Immobili
Veicoli

CANTONENoè Ponti e Ricky Petrucciani ricevuti a Palazzo delle Orsoline

05.10.22 - 12:51
I due sportivi vice campioni europei sono stati ricevuti dal Consiglio di Stato
Cancelleria dello Stato
Noè Ponti e Ricky Petrucciani ricevuti a Palazzo delle Orsoline
I due sportivi vice campioni europei sono stati ricevuti dal Consiglio di Stato

BELLINZONA - Il Consiglio di Stato, guidato dal Presidente Claudio Zali, ha ricevuto oggi a Palazzo delle Orsoline il nuotatore Noè Ponti e il velocista Ricky Petrucciani. Il Governo ha così reso ufficialmente onore ai due atleti ticinesi, che nelle scorse settimane sono diventati vice campioni europei nelle rispettive discipline.

L'esecutivo ha espresso ai due campioni «le proprie felicitazioni, a nome di tutta la popolazione ticinese, per gli storici risultati ottenuti nello scorso mese di agosto ai Campionati europei di nuoto a Roma e a quelli di atletica leggera a Monaco». Come noto, Noè Ponti aveva conquistato la medaglia d’argento nella specialità 100 metri farfalla, e Ricky Petrucciani aveva ottenuto lo stesso eccezionale risultato sui 400 metri piani. A fine mese il Governo riceverà anche Filippo Colombo, attualmente impegnato in un campo di allenamento, che ai recenti Mondiali di mountain bike ha ottenuto il titolo di vice-campione nella specialità «short track», dopo il bronzo conquistato agli Europei.

L’incontro odierno ha offerto l’occasione per ripercorrere «le eccellenti prestazioni che i due atleti ticinesi hanno fatto registrare negli ultimi anni. È stato ricordato che Ponti ha vinto il bronzo ai Giochi olimpici di Tokyo 2020 nei 100 metri farfalla e l’argento ai Mondiali in vasca corta di Abu Dhabi 2021 nei 200 metri farfalla. Petrucciani, invece, nel 2021 è diventato campione europeo U23 nei 400 metri piani, specialità in cui ha raggiunto anche la semifinale alle Olimpiadi in Giappone quale atleta più giovane e terzo europeo in assoluto».

Consegnando un omaggio a nome del Consiglio di Stato, il Presidente Claudio Zali ha rivolto ai due giovani campioni ticinesi «i migliori auguri per il loro futuro sportivo».

NOTIZIE PIÙ LETTE