Immobili
Veicoli

CANTONEUna settimana con 1'098 contagi e sei decessi

28.09.22 - 10:12
Sono in forte aumento i test positivi nel nostro cantone. Stabili i pazienti ospedalizzati.
Ti-Press
Una settimana con 1'098 contagi e sei decessi
Sono in forte aumento i test positivi nel nostro cantone. Stabili i pazienti ospedalizzati.
Negli ospedali ticinesi sono infatti ricoverate 47 persone malate di Covid-19, esattamente come una settimana fa.

BELLINZONA - Sono 1'098 i nuovi contagi da Covid-19 registrati nell'ultima settimana in Ticino. Lo comunica l'Ufficio del medico cantonale. Nel precedente bollettino settimanale - risalente al 21 settembre - le infezioni erano state 682. Come a livello svizzero, anche nel nostro cantone negli ultimi sette giorni si è quindi verificato un forte aumento delle persone che hanno contratto la malattia (+61%). «La situazione - viene precisato dall'Ufficio del medico cantonale - è da sorvegliare da vicino» visto che potrebbe essere il preludio «a un nuovo aumento dei casi dovuto all’avvio della stagione fredda».

Stabili i ricoverati - Resta per contro invariato il numero dei pazienti ricoverati in isolamento Covid-19 negli ospedali del nostro cantone. I posti letto occupati da ticinesi con il Covid-19 sono infatti 47 (come sette giorni fa), mentre i reparti di cure intense accolgono solamente un paziente affetto da coronavirus (una settimana fa erano sette). Negli ultimi sette giorni si deplorano, purtroppo, anche sei nuove vittime del virus. Il numero delle persone decedute da inizio pandemia nel nostro cantone sale quindi a 1'237.

Le raccomandazioni dell'Ufficio del medico cantonale - «Il virus è sempre presente sul territorio», sottolinea l'Ufficio del medico cantonale, raccomandando alla popolazione - soprattutto a tutela delle persone più vulnerabili - «di continuare ad adottare le misure di protezione» e «l’uso della mascherina negli spazi chiusi e nei luoghi affollati». Chiunque presentasse il minimo sintomo è poi invitato a effettuare immediatamente un test.

DSS

COMMENTI
 
Lorenzo62 2 mesi fa su tio
Caro Merlani "Il virus è sempre presente sul territorio" e voglio bene credere... Il virus ce l' abbiamo tra i piedi e nessuno ce lo leverà più come quello dell' influenza stagionale. Le persone sensibili e a rischio si proteggano e seguano le indicazioni mediche, alle altre non iniziate ancora a triturare gli zebedei.
NOTIZIE PIÙ LETTE