Immobili
Veicoli

LOCARNOLockdown e un 2021 più freddo hanno reso la fattura "elettrica"

11.02.22 - 16:56
Qualche utente parla di errore, ma la Sopracenerina conferma che i consumi lo scorso anno sono aumentati del 7-8%
Deposit
Lockdown e un 2021 più freddo hanno reso la fattura "elettrica"
Qualche utente parla di errore, ma la Sopracenerina conferma che i consumi lo scorso anno sono aumentati del 7-8%
La SES spiega l'aumento con le «temperature particolarmente fredde» registrate nella primavera e autunno scorsi, ma anche con la maggiore permanenza a casa dovuta a confinamenti e telelavoro

LOCARNO - A molti, tra quanti hanno ricevuto una delle 85mila fatture inviate a fine gennaio, è venuto un colpo. Qualcuno si è sfogato sui social, lamentando un «aumento del consumo pari al 50%». Altri segnalano “solo” un 30%. Ma c’è anche qualche raro commento dove si parla di una diminuzione della bolletta. Il valzer delle cifre postate su Facebook, da alcuni tra i 65mila utenti della Società Elettrica Sopracenerina (SES), non permette di avere un quadro univoco, ma di sicuro il conguaglio annuo ha fulminato parecchi cittadini.

Consumo in crescita - Una spiegazione, giunge in queste ore dalla stessa SES che sul proprio sito fornisce le probabili cause dell’aumento dell’energia erogata nel 2021. Perché crescita dei consumi indubbiamente c’è stata nel comprensorio che serve Locarnese, Riviera, Gambarogno, Valle di Blenio e parte della Leventina (più cinque Comuni del Grigioni italiano). «Si è assistito a un incremento del 7-8% rispetto al 2020 del quantitativo di energia erogata ai clienti vincolati (in pratica i piccoli, ossia chi ha un consumo inferiore ai 100’000 kWh all’anno, ndr.)» spiega l’azienda.

Il freddo tra le cause - Qualche utente grida all’errore puntando il dito contro la lettura del contatore. Per la SES, invece, «questo aumento è riconducibile principalmente alle temperature particolarmente fredde» nei mesi di gennaio, aprile maggio e novembre 2021 (vedi grafico qui sotto). Temperature che «hanno intensificato l’utilizzo dei sistemi di riscaldamento (soprattutto riscaldamenti elettrici e termopompe)».

Sito SES

Il conto del lockdown - Altri fattori che, secondo la SES, possono aver contribuito ad accrescere i consumi «sono stati i periodi di lockdown e di telelavoro imposti dalla Confederazione». Più concretamente il raddoppio dei pasti caldi consumati a casa, il maggior impiego di computer e altre apparecchiature elettroniche può aver fatto la differenza. In negativo.

Tariffe immutate dal 2020 - Di sicuro il caro bolletta non è riconducibile ad un aumento di tariffe che, per i clienti sotto i 100’000 kWh, sono rimaste invariate dal 2020. E, aggiunge la SES, continueranno ad esserlo anche per il 2022. 

La lettura dei contatori - Uno sbaglio nel rilevamento del contatore? Va escluso per le letture a distanza tramite “smart meter”, che sono precise al minuto. Non si può invece escludere a priori che qualche letturista (perché esistono ancora e non sono pochi i contatori vengono letti ad occhio) abbia commesso un errore. In più, un consumo maggiore, può dipendere dai consumi stimati, quando per l’assenza del cliente non è stata possibile la lettura. 

Per ogni chiarimento - «In ogni caso - ricorda Lorenzo Franscioni, responsabile Comunicazione della Sopracenerina - il nostro servizio clienti è a disposizioni per ogni chiarimento. Ci vuole solo un po’ di pazienza perché siamo molto sollecitati…». Anche le linee, non solo le fatture, possono essere talvolta elettriche.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO