Immobili
Veicoli

AIROLOSorpasso nel tunnel del San Gottardo, automobilista condannato

21.01.22 - 20:20
Un cittadino degli Emirati Arabi è stato sanzionato per la manovra compiuta lo scorso 24 novembre
Tipress (archivio)
Sorpasso nel tunnel del San Gottardo, automobilista condannato
Un cittadino degli Emirati Arabi è stato sanzionato per la manovra compiuta lo scorso 24 novembre
Nei confronti del 27enne il procuratore pubblico ha proposto una pena pecuniaria sospesa di 50 aliquote per complessivi 1500 franchi

AIROLO - Il peggior precedente l’aveva stabilito nel 2014 un automobilista germanico che ne aveva inanellati dieci (rimediando una condanna a un anno di carcere). Ma anche superare un solo veicolo è di troppo, quando si viaggia all’interno di quel budello che è la galleria del San Gottardo. Lo ha sperimentato sulla propria pelle un automobilista che lo scorso novembre ha effettuato nel tunnel un sorpasso con superamento della doppia linea. Una manovra pericolosissima per la quale è stato condannato ieri. A dar notizia del fatto, avvenuto nel tardo pomeriggio di mercoledì 24 novembre 2021, è il decreto d’accusa pubblicato oggi sul Foglio Ufficiale. 

Il pirata della strada è uno studente 27enne di nome Alrashdi Mubarak, nato e domiciliato ad Abu Dhabi (Emirati Arabi), ma ora d'ignota dimora. Nei suoi confronti il Procuratore pubblico ha proposto una pena pecuniaria di 50 aliquote per complessivi 1’500 franchi per infrazione grave alle norme della circolazione. L’esecuzione della pena è stata sospesa condizionalmente per un periodo di prova di 2 anni. Il conducente, ammesso e non concesso che venga raggiunto dalla comunicazione, ha ora 10 giorni per eventualmente opporsi al decreto. Nel frattempo si spera adotterà uno stile di guida più prudente. «Gli eccessi di velocità e la frequente inosservanza delle regole della circolazione rappresentano una notevole fonte di incidenti sulle strade degli Emirati» mette il guardia il Dipartimento federale degli affari esteri. Ma un conto sono gli spazi aperti del deserto, un altro quel pertugio chiamato galleria del San Gottardo. 

NOTIZIE PIÙ LETTE