«Ecco perché continuiamo a portarla»
foto Giordano
CANTONE
28.06.2021 - 16:030

«Ecco perché continuiamo a portarla»

Mascherina sì, mascherina no: l'obbligo all'aperto non c'è più, cosa fare?

Abitudine, dimenticanza, preoccupazione per la variante Delta. Da sabato in Svizzera si può circolare a volto scoperto, molti però esitano ancora a "smascherarsi"

La parola ai lettori

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

LUGANO - Da sabato in Svizzera non è più obbligatorio portare la mascherina all'aperto. Ma qualcuno sembra non essersene accorto. Dimenticanza, preoccupazione - soprattutto per la variante Delta - oppure un gesto di cautela «nei confronti di quelli che non hanno ancora potuto vaccinarsi». Quali motivazioni si nascondono dietro alle mascherine "a oltranza"? 

A due giorni dal liberi tutti, tio.ch/20 minuti è andato per le strade di Lugano a intervistare alcuni passanti a volto coperto. Che raccontano - ognuno con i suoi motivi - come la precauzione e la responsabilità civica siano diventate ormai una parte imprescindibile della nostra quotidianità. Per fortuna le buone abitudini - come le cattive - sono dure a morire. 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-27 15:52:53 | 91.208.130.85