tipress
CANTONE
30.04.2021 - 06:000
Aggiornamento : 10:39

In Ticino hanno votato anche i patrizi

Elezioni tacite in 192 patriziati, altri 7 invece sono andati alle urne. L'Alpa: «Ottima reazione alla pandemia»

BELLINZONA - È stato un voto discreto, lontano dai riflettori. Come vogliono etichetta e tradizione. Con qualche giorno di ritardo sul clamore delle Comunali, gli esiti delle elezioni "silenziose" svoltesi domenica in 199 patriziati sono stati raccolti dalla Cancelleria dello Stato.

I patrizi ticinesi hanno rinnovato gli organi esecutivi, tacitamente in 192 località, in 7 invece con votazione disputata (Brontallo, Brissago, Campo Vallemaggia, Piora, Mezzovico-Vira, Montecarasso e Preonzo). In tutto sono stati 1595 i voti validi su un totale di 4 433 aventi diritto (il 35 per cento), calcolano dal Settore Patriziati del Cantone.

Per il presidente dell'Alleanza patriziale (Alpa) Tiziano Zanetti «una ottima partecipazione considerata la situazione pandemica e il fatto che molti iscritti non sono residenti nei comuni d'origine». L'emergenza Covid, assicura, «non ha intaccato la vitalità dei patriziati anche se le realtà avviate nel settore turistico ricettivo hanno avuto un contraccolpo, naturalmente». Le finanze patriziali «sono comunque solide e hanno permesso di reggere l'urto». L'assemblea dei delegati si svolgerà in autunno ad Airolo - Covid permettendo - per fare un punto (anche) economico. 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-07 01:09:46 | 91.208.130.85