Tamedia
CANTONE
15.03.2021 - 10:050
Aggiornamento : 14:13

In Ticino altri 48 casi ma nessun decesso

Nelle strutture ospedaliere ticinesi si contano al momento 67 pazienti col Covid, di cui 7 in cure intense

È scattata la quarantena per un'altra classe del Liceo cantonale di Lugano 2 e per una della Scuola cantonale di commercio di Bellinzona

BELLINZONA - Sono 48 i nuovi casi di coronavirus accertati nelle ultime ventiquattro ore in Ticino. Lo si evince dall'odierno bollettino giornaliero delle autorità sanitarie cantonali. Dall'inizio dell'emergenza sanitaria si contano complessivamente 28'876 contagi.

Oggi non si segnala nessun decesso legato al coronavirus. Nel corso del fine settimane, erano invece quattro le persone morte col Covid. Mentre la media della scorsa settimana era di un decesso al giorno. Sinora in Ticino sono 967 le vittime della pandemia.

Per quanto riguarda l'occupazione dei letti d'ospedale, attualmente sono 67 i pazienti col Covid (ieri erano 63). Di questi, 7 si trovano in cure intense. Nelle ultime ventiquattro ore sono state ricoverate 5 persone, mentre soltanto una è stata dimessa.

Altre quarantene di classe - Nel corso del weekend sono scattate altre quarantene di classe. Si tratta di una classe del Liceo cantonale di Lugano 2 (valida fino al 19 marzo 2021) e di una della Scuola cantonale di commercio di Bellinzona (fino al 22 marzo 2021), come fa sapere il Dipartimento dell'educazione, della cultura e dello sport. Attualmente sono sedici le classi in confinamento. In un caso si tratta di una sezione di scuola dell'infanzia. Lo ricordiamo, in tutto il Ticino si contano 421 sezioni di scuola dell'infanzia, 803 di scuola elementare, 607 di scuola media e 1'159 delle scuole postobbligatorie cantonali.

Situazione sotto controllo nelle case per anziani - Nelle case per anziani ticinesi è ormai da oltre un mese che non si registrano nuovi contagi (l'ultimo risale all'inizio di febbraio). Anche nelle ultime 72 ore - come fa sapere oggi l'Associazione dei direttori delle case per anziani della Svizzera italiana (ADICASI) - non è infatti stato accertato nessun nuovo caso.

Verso altri allentamenti? - Nel frattempo in tutto il paese si attendono i prossimi allentamenti. Il Consiglio federale li ha messi in consultazione lo scorso venerdì, ma saranno messi in atto soltanto se la situazione epidemiologica lo permetterà. Si parla in particolare di consentire nuovamente manifestazioni in presenza di pubblico, incontri privati in casa con dieci persone e attività sportive e culturali in gruppo. Nel settore della ristorazione si intende permettere l'apertura delle terrazze. Una decisione sarà presa nella seduta del prossimo venerdì 19 marzo.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-24 01:45:54 | 91.208.130.85