Tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
7 min
Pandemia: Ente ospedaliero 55 milioni in rosso
Un deficit finanziario da imputare per il 30% a costi straordinari e per il 70% alla mancata attività.
CANTONE
1 ora
“Job mentor” per collocare i disoccupati over-50
Grazie a questo supporto specializzato si potrà beneficiare di una consulenza più intensa e mirata.
AIROLO
1 ora
Qui comincia il secondo Gottardo
Sono iniziati i lavori al tunnel autostradale tra Airolo e Göschenen. Ecco la road-map
CANTONE
1 ora
Ricordatevi di analizzare la parità salariale
Il termine, per le datrici e i datori di lavoro che impiegano 100 o più collaboratori, è il 30 giugno.
CANTONE
2 ore
Altri 62 positivi in Ticino, ricoverati ancora in calo
Fortunatamente non si contano ulteriori vittime. I nuovi ammessi sono 2, mentre le dimissioni si elevano a 5.
CANTONE
5 ore
Il treno color rame che diventa una star
Si chiama Traverso e da qualche tempo lo si nota anche nella Svizzera italiana. Ecco da dove arriva.
FOTO
CANTONE
6 ore
La sfida lanciata agli artisti, ogni spazio può fare museo
Adriana Bock Schmitt impegnata a promuovere gli artisti del nostro cantone attraverso il progetto creattivati.ch
BELLINZONA
6 ore
Migliaia di api uccise: «Cattiveria e stupidità non hanno limiti»
Il fatto è accaduto sui Monti di Marno, sopra a Carasso. L'apicoltore: «Sporgerò denuncia, ma non mollo e vado avanti».
CANTONE
15 ore
Tre condanne per gli scontri alla Valascia
Due ticinesi e un vodese si sono visto comminare una pena pecuniaria per i fatti avvenuti il 14 gennaio del 2018.
LUGANO
17 ore
Un testamento da 16 milioni, ma per il Tf è carta straccia
Dopo una battaglia durata decenni il Tribunale federale respinge un documento datato 1936 ritrovato in un cassetto
CANTONE
19 ore
Un cataclisma tra Ticino e Varesotto
È solo un'esercitazione: l'esercito si sta preparando
LOCARNO
20 ore
Festino alle medie, il docente licenziato ricorre al Tram
La decisione dell'ex insegnante di storia e italiano è stata comunicata dal suo legale, l'avvocato Carlo Borradori.
MENDRISIO/BERNA
20 ore
«Non vogliamo la terza corsia tra Lugano e Mendrisio»
Consegnate oggi a Berna le firme della petizione che si oppone al potenziamento dell'autostrada.
CANTONE
21 ore
Raddoppiano gli aiuti Ponte Covid
Da giugno l'importo massimo del primo richiedente sarà aumentato a 2'000 franchi.
RIVA SAN VITALE
21 ore
Cerimonia di insediamento a Riva San Vitale
Il Sindaco Antonio Guidali e il Vicesindaco Eusebio Vassalli hanno giurato fedeltà alla Costituzione.
CANTONE
26.02.2021 - 12:130
Aggiornamento : 16:05

Gelata in pista: il Governo chiude le terrazze dal 1. marzo

La decisione presa dopo che non è stato possibile trovare un compromesso tra Berna e i Cantoni interessati

I servizi di take-away potranno invece continuare la propria attività. 

BELLINZONA - Gelata sulle terrazze aperte sulle piste. Gli sciatori potranno godersele ancora per un weekend. Da lunedi si chiude. Lo comunica il Consiglio di Stato che ha preso la decisione dopo alcuni colloqui tra rappresentanti del Consiglio federale e di alcuni Cantoni svizzeri, tra cui il Ticino. Colloqui che non hanno permesso di trovare un compromesso. Per questo motivo il Consiglio di Stato, in maniera coordinata con i Cantoni di Uri, Svitto, Nidvaldo, Obvaldo e Glarona, ha deciso che a partire da domenica 28 febbraio 2021 alle 17 le terrazze dovranno essere chiuse.

Interpretazione non condivisa da Berna - Come noto, in sei Cantoni svizzeri, è attualmente possibile consumare alimenti e bevande sulle terrazze dei take-away dei comprensori sciistici. Questo naturalmente nel pieno rispetto dei piani di protezione previsti per la gastronomia (tavoli distanziati, massimo di quattro persone per tavolo, tracciamento, ecc.). Secondo i Cantoni la regolamentazione di questi spazi rientra nelle disposizioni previste dai piani di protezione per i comprensori sciistici e, di conseguenza, sarebbe di competenza dei Cantoni. Il Consiglio federale non condivide questa interpretazione e ha ribadito che l’utilizzo di questi spazi è regolamentato dall’Ordinanza federale. Le autorità federali hanno quindi chiesto ai Cantoni di rispettare e far applicare queste disposizioni.  

Il passo indietro - I Cantoni hanno cercato di spiegare alle autorità federali i vantaggi legati alla messa a disposizione di questi spazi per il consumo di bevande e alimenti sulle piste da sci. Dopo alcuni colloqui avvenuti ieri sera, giovedì 25 febbraio 2021, non è stato raggiunto un compromesso. Anche se da un punto di vista epidemiologico si resta convinti della bontà della soluzione proposta, i Cantoni hanno deciso di dare seguito alle richieste del Consiglio federale.  

Il take-away continuerà - Per questo motivo, il Consiglio di Stato ticinese, in maniera coordinata con i Governi dei Cantoni di Uri, Svitto, Nidvaldo, Obvaldo e Glarona, ha deciso che a partire domenica 28 febbraio 2021 alle 17 le terrazze dei comprensori sciistici dovranno chiudere. I servizi di take-away potranno invece continuare la propria attività. 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
vulpus 2 mesi fa su tio
È evidente che la questione terrazze non è un problema sanitario. IL CF è in balia di pressioni di quei cantoni che non hanno aperto le piste da sci. E ora visto che chi ha aperto ha avuto ragione, senza provocare infetti, si è dato da fare per mettere il bastone tra le ruote degli altri. La dichiarazione del membro della taskforce degli esperti sulla questione è una arrampicata sui vetri, nessuna giustificazione o dimostrazione di conseguenze negative. Vogliono far chiudere gli impianti ,per agonia . Almeno avessero gli attributi di obbligarli a chiudere , ma di pagare gli indennizzi
Tzozjlred 2 mesi fa su tio
...siamo in guerra, mah non possiamo permetterci di aver paura. Io dico basta al terrorismo mediatico e al panico. Rimettiamoci in discussione senza dimenticare di difenderci con i mezzi che abbiamo a disposizione (mascherine, distanza, igiene) e ospedali, respiratori, e tanto buon senso. Non possiamo più permetterci le chiusure totali perché causano danni irreparabili alle economie (lavoro, PIL) e problemi psicologici di massa dei nostri giovani(suicidi,ricoveri coatti). Questa è una.guerra subdola, dobbiamo vincerla non sottometterci.
Findus 2 mesi fa su tio
Ah ah ah che ridere Gobbi parla di compromesso per non creare un problema istituzionale con Berna! Il Nano si rivolta nella tomba... Avanti leghisti coerenza zero Zali frattempo ha fatto uno sbadiglio
RV50 2 mesi fa su tio
Chiudiamo degli spazi aperti e in regola con le distanze e lasciamo entrare sul nostro territorio lavoratori che vivono in una zona rossa ? Io non sono un sciatore e nemmeno contro i frontaglieri quindi il mio commento non é di parte ma mi sembra che la cosa stia fuggendo di mano ai nostri governanti.
centauro 2 mesi fa su tio
@RV50 Zona rossa dove?
Booble63 2 mesi fa su tio
Politici senza palle. Succubi di virologi e medici malati di protagonismo e di funzionari coi piedi al caldo. Gente che non ha mai rischiato nulla di suo ma che per sgravarsi dalle responsabilità delle loro decisioni si nascondono dietro leggi e ordinanze create ad hoc. CONIGLI !
Duca72 2 mesi fa su tio
Chiudete le scuole !!!!!!
F/A-19 2 mesi fa su tio
Per una volta che c’è neve in abbondanza lasciate divertire i giovani all’aria aperta, in montagna, con tanta aria buona.
Shion 2 mesi fa su tio
@F/A-19 Tanta aria buona? E questa massa menefreghista di automobili che raggiunge le stazioni sciistiche contribuisce a questa aria buona? Quando andrebbe benissimo anche raggiungere a piedi la natura appena fuori di casa!
F/A-19 2 mesi fa su tio
@Shion È vero, infatti io quando voglio sciare non prendo l’auto per andare in montagna, vado alla foce del Cassarate.....
Nmemo 2 mesi fa su tio
Sembrerebbe che il CF abbia intenzione di bloccare i ristorni nei Cantoni recalcitranti all’ordinanza federali in materia di prevenzione.
lecchino 2 mesi fa su tio
Bernesi tdc
Didimon 2 mesi fa su tio
Piste da sci.. Apriamo tutto prima che sia troppo tardi.. Pf.. Siamo agli sgoccioli
Chinuzza 2 mesi fa su tio
Mah sembra che ci stiamo avviando ad una dittatura.., incredibile
stefanobig 2 mesi fa su tio
Pio pio
Ivan 2 mesi fa su tio
Sempre più pagliacci
Eimco104 2 mesi fa su tio
Conigli!!!

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-06 12:03:28 | 91.208.130.89