Ti Press
GRONO (GR)
02.02.2021 - 14:300

C'è preoccupazione per il settore sociosanitario della Mesolcina

Il sindacato VPOD ha incontrato alcuni dipendenti della Casa anziani Opera Mater Christi di Grono.

Ma ha anche scritto alle altre tre strutture sociosanitarie mesolcinesi e alla Commissione permanente della sanità della regione Moesa

GRONO - Il sindacato VPOD Ticino e Moesa ha incontrato online, ieri, alcuni dipendenti della Casa anziani Opera Mater Christi di Grono: dall’incontro è emersa una grande preoccupazione per il futuro lavorativo del personale e della struttura sanitaria. Il personale ha dato mandato al sindacato di incontrare i vertici della Casa anziani per discutere i problemi relativi alla salvaguardia dei posti di lavoro e della qualità delle cure per gli ospiti.

Alla luce della situazione generale del settore in Mesolcina il VPOD ha inoltre contattato le direzioni delle altre tre strutture sociosanitarie mesolcinesi - Casa di cura del Circolo di Mesocco, Casa di cure Immacolata di Roveredo e Residenza delle Rose di Grono - chiedendo loro un incontro volto ad approfondire le problematiche di ordine sindacale, con l’obiettivo di poter dare la giusta serenità a chi opera in questo delicato settore.

Un’ulteriore richiesta di incontro da parte sindacale è partita all’indirizzo della Commissione permanente della sanità della regione Moesa, che secondo il sindacato dovrebbe coordinare una strategia regionale per trovare le giuste risposte finanziarie e politiche alla crisi generata (anche) dalla pandemia.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-16 01:13:08 | 91.208.130.89