tio/20minuti
CANTONE
22.12.2020 - 21:350
Aggiornamento : 23.12.2020 - 09:55

«Con bar e ristoranti chiusi, restiamo senza ufficio postale»

Succede a Castagnola e Isone, dove i servizi vengono erogati dentro esercizi pubblici, ora chiusi per il Covid

La Posta: «Mantenerli aperti solo per l'offerta postale non si giustificherebbe inoltre da un punto di vista finanziario»

LUGANO - «La Confederazione ha ordinato la chiusura di bar e ristoranti, e ora noi ci troviamo senza un ufficio postale». È il lamento di un abitante del quartiere luganese di Castagnola. Ma nella stessa situazione si trovano, in Ticino, anche tutte le persone che fanno capo al servizio postale di Isone. Il motivo? Nelle due località in questione, lettere e pacchi passano da un bar o un ristorante. Attività, queste, che da oggi e almeno per un mese devono restare chiuse, su decisione del Consiglio federale.

Si tratta di filiali in partenariato, che sono nate a seguito della chiusura di uffici postali “tradizionali”. Se in altre località l'offerta ha trovato posto all'interno di negozi, in questi due casi specifici il servizio è invece entrato al Bar Strada di Castagnola e al Ristorante Vedeggio di Isone. Ora entrambi chiusi.

È anche una questione finanziaria - Non era possibile prevedere un'eccezione? «L'attività postale è ospitata nell'esercizio del partner - ci spiega Nathalie Dérobert Fellay, portavoce della Posta - e ne dipende in quanto a orari di apertura ed eventuali chiusure straordinarie». Per quanto riguarda il caso in questione, «appare indispensabile la cessazione momentanea dell'attività postale anche per evitare una possibile confusione nella clientela nello scindere quelli che sono i servizi offerti dal partner e l'erogazione di servizi postali».

E in ogni caso, sembra che non valga la pena fare eccezioni. «L'apertura dell'attività limitatamente ai soli servizi postali - aggiunge infatti la portavoce - non si giustificherebbe inoltre da un punto di vista finanziario».

Informazione ai clienti - Per le operazioni postali (tra cui anche il ritiro di pacchi, particolarmente abbondanti in questo periodo natalizio a causa dello shopping online), i clienti devono pertanto fare affidamento su altre filiali. Per l'area normalmente servita dall'ufficio di Castagnola, si tratta di Cassarate. Da Isone bisogna invece recarsi a Bironico.

Tutte le indicazioni in merito sono fornite alla clientela direttamente presso le filiali in partenariato che restano attualmente chiuse attraverso un cartello. E quando si tratta del ritiro di un invio postale, l'informazione sull'ufficio postale a cui fare riferimento è riportata sull'avviso, conclude la portavoce Dérobert Fellay.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-18 23:21:26 | 91.208.130.89