Archivio Tipress
CANTONE
10.12.2020 - 13:110
Aggiornamento : 14:48

L'aeroporto di Lugano secondo Sir Lindsay Owen-Jones

Il gruppo Amici dell'Aeroporto - in corsa per la gestione - ha stipulato un accordo per voli di linea su Ginevra e Berna

L'obiettivo è di trasformare lo scalo in un hub d'affari collegato a diverse destinazioni

LUGANO - Sono sette i gruppi privati in corsa per la futura gestione dello scalo di Agno. Tra queste si conta la cordata "Amici dell'Aeroporto", con capofila Sir Lindsay Owen-Jones, che oggi scopre le carte: «Intendiamo trasformare l'aeroporto in un hub d'affari collegato a diverse destinazioni», a cominciare da Ginevra e Berna, annuncia in un comunicato.

Ed è con questa ambizione che - la cordata lo ha comunicato ieri alle autorità cittadine di Lugano - è stato concluso un accordo di principio per un partenariato con la lussemburghese Luxaviation Group, «uno dei più grandi operatori di aerei d'affari ed elicotteri al mondo».

L'intenzione della cordata è di offrire - con i sussidi di Città e Cantone indicati nel bando - inizialmente due rotazioni su Ginevra e una su Berna, con un tempo di volo inferiore all'ora. Per l'operazione si vogliono impiegare «aerei nuovi a basso consumo, basse emissioni CO2 e foniche, King Air 350 da dieci posti e King Air 250 da otto posti».

Il numero delle destinazioni potrebbe poi venire gradualmente ampliato in caso di successo, si legge in una nota degli Amici dell'Aeroporto. «Siamo convinti che questo partenariato rappresenti una soluzione preziosa per Lugano Airport e la regione» afferma Sir Lindsay Owen-Jones.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-27 05:23:16 | 91.208.130.89