Radio Carona Skonvolt
CANTONE
15.05.2020 - 06:340
Aggiornamento : 09:27

Radio Carona Skonvolt, musica contro la pandemia

Il progetto "familiare" è nato il 20 marzo 2020 durante la quarantena per il coronavirus.

L'ideatore Giotto Parini: «L'esigenza era stare vicino ai nostri affetti. Ora abbiamo un'utenza di circa 500 ascoltatori e decine di amici che ci danno una mano con la programmazione».

CARONA - «Dalla montagna con amore». È questo lo slogan di Radio Carona Skonvolt (caronaskonvolt.radio12345.com), un'emittente familiare fondata dal filmmaker indipendente, grafico, dj e pittore Giotto Parini e nata lo scorso 20 marzo durante la quarantena imposta dall’emergenza coronavirus. La musica come rimedio contro la paura. Le note come medicina, almeno per l'anima, contro la pandemia. «Il progetto - ci spiega il suo ideatore - è nato dall'esigenza di stare vicino ai nostri amici e familiari che da anni sono sparsi per il mondo per ragioni lavorative».

Una passione, quella per la radio, che il poliedrico Giotto coltiva fin da bambino. «A nove anni, nel lontano 1995, qui a Carona io e i miei amici usavamo dei Walkie Talkie e fingevamo di condurre un programma». Dalla finzione di allora, alla realtà odierna. Radio Carona Skonvolt nasce infatti «spontaneamente» durante un giorno qualunque di quarantena. «A gestirla inizialmente eravamo solo io e la mia ragazza, Mimmi. Poi diverse decine di amici si sono offerti per darci una mano».

Dopo solo due giorni di trasmissioni la famiglia di Radio Corona Skonvolt si è poi ulteriormente ingrandita. «Diversi dj ticinesi hanno iniziato a inviarci la loro musica. In pochi giorni avevamo una quantità di materiale per coprire le prime due settimane. Attualmente ci sono circa 50 musicisti nostrani (DJ, rapper, autori di pezzi Goa e Techno) che - da Chiasso ad Airolo - ci mandano un set musicale a settimana». 

Il palinsesto, strutturato e variegato, comprende anche un radiogiornale. Fatto dagli amici sparsi per il mondo. «La casa madre è a Barcellona. Ma abbiamo inviati anche a Villars sur Ollon (VD), Amsterdam e Zurigo, arrivando addirittura fino a Sysma in Finlandia». 

La diretta parte alle 10.00 di mattina e accompagna l'ascoltatore fino a mezzanotte. «Abbiamo una programmazione molto variegata che cambia ogni ora. A intrattenere il pubblico passiamo ad esempio da DJ Eliseo di neppure sei anni a Dj Nonno che ne ha 65 e propone pezzi jazz».

Dopo quasi due mesi di trasmissioni, Giotto può quindi ritenersi soddisfatto del suo progetto. «Abbiamo imparato un passo dopo l'altro. Siamo piccoli ma abbiamo comunque un bacino d’utenza che raggiunge 500 ascoltatori. Ogni giorno per partecipare al Quizzone o per una dedica ci chiamano dalle 50 alle 80 persone. Qui su Radio Skonvolt parliamo di tutto, di vita, amore e sogni. Ma la musica resta sempre la nostra spina dorsale».

Qui la hit estiva di Radio Carona Skonvolt.

Radio Carona Skonvolt
Guarda le 4 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
sedelin 1 anno fa su tio
fantastici! musica, parole, immagini, bravissimi!
sedelin 1 anno fa su tio
@sedelin intendevo il video di presentazione. musica di alta qualità, grazie!
Corsica 1 anno fa su tio
È da sta mattina che vi ascolto, jazz da paura! Saluti dal Canton Jura
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-24 06:04:12 | 91.208.130.86