Immobili
Veicoli
Mikron, macro taglio da 110 posti

AGNOMikron, macro taglio da 110 posti

17.04.20 - 09:01
Il gruppo ha avviato colloqui con il personale e le parti sociali.
Tipress
Mikron, macro taglio da 110 posti
Il gruppo ha avviato colloqui con il personale e le parti sociali.
La misura viene motivata con il calo della domanda da parte dell’industria automobilistica. La critica del Mps: «Così si distrugge il capitale umano per mantenere o addirittura aumentare quello finanziario». La Borsa apprezza l'annuncio e il titolo a Zurigo prende il volo

AGNO - Nei giorni in cui Aiti e gli industriali svizzeri sollecitano una ripartenza del settore, c’è chi riparte sì, ma innestando la retromarcia.

Ad Agno il gruppo Mikron è infatti intenzionato ad effettuare un licenziamento collettivo, ma si potrebbe chiamarlo anche di massa, quantificabile in 110 posti. Si tratterebbe, in pratica, di un taglio di un terzo della forza lavoro, circa 350 posti, impiegata presso lo stabilimento luganese. 

La notizia ha cominciato a rimbalzare stamani sui siti finanziari tedeschi, come finaznachtrichten.de, dopo che il gruppo ha annunciato l’avvio di colloqui con i rappresentanti dei dipendenti e le parti sociali. 

All’origine del macro-taglio ci sarebbe il crollo della domanda da parte dell’industria automobilistica, alla quale Mikron fornisce macchinari. Il comparto toccato è quello della Divisione Mikron Machining, mentre, come precisa il gruppo stesso in una nota, «il settore utensili di Mikron Tool e il segmento Mikron Automation non sono interessati da tali misure».

Il coronavirus sembra aver accelerato le difficoltà che lo scorso novembre si erano già palesate nello stabilimento di Agno con l’introduzione del lavoro ridotto, seguite a dicembre da 30 licenziamenti. Ora cala la mannaia, mentre la Confederazione sta iniettando denaro nel sistema economico per non farlo collassare. Un aspetto che non mancherà di far discutere.

Mps: «Quante Mikron nel dopo pandemia?»
Tra le prime reazioni al taglio di 110 posti annunciato alla Mikron quella del Mps che si chiede «quante Mikron ci aspettano nel dopo-pandemia? Gli orientamenti padronali ci indicano che rischiano di essere molte». Secondo il Movimento per il socialismo «il caso illustra bene la logica padronale che, purtroppo sempre più, vedremo manifestarsi nei prossimi mesi. Una logica costruita sulla costante e sempre maggiore valorizzazione del capitale: cioè producendo profitti e redistribuendoli agli azionisti». Nella lettura dell’Mps il taglio effettuato ad Agno altro non è che «la decisione di distruggere capitale (in questo caso “capitale umano”) per permettere che eventuali minori profitti possano comunque mantenere, o addirittura aumentare, il tasso di redditività del capitale». L’Mps ricorda inoltre che lo scorso anno per Mikron è stato pur «non eccezionale come il 2018, ma certamente positivo. Infatti, già lo scorso 23 gennaio l’azienda, comunicava che nel 2019 il fatturato complessivo è comunque aumentato del 4,1% e che, alla fine, l’utile aziendale del Gruppo Mikron ammonta a 8,8 milioni». Per la cronaca la misura, annunciata all'alba a mercati chiusi, è stata accolta positivamente dalla Borsa svizzera, dove il titolo di Mikron guadagna oltre il 3%.

COMMENTI
 
vulpus 2 anni fa su tio
Mossa pronta da tempo per essere attivata? Lo si può pensare. Da tempo avevano già ventilato una ristrutturazione. Ora con la pandemia ne approfittano e la mettono in pratica. Ora stà a chi di dovere sorvegliare e verificare che una volta licenziati poi non vengano sostituiti con altri operai.
Mushroom 2 anni fa su tio
Con Mikron il Covid-19 non c’entra nulla,avevano già previsto tutto prima che la pandemia iniziasse,la politica della dirigenza di Agno é da molto tempo poco lungimirante,le altre divisioni(Boudry,Denver,Shangai,le 2 in Germania)non risentono sella costante problematica di Agno,come mai?fossi negli azionisti qualche domanda sul management -direzione di Agno me la farei.
VECCHIOTTO 2 anni fa su tio
Cosa pensavate che il padrone ci desse sempre da mangiare rimettendoci lui? La mia paura è che ci saranno ditte della penisola che dopo aver intascato gli aiuti federali e cantonali facciano lo stesso gioco per poi riaprire
Rusky 2 anni fa su tio
ma no dai ahaaa - anzi qualcuno starà già pensando come usare i soldi garantiti da Berna per le spese personali
F/A-18 2 anni fa su tio
Poi faranno i controlli, a chi va in fallimento si controlleranno i conti, salterà fuori dove sono andati gli aiuti, è prevista la galera per questo, che nessuno pensi sia così facile. Penso inoltre che tante ditte già indebitate, con una linea di credito già attiva o con i conti sempre in rosso non penso abbiano usufruito di nulla, almeno spero.
Sandokan85 2 anni fa su tio
È solo pezzo del domino avete fatto orecchie da mercante per 3 mesi e ora cosa vi aspettate. Questa è la punta di un iceberg che ci sta entrando nel posteriore grazie alle persone che rifilano direttive senza rispondere di alcuna responsabilità. Le stesse che distruggono la nostra economia sfruttando l'emotività delle persone comuni, mentre dall'altro del loro piedistallo ci hanno volontariamente omesso spudoratamente l'orizzonte tragicamente inevitabile verso cui ci stavano dirottando!
Mattiatr 2 anni fa su tio
Ehhh già (vuole essere un sospiro di sconforto). Lo dico dalle prime ventilazioni di blocco che ci sarebbero state conseguenze sulla popolazione, sono curioso di vedere i prossimi dati sulla disoccupazione per capire se avevo ragione. Faccio un'altra speculazione, finita la crisi, tutti daranno la colpa ai frontalieri accanendosi ulteriormente contro il numero degli stessi che aumenterà costantemente. Io continuo a sostenere che dovremmo tutelare la popolazione sensibile e sotto consiglio di virologi non fissati con la chiusura totale introdurre un programma di gestione dei flussi lavorativi (che so chi può lavorare da casa stringa i denti per questo annetto). Per il resto supplico la governance e il parlamento cantonale d'introdurre un programma di sostegno per ridurre il tasso d'interesse per prestiti agli imprenditori, di modo che si vengano a creare maggiori posti di lavoro in più settori e creare qualcosa di produttivo nel Ticino post COVID-19. In fondo l'imprenditoria porta pregio, rispettabilità e posti di lavoro. Poi fra qualche anno potremo tornare a fare teorie socialiste e accanirci contro i frontalieri.
Canis Majoris 2 anni fa su tio
Licenziano e il titolo vola in borsa! Questo mondo finanziario è da cambiare! Così fa proprio schifo
Mattiatr 2 anni fa su tio
Non è proprio volata in borsa visto che oggi ha avuto solo cali, sarà che i 3 centesimi di dividendo consegnati oggi hanno influito sulle finanze? (in totale sono mezzo milione e poco di più)
Se7en 2 anni fa su tio
.... trovo comunque inutile scrivere nei vari blog, se i diretti interessati non li leggono mai. Resta solo uno sfogo del cittadino e niente più.
Se7en 2 anni fa su tio
Mi dispiace scriverlo, ma spero che questa situazione porti il buon senso a tutte quelle aziende che negli ultimi anni hanno licenziato manodopera indigena per assumere manodopera straniera arrivando ad un esubero di personale frontaliere e mi riferisco al terziario che sono circa (45’000). Uno schifo. Ben vengano in quei settori dove effettivamente c’è carenza, medici, infermieri, edilizia etc, ma per il resto ....
mats70 2 anni fa su tio
Alla fine della crisi tante ditte saranno con l'acqua alla gola stile Mikron, indovinate sulle spalle di chi saranno fatti i risparmi? Con la ripresa dell'economia, i frontalieri aumenteranno esponenzialmente come il numero dei ticinesi che finiranno in disoccupazione prima ed assistenza poi. Non c'é nessuna via d'uscita o come dicono i nostri politici "sa po fa nagott!!"
Se7en 2 anni fa su tio
Andrà a finire proprio così. Uno schifo
Blobloblo 2 anni fa su tio
Pensate un po’ che bella economia che abbiamo creato! La tanto protetta economia...l’economia della crescita continua, delle azioni, dei dividendi milionari! Se l’anno prima avevi GUADAGNATO 100 e l’anno dopo SOLO 99 si parlava di crisi! La tanto abusata parola crisi!! Era comunque un guadagnare continuo, anni e anni, milioni e miliardi che girano...ma che girano a chi? Ai soliti ovviamente, a quell’ 1% che possiede più del 99% restante della popolazione... Adesso per un mesetto circa in questa situazione si parla già di migliaia di licenziamenti, fallimenti a catena, ecc... Proprio bella questa economia!!! Speriamo che cambi qualcosa, ma ho i miei dubbi, altrimenti ci troveremo peggio di prima!
mats70 2 anni fa su tio
Ti sbagli di grosso. 100 ticinesi in meno (sempre che ce ne siano ancora 100) e appena la situazione si riprende, ulteriori 100 frontalieri in più
jena 2 anni fa su tio
... e intanto il cantone dorme... speriamo che il coronavirus possa aprire gli occhi agli svizzeri e farli votare bene (sempre che si voterà)...
Orsettina 2 anni fa su tio
Avete ragioni quasi tutti,voi che avete lasciato un commento. Posso solo aggiungere che mi dispiace molto per le tante persone licenziate.....
lecchino 2 anni fa su tio
andrà tutto bene! restiamo a casa! NO, NON andrà tutto bene! A lungo termine i morti causti dalla crisi innescata saranno ben di più di quelli causati direttamente dal virus, e l'età media non sarà più di 85 anni....
jena 2 anni fa su tio
bene e quando il tutto ripartirà il cantone dovrebbe far pressione per assumere manodopera locale!!!!
miba 2 anni fa su tio
....e non è solo che l'inizio....
F/A-18 2 anni fa su tio
Quando si parla di recessione queste sono le conseguenze, avremo nel mondo milioni di disoccupati ed anche da noi ci saranno conseguenze pesanti, questo mondo così fragile che ci siamo creati sta cominciando a farci vedere gli effetti peggiori, se pensiamo solo a chi non ha riserve e si è indebitato eccessivamente, se perderà il lavoro perderà tutto.
Danny50 2 anni fa su tio
100 frontalieri in meno ?
Zico 2 anni fa su tio
si muore di covid; chi? le persone che avevano malattie pregresse! la Mikron taglia 110 posti: difficoltà pregresse qui non mancano. Il corovavirus anche qui ha accellerato il problema che comunque era pregresso
F/A-18 2 anni fa su tio
Il virus farà strage di tutto quanto non era propriamente sano, ad essere positivi si può dire che farà una bella pulizia.
centauro 2 anni fa su tio
Non è una cosa bella da dire!
jena 2 anni fa su tio
ahahahahhahaha....
NOTIZIE PIÙ LETTE