tipress
CAMPIONE D'ITALIA
12.01.2019 - 18:520

Casinò indebitato per oltre 73 milioni

Consegnata al giudice del Tribunale di Como la proposta di stato passivo

CAMPIONE D'ITALIA - I debiti della casa da gioco campionese ammontano ad oltre 73 milioni di euro, per almeno 212 creditori accertati.

Ammonta ad 8 milioni e mezzo invece la cifra che i tre curatori fallimentari sono riusciti a cancellare nella loro proposta di stato passivo consegnata ieri al giudice del Tribunale di Como che - come anticipa oggi il Corriere di Como - per il 28 gennaio ha fissato la data dell'udienza in cui si esprimerà.

Rischiano inoltre di non incassare nulla il comune di Campione, la Banca popolare di Sondrio, le società di gioco online e tre alberghi.

Diverso è il discorso per il fisco e l'ex direttore generale del casinò Carlo Pagan, considerati creditori privilegiati. Per conoscere le loro sorti, infine, i quasi 500 dipendenti del Casinò dovranno attendere l'udienza di fine gennaio.

2 mesi fa Dipendenti Casinò: «La riassunzione non è un obbligo»
2 mesi fa Casinò Campione, i sindacati chiedono di congelare i licenziamenti
3 mesi fa Casinò di Campione, arrivano i licenziamenti
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-03-19 17:04:16 | 91.208.130.86