SVIZZERADopo Sommaruga: ecco Baume-Schneider e Herzog

26.11.22 - 13:54
Hanno ottenuto la maggioranza al tero scrutinio
Le due candidate durante la conferenza stampa/ Tamedia
Fonte Ats
Dopo Sommaruga: ecco Baume-Schneider e Herzog
Hanno ottenuto la maggioranza al tero scrutinio

BERNA - La consigliera agli Stati giurassiana Elisabeth Baume-Schneider e la "senatrice" basilese Eva Herzog sono in corsa per la successione a Simonetta Sommaruga in Consiglio federale. Lo ha deciso il gruppo parlamentare del Ps.

Le due candidate hanno entrambe ottenuto la maggioranza assoluta al terzo turno dello scrutinio, ha dichiarato alla stampa il capogruppo del PS e consigliere nazionale Nordmann (VD).

Tre scrutini e "un giallo"

La scelta delle due candidate è stata molto serrata. «Un vero giallo», ha detto Nordmann. Nei primi due turni anche la terza candidata, la consigliera di Stato bernese ed ex consigliera nazionale Evi Allemann, ha sfiorato la designazione. Ma al terzo turno il gruppo ha scelto Eva Herzog con 24 voti e Elisabeth Baume-Schneider con 23 voti. Evi Allemann ha ottenuto 14 voti.

«La Svizzera non andrebbe a picco con tre consiglieri federali romandi», ha affermato il capogruppo del Ps facendo riferimento alla candidatura della giurassiana Baume-Schneider. La Costituzione prevede soltanto un equilibrio fra le regioni lungo un certo periodo. E il canton Giura non è mai stato rappresentato in Consiglio federale, ha spiegato Nordmann.

«Tre donne in Consiglio federale»

Le due candidate nominate dal gruppo parlamentare hanno entrambe reso omaggio al corretto svolgimento della campagna di selezione interna al partito ed hanno ringraziato davanti ai media la collega Evi Allemann.

Con il ticket femminile del Ps ci saranno sicuramente tre donne in Consiglio federale, ha detto la co-presidente del PS svizzero Mattea Meyer.

Il Ps aveva già annunciato venerdì scorso che il ticket sarebbe stato esclusivamente femminile. Il consigliere agli Stati zurighese Daniel Jositsch, che aveva mostrato interesse per la carica, ha accettato la decisione.

 

Ieri, il Consiglio del Ps aveva ascoltato le tre candidate in corsa - Evi Allemann, Elisabeth Baume-Schneider e Eva Herzog - arrivando alla conclusione che tutte e tre sarebbero state «perfettamente qualificate per figurare sul ticket socialista».

In quel frangente, sempre il Consiglio aveva confermato che il ticket da sottoporre il 7 dicembre all'Assemblea federale sarebbe stato composto da due candidate, rimandando però la scelta dei nomi al gruppo socialista in parlamento. Una settimana fa, lo stesso gruppo Ps alle Camere aveva deciso di presentare un ticket con due donne, scartando la candidatura del "senatore" Daniel Jositsch (ZH) che aveva mostrato interesse per la carica.

Eva Herzog, che presto compirà 61 anni, è stata eletta nel 2001 nel Gran Consiglio di Basilea Città, dove nel 2004 ha presieduto il gruppo parlamentare del PS fino a quando, nello stesso anno, è stata eletta nel governo cantonale, È stata riconfermata nell'esecutivo nel 2008, nel 2012 e nel 2016.

Nel 2019 è stata eletta nel consiglio degli Stati. Dodici anni fa, la Herzog era già stata candidata al Consiglio federale, nella corsa per la successione del consigliere federale Moritz Leuenberger, ma l'Assemblea federale le aveva preferito Simonetta Sommaruga.

Anche Elisabeth Baume-Schneider, 58 anni, ha una lunga esperienza in politica. Dal 1995 al 2022 ha fatto parte del parlamento cantonale del Giura ed è quindi stata eletta nel consiglio di Stato, dove ha diretto fino al 2015 il Dipartimento dell'educazione, della cultura e dello sport. Eletta al Consiglio degli Stati nel 2019, è considerata la più a sinistra fra le due candidate ed è anche vicepresidente del PS svizzero.

COMMENTI
 
vulpus 2 mesi fa su tio
Democrazia personalizzata
Scigu 2 mesi fa su tio
Sessisti
NOTIZIE PIÙ LETTE