Keystone - foto d'archivio
Gardi Hutter, clown svizzera, alla "Frauensession" dell'8 agosto 1991.
SVIZZERA
06.04.2021 - 14:590

Donne in Parlamento: fatevi avanti

Da oggi è possibile candidarsi per partecipare alla Sessione delle donne o registrarsi come elettrici

BERNA - Nel 2021 si celebrano i 50 anni da quando le donne in Svizzera hanno ottenuto il diritto di voto e di eleggibilità a livello federale. Ma la partecipazione di donne e uomini alle decisioni politiche non è ancora paritaria: le prime sono in minoranza in quasi tutti gli organi politici. E anche l’uguaglianza sociale ed economica rimane un obiettivo irrealizzato. Ecco che alla Sessione delle donne 2021, le partecipanti provenienti da tutta la Svizzera discuteranno per due giorni i temi più rilevanti in materia di uguaglianza di genere e al termine dei lavori presenteranno le loro richieste concrete al Consiglio federale e al Parlamento.

Si tratta del secondo evento di questo genere dopo la Sessione delle donne del 1991. La sessione è organizzata da alliance F – l’organizzazione mantello delle associazioni femminili svizzere – insieme alle Donne protestanti in Svizzera (EFS), all’Unione svizzera delle donne contadine e rurali (USDCR), alla Società di utilità pubblica delle donne svizzere (SUPDS), all’Unione svizzera delle donne cattoliche (SKF) e alla Commissione federale per le questioni femminili (CFQF), in collaborazione con i Servizi del Parlamento.

La Sessione delle donne rifletterà il più possibile una vera sessione parlamentare. Nel periodo che precede la sessione, le donne si riuniranno quindi in una decina di commissioni (ognuna dedicata a un tema prioritario in materia di parità) ed elaboreranno le loro richieste che verranno poi trattate durante la seduta.

Tutte le rappresentanti in carica del Governo, del Consiglio nazionale e del Consiglio degli Stati sono già state invitate alla Sessione delle donne. I rimanenti seggi verranno assegnati mediante una procedura democratica: dal 6 aprile 2021 le donne di tutta la Svizzera possono candidarsi per partecipare alla Sessione delle donne o registrarsi come elettrici. Devono avere più di 16 anni e risiedere in Svizzera (indipendentemente dalla cittadinanza o dallo statuto di soggiorno) o essere svizzere residenti all’estero. Devono inoltre essere iscritte a una circoscrizione elettorale in modo da garantire che tutte le lingue e le regioni siano adeguatamente rappresentate. Le votazioni si svolgeranno tra il 14 maio e il 31 maggio.

Per finanziare questo grande evento politico, per il quale servono almeno 30 000 franchi, è stata lanciata una campagna di crowdfunding.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-22 09:53:09 | 91.208.130.85