Keystone
SVIZZERA
01.12.2017 - 16:330

Il Consiglio federale in breve

 

BERNA - Al termine della sua settimanale seduta il Consiglio federale ha presentato le misure che intende adottare per rispettare gli impegni assunti con l'Accordo di Parigi sul clima, ossia la riduzione delle emissioni di CO2 del 50% rispetto al 1990. Interventi sono previsti nei settori dei trasporti, immobiliare, dell'industria e dell'agricoltura. Tali obiettivi sono contenuti nella revisione totale della Legge sul CO2 licenziata oggi. Le emissioni di gas serra in Svizzera dovranno così essere ridotte entro il 2030 di almeno il 30% rispetto al 1990. Il restante 20% sarà realizzato adottando misure all'estero.

Il Governo inoltre ha:

CENSIMENTO POPOLAZIONE: approvato il rapporto di valutazione del nuovo sistema di censimento della popolazione, che dal 2010 da decennale è diventato annuale. Secondo il governo, il nuovo metodo di rilevamento dei dati - che si basa su informazioni tratte dai registri amministrativi completate con rilevazioni complementari realizzate presso una parte della popolazione - ha adempiuto il mandato prefissato e con piena soddisfazione dei principali utenti. I costi del nuovo calcolo statistico sono inferiori di circa 100 milioni di franchi rispetto a quello precedente.

INFANZIA E GIOVENTÙ: adottato un rapporto, dal quale emerge che il sostegno finanziario concesso dalla Confederazione a Cantoni e Comuni per promuovere le rispettive politiche a favore dell'infanzia è efficace. Tale sostegno si basa su una legge entrata in vigore nel 2013 con scadenza nel 2022. Finora, assieme al Ticino altri 11 Cantoni hanno chiesto un sostegno finanziario (BE, BL, FR, LU, NE, SG, SH, SZ, UR, VD e VS). A fine 2016, la Confederazione aveva versato 3,73 milioni di franchi. Per l'anno in corso dovrebbero essere attribuiti 1,7 milioni.

ASSICURAZIONE INVALIDITÀ: introdotto un nuovo modello di calcolo per determinare il grado di invalidità dei lavoratori a tempo parziale. La nuova prassi in materia tiene conto di una sentenza della Corte europea dei diritti dell'uomo (CEDU), abolendo le disparità generate dal cosiddetto "metodo misto" di calcolo delle rendite. Dal 2018, le donne al beneficio dell'invalidità non dovrebbero così più essere discriminate in caso di maternità. Il nuovo modello dovrebbe permettere a circa 16'200 persone di ottenere una rendita più elevata, il che genererà spese supplementari di circa 35 milioni di franchi all'anno.

ATTI DI VIOLENZA: adottato un rapporto dal quale emerge che gli atti di violenza contro Guardie di confine, agenti di polizia e operatori sociali si mantengono ad un alto livello da anni. Nel condannare queste azioni, il Governo pensa che oltre all'inasprimento del diritto penale, sia necessario ricorrere all'adozione di misure di natura tecnico-edilizia e organizzativa, facendo ricorso ad esempio a dispositivi di protezione moderni o all'addestramento degli impiegati dello Stato al rapporto con persone problematiche.

PROCEDURA PENALE: posto in consultazione fino a metà marzo una serie di modifiche del Codice di procedura penale (CPP). In futuro, il diritto degli imputati dovrebbe essere parzialmente limitato per impedire che essi facciano concordare le loro deposizioni con quelle di altre persone. Inoltre, la posizione delle vittime di reati dovrebbe essere rafforzata. Il CPP è stato armonizzato a livello nazionale nel 2011. Da allora, sono state sollevate critiche da parte degli esperti del settore e sono state presentate diverse proposte di riforma. Il Consiglio federale ha preferito attendere qualche anno dall'entrata in vigore del CPP prima di procedere a una verifica complessiva e a una sua revisione.

SISTEMI D'ALLARME: preso atto di una panoramica sul futuro dei sistemi d'allarme e di telecomunicazione della protezione della popolazione. Il Governo ha stabilito i prossimi passi per l'ulteriore sviluppo dei sistemi e ha incaricato il DDPS di elaborare - unitamente agli organi federali interessati e ai Cantoni - un messaggio per un credito a favore di una rete di dati sicura a livello nazionale. La fattura è stimata in 150 milioni di franchi, con un'aggiunta di 20 milioni all'anno in seguito.

PICCHETTI VETERINARI: modificato l'ordinanza concernente la legge sul lavoro allo scopo di rendere più flessibile in alcuni casi il servizio di picchetto negli studi veterinari e nelle cliniche per animali. Le nuove disposizioni, elaborate in stretta collaborazione con le parti sociali, entreranno in vigore il 15 gennaio 2018. Finora gli studi e le cliniche veterinarie potevano ricorrere al lavoro notturno e domenicale senza obbligo di autorizzazione solo per il servizio di pronto soccorso e per l'assistenza ad animali malati.

TRAFFICO TRANSFRONTALIERO: preso atto di un rapporto, da cui emerge che i ritardi - oltre i 60 minuti - nel traffico merci su rotaia dovuti ai valichi tra la Svizzera e l'Italia (Chiasso e Domodossola) sono imputabili solo in minima parte alle procedure di sdoganamento. Lo studio, condotto in collaborazione con le autorità italiane, giunge alla conclusione che all'origine dei ritardi, cui si sta cercando di porre rimedio, vi sono gli inadeguati processi operativi da parte delle imprese di trasporto ferroviario e dei gestori della rete.

TRASFERIMENTO TRAFFICO: adottato un rapporto, da cui risulta che l'obiettivo di limitare a 650'000 il numero dei transiti annui di autocarri attraverso le Alpi, come previsto dalla Legge sul trasferimento del traffico merci, non potrà essere raggiunto entro il 2018. Stando al documento, negli ultimi anni la ferrovia ha però fatto registrare cifre record: nel periodo luglio 2015 - giugno 2017 il numero camion che hanno attraversato le Alpi è diminuito del 5,6%. Il traffico merci ferroviario è invece salito del 18,8%.

FORZE IDROELETTRICHE: preso atto di un rapporto dal quale emerge che le misure a sostegno dell'energia idroelettrica attualmente in vigore sono sufficienti. Lo studio, redatto in adempimento ad un postulato di Stefan Engler (PPD/GR), riprende i documenti sulla Strategia energetica 2050, già pubblicati, nonché altre analisi. In esso il governo ricorda che le grandi centrali idroelettriche potranno contare sul sostegno fornito dai nuovi strumenti di promozione (premio di mercato e contributi d'investimento) già dal 2018.

INTEGRAZIONE STRANIERI: approvato alcune modifiche a due ordinanze, affinché l'integrazione degli stranieri, specie se rifugiati o profughi ammessi provvisoriamente, passi dal lavoro e dalla conoscenza di una lingua nazionale. Tali modifiche, inviate in consultazione fino al 19 marzo prossimo, si sono rese indispensabili in seguito ai cambiamenti, apportati dal Parlamento nel 2016, alla legge sugli stranieri. In particolare, viene facilitato ai datori di lavoro l'assunzione di personale. L'attuale procedura d'autorizzazione per l'esercizio di un'attività lucrativa da parte di rifugiati riconosciuti e di persone ammesse provvisoriamente verrà sostituita da una semplice notifica.

SCAMBIO DATI CON NATO: adottato l'accordo sull'"Air Situation Data Exchange" con la NATO e la Germania, il quale viene trasmesso al Parlamento per approvazione. Il governo intende aderire al programma della NATO per lo scambio di dati sulla situazione aerea allo scopo di garantire l'accesso a informazioni essenziali per la sicurezza non militare dello spazio aereo svizzero. Le Camere federali discuteranno dell'accordo presumibilmente nelle sessioni primaverile ed estiva 2018.

PROTEZIONE POPOLAZIONE: accolto un progetto secondo cui l'obbligo di servire nella protezione civile (PC) verrà ridotto a 245 giorni. Si prevede inoltre di rendere più flessibile questo servizio. Oggi, l'obbligo di servire parte dai vent'anni e termina a 40. Il numero totale dei giorni da assolvere varia a seconda della funzione e non è limitato da una legge. In futuro, il servizio dovrebbe incominciare tra i 19 e i 25 anni per concludersi dopo 12 anni. In totale, i giorni da assolvere sarebbero 245 per la truppa e sottufficiali.

RISCOSSIONE IMPOSTE: approvato un rapporto da cui risulta che un'armonizzazione del prelievo e della riscossione delle imposte dirette può essere presa in considerazione soltanto d'intesa con i Cantoni. Un buon esempio in tal senso è la recente revisione dell'imposta alla fonte sul reddito, secondo il governo. Il rapporto è stato elaborato in risposta a un postulato del consigliere nazionale Thomas de Courten (UDC/BL).

PERSONALE DELLE DOGANE: adottato la revisione parziale dell'ordinanza sulla Cassa di previdenza (CP) del personale delle dogane. Dal primo gennaio le abitazioni di vacanza gestite dalla CP dovranno essere amministrate in modo autonomo, tenendo anche conto delle spese del personale. Inoltre, il Controllo federale delle finanze ha individuato un rischio nel fatto che il Direttore generale delle dogane è presidente della Commissione della CP. Per queste ragioni, le disposizioni legali sulla composizione degli organi della CP sono state adeguate alle nuove circostanze e le regolamentazioni concernenti il finanziamento delle abitazioni di vacanza sono state precisate.

NOMINE CDA FINMA: nominato la professoressa Marlene Amstad nuova vicepresidente e l'esperto in assicurazioni Martin Suter nuovo membro del consiglio di amministrazione dell'Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA). Marlene Amstad subentra a Philippe Egger, che si è dimesso per fine gennaio 2018, mentre Martin Suter riprende il posto lasciato vacante da Bruno Frick a fine agosto 2017.

NOMINE ELCOM: eletto Sita Mazumder (da inizio gennaio) e Dario Marty (da inizio aprile) quali successori di Anne d’Arcy e Antonio Taormina in seno alla Commissione federale dell'energia elettrica (ElCom). Quest'ultima, anche dopo le dimissioni di d'Arcy e Taormina, rimarrà dunque composta da sette membri. L'ElCom è l'autorità statale indipendente di regolazione del settore elettrico che vigila sul rispetto della legge sull'approvvigionamento elettrico e della legge sull'energia ed emana le decisioni necessarie.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Tags
governo
rapporto
legge
sostegno
traffico
consiglio
popolazione
personale
rapporto emerge
servizio
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-04-21 00:02:11 | 91.208.130.86