Keystone
Alberghiero e ristorazione sono i settori più colpiti.
SVIZZERA
04.11.2020 - 11:030

Il 10% delle ditte svizzere teme per la propria sopravvivenza

In generale, comunque, le aziende giudicano meno grave la loro situazione all'inizio dell'autunno

Commercio al dettaglio e servizi finanziari registrano buoni affari, più in difficoltà invece alberghiero e ristorazione

ZURIGO - La situazione autunnale delle aziende svizzere è, per il momento, meno grave di quello che si temeva. L'indicatore relativo all'andamento attuale degli affari è infatti salito a 5,3 punti, primo valore positivo da marzo, comunica oggi il Centro di ricerca congiunturale del Politecnico federale di Zurigo (KOF).

Tuttavia, questo non vale per tutti i settori, e non sono ancora chiare le conseguenze e l'impatto delle nuove misure di contenimento del Covid-19.

La situazione degli affari nel commercio al dettaglio, che in estate aveva già superato il livello pre-crisi, resta positiva. Questo ramo è l'unico in cui la situazione è migliore che prima dello scoppio dell'epidemia. Nei servizi finanziari e assicurativi la situazione è quasi tornata ai livelli precedenti l'emergenza.

Negli altri settori, tra cui l'industria di trasformazione, la costruzione e il commercio all'ingrosso, la situazione è migliorata in ottobre, ma resta ancora chiaramente al di sotto del livello pre-crisi, e in quello alberghiero e della ristorazione ne è perfino molto lontana.

Dal sondaggio emerge poi che il 61% delle 4'500 ditte interrogate soffre di un calo della domanda e che circa il 10% teme per la propria sopravvivenza, nel settore alberghiero e della ristorazione perfino il 35%.

Poiché le nuove misure di restrizione del Consiglio federale sono entrate in vigore appena una settimana fa esse non hanno ancora avuto effetti sui risultati del sondaggio di ottobre.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-14 10:08:03 | 91.208.130.86