Archivio Keystone
SVIZZERA
20.01.2020 - 07:290

Se l’uovo bio costa il 114% in più

Per i prodotti biologici si spende spesso molto di più che per quelli convenzionali. Ecco il motivo

di Redazione
FPO/Pa.St.

BIO

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

BERNA - Il bio va sempre più forte. E nel 2018 i consumatori elvetici hanno speso oltre tre miliardi di franchi per i prodotti biologici. Il settore ha così quasi raggiunto una quota di mercato del 10%, come fa sapere l’Ufficio federale dell’agricoltura (UFAG). E questo nonostante il cibo bio sia spesso nettamente più costoso di quello di produzione convenzionale. «Il cliente è disposto a pagare fino al 30% in più per la qualità superiore e la maggiore sostenibilità» conferma anche David Hermann, portavoce di Bio-Suisse.

Tuttavia non mancano i casi in cui il prezzo è ben più alto. Lo scorso novembre, secondo l’UFAG, nel commercio al dettaglio un uovo svizzero bio in confezione da dieci pezzi costava in media 77,9 centesimi. Quello da allevamento al suolo veniva 36,4 centesimi. Si tratta di una differenza del 114%. Le aziende del commercio al dettaglio come Migros o Coop puntano molto sui prodotti biologici, come affermano i relativi portavoce su richiesta di 20 Minuten. Tuttavia i prezzi non li decidono loro.

«Il commercio al dettaglio - spiega Hans Ramseier, professore di protezione delle colture ed equilibrio ecologico alla scuola universitaria professionale bernese (BFH) - beneficia di un margine superiore, quando viene aggiunta una certa percentuale sull'importo». Ma nel caso della produzione bio, i prezzi più alti sarebbero dovuti al fatto che con la rinuncia a pesticidi chimico-sintetici e fertilizzanti minerali, i contadini fanno i conti con maggiori perdite di guadagno.

E non solo: sono anche più elevati lo sforzo richiesto per la lavorazione e i costi per l’acquisto, per esempio, di semenza biologica. Angela Korner dell’UFAG spiega poi le differenze di prezzo con le norme di produzione più restrittive.

Commenti
 
anndo76 4 sett fa su tio
bio ??? il business dell'ultimo decennio ahahaha mi dovete spiegare come fa' a essere bio se aria, terra e falde acquifere sono inquinate !! scrivete al massimo NON metto fertilizzanti !!! oltretutto non vero. per la frutta e verdura poi, hanno i calibri ( articolo di un mese fa' ad agricoltori svizzeri ) che in NATURA non esistono !! ma alla gente piace essere presa per il dondoschiena....e cosi strapaga tutto
volabas 4 sett fa su tio
Culo bio culo, culo non bio, di sicuro ci sono i cervelli di gallina che ci credono
Quiquoqua 4 sett fa su tio
Salve a tutti, per quanto riguardo le uoval bio le aziende che hanno ricevuto la certificazione bio hanno regole ben precise da seguire, il mangime non deve contenere determinate sostanze, le galline devono avere un tot di mq dove muoversi all'aperto e altro ancora, di sicyro non ce paragone con le uova da allevamenti dove le galline hanno 24 ore al giorno la luce e mangiano in continuazione
Lucadue 4 sett fa su tio
Abbiamo i prodotti BIO che sono definiti "sostenibili". Forse un giorno avremo anche i prezzi BIO ugualmente sostenibili. Ma mi sa che lo tsunami verde lascerà prima al verde i consumatori.
Thor61 4 sett fa su tio
Non è affatto vero che il "BIO" sia esente da pesticidi o altro, se ne usa di meno, idem per gli animali per cui sono concessi alcuni medicinali, per cui dire che siano prodotti biologici è solo la solita presa per il lato B, nella realtà, nemmeno allevandoli in casa in proprio avremo mai animali o piante biologiche, ma solo meno inquinate di quello che compriamo al supermercato, ma ormai come molte cose si spaccia per "Bio" anche quello che palesemente NON LO È!!! Ma tranquilli, la REDDITIZIA presa per il lato B continuerà senza problemi, almeno finchè ci saranno polli da spennare!!!
Alessandro Milani 4 sett fa su fb
Scusate le uova vengono fuori dallo stesso c..o!1 bel business e tanti piccioni che ci credono ancora al bio..quello vero!nn quello che vendono i negozi o i veri cultori del bio!
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-18 07:45:17 | 91.208.130.85