Immobili
Veicoli
Tifosi belgi aggrediti da quelli dello Young Boys, il video

SVIZZERATifosi belgi aggrediti da quelli dello Young Boys, il video

18.08.22 - 13:38
I supporters ospiti si trovavano in un bar bernese a bere qualcosa: «Poi si è scatenato l'inferno», racconta il gestore
20 Min / News-Scout
Fonte 20 Minuten
Tifosi belgi aggrediti da quelli dello Young Boys, il video
I supporters ospiti si trovavano in un bar bernese a bere qualcosa: «Poi si è scatenato l'inferno», racconta il gestore
Questa sera, lo ricordiamo, l'YB affronterà in casa l'Anderlecht nel secondo turno dei play-off della Conference League

BERNA - Ieri sera attorno alle 23 c'è stata un'aggressione nei confronti di un gruppo di tifosi belgi in un bar di Berna.

I tifosi, lo ricordiamo, sono arrivati nella capitale elvetica in vista della partita di calcio prevista questa sera tra la squadra bernese dello Young Boys ed i belgi dell'Anderlecht. La trasferta in Svizzera è però iniziata male per un gruppo di sostenitori della squadra proveniente dal comune di Anderlecht (nella regione di Bruxelles): sono infatti stati aggrediti da un gruppo di persone (alcune mascherate con i colori giallo-neri dei bernesi).

Samuel Güven, il proprietario del bar Cuba di Berna, dove è avvenuta l'aggressione, è furioso: «Hanno rotto tutto ciò su cui hanno messo le mani, attaccando le persone indiscriminatamente (anche il mio staff oltre ai tifosi dell'Anderlecht che si sono rifugiati nel bar). Ci hanno rotto tavoli, bicchieri, finestre: credo che i danni ammontino tra i 10'000 e i 15'000 franchi».

Ricapitolando l'accaduto, il gerente del locale sulla Kornhausplatz ha spiegato che «Un gruppo di circa 30-40 tifosi belgi era seduto da noi, sulla terrazza, a bere qualcosa in modo pacifico», poi, «all'improvviso si è scatenato l'inferno, con una quarantina di persone mascherate che li hanno attaccati con bicchieri e sedie».

«Naturalmente ho avuto paura», ha poi raccontato Güven. «Non mi era mai capitata una cosa del genere, hanno distrutto tutto quello che potevano. Abbiamo un vetro antiproiettile accanto, in qualche modo sono riusciti a danneggiare anche quello».

Il club bernese, contattato da 20 Minuten, si è detto a conoscenza dell'incidente: «Ne siamo a conoscenza e siamo già in contatto con le autorità, la polizia e i funzionari dell'Anderlecht».

COMMENTI
 
vulpus 1 mese fa su tio
Come minimo dovrebbero giocare a porte chiuse. Da una parte ci sono questi scriteriati. Ma sono persone sicuramente identificabili, e non sono nè sportivi, nè supporter. Bisogna avere il coraggio di sconfessarli pubblicamente e lasciarli fuori da tutti gli stadi per sempre. Anche da noi i club incominciano a stufarsi di questi pseudo sportivi radicalizzati ( vedi ad Ambrì cosa è successo alla giornata con i tifosi).
Fabrizio 1 mese fa su tio
Non capisco perché non gli fanno niente 😪
angie2020 1 mese fa su tio
hooligans yb siete delle m3rd3
black&whiteinside 1 mese fa su tio
Bei figür da merla
malcantone 1 mese fa su tio
I soliti caproni ignoranti
Swissabroad 1 mese fa su tio
Anche la candida e quieta Svizzera è globalizzata...
Topino 1 mese fa su tio
“Tifosi” Young Boys, conosciuti anche a Cornaredo, vedi danni tribuna monte Bré, chissà come é finita….
Gus 1 mese fa su tio
Ecco il risultato della politica UDC da una parte e quella PS dall'altra. La vera Svizzera liberale, educata e rispettosa non c'è più. Ricordatevelo quando votate!
Elveg 1 mese fa su tio
La grande civiltà sportiva!! Bé fare vincere prima cosa a tavolino la squadra che ha subito la furia dei suoi amati “tifosi”, secondariamente in ogni modo possibile avere nome e cognome così da farli risarcire il tutto a nuovo e da ultimo banditi a viti da tutti gli sport, bar e luoghi frequentati dalle persone. FACILISSIMO
Renaxferreira 1 mese fa su tio
Fuori dalla Svizzera questi pseudo tifosi si cagano adosso, nella partita di ritorno in Belgio la pagheranno di sicuro i veri tifosi che non centrano niente con questi criminali.
Scherpa61 1 mese fa su tio
Escluderli da tutti gli eventi sportivi a vita…
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA