Immobili
Veicoli

SVIZZERACamper a rischio di incidenti

05.07.22 - 11:54
Bisogna fare attenzione a come si carica il furgone. In estate gli incidenti aumentano del 91%.
Keystone
Camper a rischio di incidenti
Bisogna fare attenzione a come si carica il furgone. In estate gli incidenti aumentano del 91%.

BERNA - Attenzione a come caricate il camper, perché se sbagliate l’intera vettura può trasformarsi in un vero e proprio pericolo su ruote. D’altronde gli incidenti che coinvolgono furgoni da campeggio compatti o caravan di grandi dimensioni sono numerosi proprio durante questo periodo. Almeno stando alle cifre fornite oggi da AXA uno dei maggiori assicuratori di veicoli a motore: in estate e in autunno le collisioni che coinvolgono camper aumentano del 91 per cento.

Michael Pfäffli, esperto di infortunistica di AXA, ne sa qualcosa: «Anche nel caricare il camper occorre fare attenzione. Soprattutto se mal distribuito, un carico eccessivo può infatti incidere negativamente sul comportamento di marcia – e, a parte questo, è sanzionabile. «Può bastare una piccola distrazione per perdere temporaneamente il controllo del mezzo. Perché nonostante il notevole spazio di stivaggio, i grandi camper dispongono spesso di un carico utile abbastanza limitato. A una famiglia di quattro persone basta poco per toccare quota 400-500 chilogrammi e sfruttare così per intero il carico utile».

Un altro grave pericolo scaturisce dal fatto che, per non danneggiare il carico, molti conducenti – il 44 per cento, stando allo studio sulla mobilità AXA 2021 – evitano di frenare a fondo. Questo comportamento pericoloso può provocare collisioni che in realtà potrebbero essere evitate.

Insomma i camper possono nascondere  svariate insidie, soprattutto per i conducenti meno esperti. Date le dimensioni, il peso e l’altezza del baricentro, il comportamento di marcia si discosta in misura anche considerevole da quello delle autovetture. Queste differenze si riflettono nella statistica sugli incidenti: «Rispetto alle autovetture, per i camper registriamo circa il 33 per cento in più di incidenti nelle manovre in retromarcia e il 150 per cento in più di collisioni di striscio, il che è senz’altro imputabile alle dimensioni e alla scarsa visibilità».

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA