Immobili
Veicoli

ARGOVIAUn 32enne con gravi problemi psichiatrici è stato condannato per assassinio

31.05.22 - 19:17
La pena è stata sospesa a favore di una misura terapeutica stazionaria
Depositphotos (gioiak2)
Fonte Ats
Un 32enne con gravi problemi psichiatrici è stato condannato per assassinio
La pena è stata sospesa a favore di una misura terapeutica stazionaria

BADEN - Il tribunale distrettuale di Baden (AG) ha condannato a sei anni di reclusione per assassinio un 32enne con gravi problemi psichiatrici. La condanna è stata sospesa a favore di una misura terapeutica stazionaria. L'uomo aveva strangolato un 81enne sulle rive della Limmat nel gennaio 2021.

La corte ha emesso la sentenza all'unanimità. Il tribunale ha riconosciuto all'uomo una scemata imputabilità. Questo ha avuto un influsso sulla sentenza, ma non sulla qualificazione del reato, ha dichiarato il tribunale nelle motivazioni del verdetto. Il pubblico ministero aveva chiesto una pena detentiva di dieci anni per assassinio, mentre il difensore d'ufficio chiedeva una condanna a 32 mesi, sospesa a favore di una misura terapeutica, per omicidio colposo od omicidio intenzionale.

I fatti - Nel pomeriggio del 26 gennaio 2021, l'imputato, originario del canton Zurigo, aveva telefonato alla centrale di emergenza dicendo di aver appena strangolato una persona anziana sul sentiero della Limmat. Dopo l'arrivo dei primi soccorsi, l'uomo ha attirato l'attenzione su di sé mettendosi a gridare. Si è lasciato arrestare senza opporre resistenza e ha indicato dove giaceva il corpo. L'uomo di 81 anni, anche lui residente nel cantone di Zurigo, era una vittima casuale.

Disturbi mentali gravi - Durante l'interrogatorio davanti al tribunale distrettuale, il 32enne ha dichiarato di volersi suicidare quel giorno. Non è riuscito a mettere in atto il suo proposito per vari motivi, ha spiegato aggiungendo che «quel giorno era già morto nella sua testa». Quando ha visto il pensionato chiedere indicazioni, ha deciso di uccidere lui. L'imputato ha dichiarato di non aver provato nulla durante il delitto.

Secondo uno psichiatra forense, l'autore del reato soffre di vari disturbi mentali gravi, come la sindrome di Asperger, fin dalla sua giovinezza in Brasile. È anche gravemente depresso, ha un disturbo borderline e tendenze sadiche. Il condannato è attualmente detenuto in un'ala di sicurezza dell'istituto penitenziario di Lenzburg (AG).

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA