Immobili
Veicoli

VALLESESciatore nel torrente di un ghiacciaio, «salvato all'ultimo secondo»

04.05.22 - 17:50
L'uomo è stato recuperato da Air Zermatt in un grave stato di ipotermia.
Air Zermatt
VALLESE
04.05.22 - 17:50
Sciatore nel torrente di un ghiacciaio, «salvato all'ultimo secondo»
L'uomo è stato recuperato da Air Zermatt in un grave stato di ipotermia.

ZERMATT - Domenica, vicino a Zermatt (VS), uno sciatore italiano è sprofondato attraverso il manto nevoso che ricopriva il torrente di un ghiacciaio ed è stato trascinato dalla corrente sottostante per diversi metri. Air Zermatt lo ha trasportato all'Inselspital di Berna dove è stato salvato nonostante un grave stato di ipotermia. Lo riferisce oggi la stessa compagnia aerea, che offre anche servizi di salvataggio.

L'incidente è avvenuto mentre l'uomo effettuava un'escursione di sci fuori pista sul ghiacciaio Furgggletscher, vicino a un soggetto molto fotografato, una grotta di ghiaccio. Dopo l'incidente, il compagno dello sciatore ha immediatamente allertato i servizi di soccorso.

Dopo l'arrivo sul ghiacciaio del Furgg di un elicottero di Air Zermatt, uno degli specialisti di soccorso alpino è stato calato nel torrente del ghiacciaio. Nell'oscurità del letto coperto di neve e nell'acqua ghiacciata e impetuosa, il soccorritore è riuscito ad assicurare la vittima, ormai priva di sensi.

Lo sciatore è poi stato riportato alla luce del giorno da una profondità di cinque metri e trasportato in volo all'ospedale universitario bernese, dove nel frattempo si è ripreso.

Secondo il comunicato odierno di Air Zermatt, l'uomo è stato tratto in salvo «all'ultimo secondo». La vittima era rimasta nell'acqua del ghiacciaio per due ore ed era in uno stato di grave ipotermia, con una temperatura corporea di 26 gradi.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA