keystone-sda.ch (GIAN EHRENZELLER)
È in corso la manifestazione dei corona-scettici nel centro di Rapperswil-Jona.
+1
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
58 min
Epidemia di femminicidi in Svizzera: «I numeri parlano da soli»
I casi registrati nel 2021 sono ormai saliti a 23, in crescita significativa rispetto allo scorso anno.
SVIZZERA
1 ora
Migranti maltrattati: «Siamo intervenuti»
Sospesi 14 addetti alla sicurezza dei centri per richiedenti asilo. Ma per la Sem «sono casi circoscritti»
LUCERNA
2 ore
La navigazione sul Lago dei Quattro Cantoni fatica a riprendersi
L'estate 2021 si è chiusa con un +30% rispetto al 2020. Ma risulta ancora in flessione nel confronto con il pre-crisi
SAN GALLO
2 ore
Uccide la figlia e si toglie la vita
Un 54enne e una dodicenne sono stati trovati morti in un'abitazione di Rapperswil-Jona
SVIZZERA
3 ore
«Le accuse di tortura sono false e ingiustificate»
Secondo un'indagine esterna, i diritti dei richiedenti l'asilo nei centri federali vengono generalmente rispettati.
FOTO
BERNA
3 ore
«Un brivido mi scorre lungo la schiena»
Nella notte due bambini sono morti a Leuzigen a causa di un incendio.
SVIZZERA
4 ore
Nel weekend meno di 800 casi al giorno
Sono stati effettuati 63'205 tamponi. Il 3,7% è risultato positivo al coronavirus
SVIZZERA
5 ore
Pass o no? Sciatori nella nebbia
Certificato sì o no? Berna non ha ancora deciso. E gli operatori sciistici si infervorano
GRIGIONI
5 ore
Incidente a catena in autostrada
Coinvolte nello scontro due automobili e un camion.
SAN GALLO
5 ore
«Il Consiglio federale ha tradito il paese»
Sotto la lente delle autorità le affermazioni che un granconsigliere UDC svittese ha fatto sabato a Rapperswil-Jona
SVIZZERA
6 ore
Più clienti stranieri, vola il turismo settembrino
L'incremento è da addurre in gran parte ai pernottamenti da oltre confine.
GLARONA
8 ore
Omicidio di Netstal, il 27enne ha confessato
L'uomo si era consegnato alla polizia già ieri. Avrebbe ucciso una 30enne sparandole in un parcheggio.
SVIZZERA
8 ore
Spese decisamente fuori budget per l'Esercito svizzero
Sarà necessario aumentare gli impieghi a tempo pieno e quindi le spese, spiega il comandante di corpo Thomas Süssli.
SAN GALLO
24.04.2021 - 14:200
Aggiornamento : 16:53

È in corso la manifestazione dei corona-scettici a Rapperswil-Jona

La polizia si sta limitando a sorvegliare la piazza, nella quale sono radunate alcune migliaia di persone.

La marcia di protesta, promossa dall'organizzazione Stiller Protest, si sta per ora svolgendo nella calma. I manifestanti invocano a un allentamento immediato di tutte le misure.

RAPPERSWIL-JONA - Ha preso il via la manifestazione di no-mask e corona-scettici nel centro di Rapperswil-Jona (SG). Nonostante i vari appelli lanciati dalle autorità, che invitavano la popolazione a non recarsi sul posto in quanto la dimostrazione non è stata autorizzata, un buon numero di persone (nell'ordine delle centinaia, poi diventate migliaia) ha raggiunto il luogo indicato dagli organizzatori, l'associazione Stiller Protest.

La folla che si è radunata sulla Fischmarktplatz non indossa mascherine e non rispetta il distanziamento. Varie le bandiere che sventolano - rossocrociate oppure locali - e gli striscioni esposti. Il grido che si è levato più volte dalla piazza, riferiscono i colleghi di 20 Minuten, è «Libertà, libertà». È stato anche cantato l'inno nazionale.

Le parole dei manifestanti

Un manifestante ha dichiarato che non bisognerebbe così esagerati nel contrasto «di una influenza» e chiede che il Consiglio federale allenti immediatamente tutte le misure. L'uomo è molto critico anche per l'obbligo di mascherina all'aperto, che giudica incomprensibile. Un altro partecipante ha sottolineato come sia fondamentale, per dimostrare che tutti sono mossi da buone intenzioni, che la manifestazione rimanga pacifica. A suo dire non c'è il rischio che si possa innescare un focolaio.

Polizia schierata

L'inizio della manifestazione è pacifico e gli agenti si limitano a sorvegliare la situazione. Una reazione che contrasta con quanto era stato precedentemente dichiarato. «La polizia sta agendo in modo esemplare» ha dichiarato uno dei presenti.

La polizia ha avvisato di aver chiuso al traffico il centro della città e ha messo in guarda gli utenti dei social in merito a delle foto di repressione violenta di una manifestazione: «Per favore, non diffondete false informazioni. Queste immagini non provengono da Rapperswil-Jona».

Niente intervento (e perché)

In un video pubblicato su Twitter il portavoce della polizia cantonale Hanspeter Krüsi ha spiegato la strategia messa in atto oggi. Gli agenti presenti sul posto hanno invitato i dimostranti ad allontanarsi e hanno fatto allontanare dalla piazza svariate persone. Si è però rinunciato ad agire in maniera più drastica, ha aggiunto Krüsi, per non violare il principio della proporzionalità tra intervento e situazione: un'azione di forza potrebbe condurre a una reazione altrettanto violenta e fuori controllo, con un rischio per la sicurezza di persone o cose.

Krüsi ha aggiunto che si aspettava le critiche giunte finora: la polizia è oggetto di rimostranze sia che opti per la sorveglianza che per l'intervento, ha spiegato.

keystone-sda.ch (GIAN EHRENZELLER)
Guarda tutte le 5 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-18 17:56:51 | 91.208.130.89