Immobili
Veicoli

SVIZZERAFar giocare i bambini con delle granate (finte)? «Inappropriato»

04.10.22 - 13:34
Critiche all'esercito svizzero per alcuni giochi proposti durante una fiera
St. Galler Tagblatt/Arthur Gamsa
Far giocare i bambini con delle granate (finte)? «Inappropriato»
Critiche all'esercito svizzero per alcuni giochi proposti durante una fiera

FRAUENFELD - L'esercito svizzero si è messo in mostra alla Wega, una grande fiera del canton Turgovia, avvicinando adulti e bambini alla realtà militare. Tra le attività proposte, i più piccoli potevano anche lanciare delle granate finte o salire su un carro armato.

Delle attività che però non sono andate giù a tutti. Non sono mancate dunque le polemiche: «Mi sconvolge che vengano date ai bambini delle bombe a mano finte, e se ne faccia un gioco» ha commentato una visitatrice.  Altri visitatori l'hanno definito «totalmente sbagliato», «non adatto ai bambini» e c'è chi l'ha descritto come un'attività che «esalta la violenza».

C'è invece chi la pensa diversamente: «Ritengo che sia assolutamente giusto farlo. È infatti rilevante far capire che la difesa è importante, soprattutto ora che c'è il conflitto in Ucraina» ha commentato un altro visitatore.

«Valutare pericoli ed effetti»
Sull'argomento si è espresso lo psicologo Felix Hof, il quale interpellato dal portale 20 MInuten, ha dichiarato: «In linea di principio, accolgo con favore il fatto che ai giovani venga ricordato il loro dovere e che vengano mostrate le opportunità di formazione disponibili», ha spiegato l'esperto, «tuttavia, è una questione di età e anche di come si avvicina il soggetto al tema. Penso che sia problematico per dei bambini giocare con questi oggetti».

Come mai?
«Una bomba a mano non è certo un giocattolo, ma uno strumento di morte. Il problema è che giocare con questi oggetti li banalizza o li glorifica. Un bambino non è in grado di valutare correttamente il pericolo e gli effetti che derivano dal suo oggetto».

Quindi come si dovrebbero avvicinare i bambini a questo tema?
«Naturalmente è importante parlare ai bambini di argomenti come la guerra. È necessario trovare una forma di comunicazione adatta ai bambini, che non banalizzi l'argomento. È qui che sono necessari i genitori e, in questo caso, l'esercito come organizzatore», ha concluso Hof.

Avvicinare i compiti e le capacità delle forze armate
Secondo un comunicato dell'Esercito svizzero, la mostra speciale ha permesso ai visitatori di comprendere i compiti e le capacità delle forze armate e ha facilitato il dialogo tra i membri dell'esercito e il pubblico. L'esercito non ha dovuto poi dovuto affrontare situazioni preoccupanti derivanti dal conflitto in Ucraina. «D'altra parte, proprio questo conflitto dimostra quanto sia importante un esercito capace per la difesa di un Paese», ha dichiarato un portavoce a 20 Minuten.

Oltre a ciò, il lancio di granate era stato descritto in modo trasparente come «lancio di granate», «il che rende chiaro al di là di ogni dubbio che ha un carattere militare e che non si tratta di un semplice gioco».

Quando si tratta di spiegare il concetto di «morte/uccisioni», tuttavia, per l'Esercito è soprattutto responsabilità dei genitori, soprattutto con i bambini piccoli, classificare la situazione in modo comprensibile e ragionevole per i loro figli - questo potrebbe anche portare a non andare alla fiera, dato che la visita è, dopo tutto, volontaria.

NOTIZIE PIÙ LETTE