Immobili
Veicoli

SVIZZERAAsilo politico ai disertori russi? La Svizzera non dovrebbe concederlo

25.09.22 - 11:07
L'ambasciatore ucraino a Berna avverte le autorità del rischio di portarsi in casa delle spie del Cremlino
REUTERS
Fonte Ats
Asilo politico ai disertori russi? La Svizzera non dovrebbe concederlo
L'ambasciatore ucraino a Berna avverte le autorità del rischio di portarsi in casa delle spie del Cremlino

BERNA - La Svizzera non dovrebbe concedere asilo politico ai disertori russi, perché farlo comporterebbe un elevato rischio in termini di sicurezza. Lo ha affermato l'ambasciatore ucraino a Berna Artem Rybchenko in un'intervista alla "SonntagsZeitung".

Sussiste il rischio che tramite l'asilo la Russia cerchi d'introdurre agenti in Svizzera e nell'Unione europea. «Sappiamo che la Svizzera è già stata in passato un luogo in cui si trovava un numero particolarmente elevato di spie russe. Ciò non dovrebbe essere promosso ulteriormente», ha dichiarato Rybchenko.

Bisogna semplicemente essere consapevoli del fatto che la situazione dei russi è completamente diversa da quella degli ucraini. I suoi connazionali sono stati costretti a fuggire perché la Russia ha imposto loro una guerra. Hanno lasciato il paese soprattutto donne e bambini, mentre gli uomini sono rimasti per difendere la patria.

Gli uomini russi semplicemente fuggono invece di opporre resistenza nel proprio paese. La popolazione russa finora si è opposta troppo poco e si è distanziata dalla guerra. Il fatto che ora scenda in strada molta più gente rappresenta un segnale positivo - forse è l'avvio di una svolta storica.

Interrogato in merito alla stretta di mano tra il presidente della Confederazione Ignazio Cassis e il ministro degli esteri russo Serghei Lavrov nei giorni scorsi a margine dei lavori dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York, Rybchenko non ha voluto rilasciare commenti. Bisogna trovare una soluzione al conflitto, ma ciò è possibile soltanto se è in corso un dialogo. Pertanto l'ambasciatore si è detto grato per gli sforzi della Svizzera e di Cassis.

COMMENTI
 
Mattiatr 2 mesi fa su tio
Fatemi capire, la stessa gente che si lamenta del fatto che dobbiamo mantenere dei profughi ucraini si lamenta del fatto che un ambasciatore ha detto (libertà d'espressione) che è buona cosa prestare un minimo d'attenzione nei confronti di chi entra dalla Russia. Cari miei, decidete cosa volete.
marco17 2 mesi fa su tio
Adesso la politica della Svizzera la decide l'ambasciatore del comico ucraino che non fa ridere nessuno? E Cassis sembra diventato muto.
Sarà 2 mesi fa su tio
L'ambasciatore ha detto. "La Svizzera non dovrebbe concedere asilo", non "la Svizzera dovrebbe prestare attenzione". Il che è diverso, anche perché nel linguaggio diplomatico le affermazioni vanno interpretate
Mattiatr 2 mesi fa su tio
Appunto, a me sembra un monito. Poi teh, dubito che dalla Russia ne arriveranno molti in Svizzera quindi per ora il problema non si pone, anche perché pare che non ci siano i presupposti per un asilo politico di massa.
klich69 2 mesi fa su tio
QUESTO SÌ PERMETTE DARE ORDINI ALLA SVIZZERA, POVERO PAGLIACCIO COME IL SUO presidente.
emibr 2 mesi fa su tio
Se fossi in grado di capire un testo e se la traduzione è corretta, capiresti che il "dovrebbe" non è un oedinwe ma un parere.
Sarà 2 mesi fa su tio
Vero, ma "dovrebbe" nel linguaggio della diplomazia potrebbe significare qualcosa in più. In ogni caso più che esternare il suo disappunto non può fare.
Sarà 2 mesi fa su tio
E cosa ci verrebbero a fare le spie russe in Svizzera? Non è dalla Svizzera che l'Ucraina coordina le azioni di guerra. O forse temono per gli oligarchi Ucraini rifugiati da noi? In ogni caso anche i Russi fuggono dalla guerra, nella quale, a quanto pare, sono morti più di 50'000 soldati russi.
Siebenäsch 2 mesi fa su tio
A leggere i commenti mi pare che di spie russe il Ticino sia già pieno
RV50 2 mesi fa su tio
Visto che la Svizzera é ;a detta di qualche consigliere federale; neutrale non vedo il motivo di negare ai cittadini russi il diritto di richiedere l'asilo . E che questo tirapiedi "ambasciatore" ucraino si faccia i c...i suoi non non interferisca sulla politica Svizzera che di suoi concittadini che stanno vivendo sulle nostre spalle ne abbiamo abbastanza, quindi asilo a chi lo richiede
il barbiere 2 mesi fa su tio
Odio o non odio, vedremo ancora una volta la Svizzera calare le braghe sulle dicerie e dictat di altri governi
Sara788 2 mesi fa su tio
e te pareva che i nazisti ucraini vogliono imporre a noi chi dobbiamo aiutare! Mandiamo subito a casa tutti gli Ucraini! non c'è più ragione che stiano qui da noi!
F/A-19 2 mesi fa su tio
Guarda che la guerra in Ucraina va assolutamente vinta, l’Occidente tutto insieme alla tanto criticata America ed a Giappone, Australia e Nuova Zelanda spingono per ottenere la vittoria sul campo e dare un segnale alla Cina che è alla finestra ad osservare gli eventi. Infatti l’obiettivo per questi paesi dittatoriali e comunisti è Taiwan e quindi il nuovo regime mondiale che verrebbe stravolto. L’isola di Formosa infatti ha un peso specifico immensamente più grande dell’intera Ucraina e l’eventuale invasione e controllo del paese metterebbe il mondo intero in grossa difficoltà. Apriamo gli occhi perché è da qui che passano le mire egemoniche dei due paesi dittatoriali e comunisti Russo-Cinesi.
centauro 2 mesi fa su tio
Io ti manderei al fronte....
Elisa_S 2 mesi fa su tio
Che commento da intellettuale d'eccellenza..tu ascolta le idee di psico Putin...che si crede la reincarnazione di un Re...che vorrebbe portare la Russia al tempo non del ex unione n'a al tempo del medioevo dove la monarchia aveva il totale potere e governava con il ricatto e la paura
emibr 2 mesi fa su tio
Mi vergogno dover condividere non solo il passaporto ma anche l'appartenenza al genere umano con tipi come sara788.
RV50 2 mesi fa su tio
em1br Visto che viviamo in democrazia non ai altro che cambiare il tuo passaporto con uno dell'UE .... lo ha fatto Cassis che nessuno glielo aveva richiesto ma pur rinunciato al suo passaporto natio dentro non é cambiato per niente italiano era e italiano lo sarà per sempre
centauro 2 mesi fa su tio
Tu proprio hai disprezzo per l'italiano.....ma nel senso della lingua!
emibr 2 mesi fa su tio
Io dovrei rinu ciare alle mie radici a favore di un po' di rozzi poco scolarizzati che sputano veleno probabilmente prendendo ordini di scuderia. Vedendo argomenti simili e fras
emibr 2 mesi fa su tio
Sgrammaticate simili, si può anche pensare che ci sia un sordida manovra elettorale fietro tutto ciò, anche a elezioni non ancora vicinissime. La tecnica di cercare di colpevolizzare gli "altri" per nascondere la loro politica favorevole a pochi non è stata inventata qui e sappiamo come va a finire.
RV50 2 mesi fa su tio
centauro se lo chiedi a me io non ho disprezzo per nessuno ....ne degli Italiani ne della lingua italiana... ma mia era solo una costatazione sul personaggio Cassis che anche "se non richiesto" ha voluto rinunciare alla sua entità nazionale nei fatti da consigliere federale ha solo dimostrato che é stato e lo é ancora c..lo e camicia con i colleghi di Roma "vedi trattato transfrontalieri"
centauro 2 mesi fa su tio
Ma cosa vuoi pretendere da questo che scrive solo commenti contradditori, lascialo dire che si merita solo di ferirsi con le proprie mani.
Robi57 2 mesi fa su tio
Ma cosa vuole questo qua? Avete rotto le scatole. Russi e Ucraini….. fö di 🏐 🏐
centauro 2 mesi fa su tio
Beh, potrebbe anche non avere torto, e lo fa negli interessi della CH.
ZioG. 2 mesi fa su tio
quanto odio…
NOTIZIE PIÙ LETTE