Immobili
Veicoli

SVIZZERAIl Covid-19 è stata la terza causa di morte nel 2020

29.08.22 - 09:20
Durante il primo anno pandemico in Svizzera c'è stata una sovra-mortalità del 12.4%.
Ti-Press
Il Covid-19 è stata la terza causa di morte nel 2020
Durante il primo anno pandemico in Svizzera c'è stata una sovra-mortalità del 12.4%.
Sono infatti stati circa seimila i decessi in più rispetto alla media in un "anno normale". Le prime due cause di morte restano le malattie cardiovascolari e i tumori.

BERNA - Il Covid-19 è stata la terza causa di morte nel 2020 in Svizzera. Lo ha rilevato l'Ufficio federale di statistica (UST) precisando che durante il primo anno pandemico è stata registrata una «sovramortalità del 12,4%» con circa seimila decessi in più rispetto alla media di un "anno normale". Le prime due cause di morte nel Paese, anche nel 2020, rimangono le malattie cardiovascolari (26,9%) e i tumori (22.2%).

Due picchi
Il primo periodo di sovramortalità si è registrato tra marzo e aprile 2020, ovvero quando il coronavirus aveva iniziato a diffondersi in maniera quasi incontrollata nel Paese. Il secondo periodo, invece, coincide con la seconda ondata, ovvero tra ottobre e gennaio 2021. Particolarmente rilevante è la sovramortalità nelle persone anziane. «Nel complesso - precisa l'Ufficio di statistica - nel 2020 rispetto a quanto previsto sono decedute 8'739 persone della fascia di età dai 65 anni in su».

Dalla prima vittima alla numero 9'294
Il primo decesso provocato dalla malattia (di una lunga e triste serie) è stato quello di una donna di 72 anni, spirata il cinque marzo nel canton Vaud. «Nel 2020 - ricorda l'UST - sono decedute 9'294 persone residenti in Svizzera per Covid-19 come causa principale di morte».

Tra le persone decedute quell'anno per Covid-19, il 52,7% erano uomini e il 47,3% donne. La differenza è particolarmente evidente nella fascia di età da 0 a 64 anni, dove le vittime erano al 72,4% di sesso maschile. 

Oltre 4'500 anni persi
Benché a morire fossero in prevalenza persone anziane, il Covid-19 ha rosichiato diversi «potenziali anni di vita» alla popolazione svizzera sotto i 70 anni. «A causa della Covid-19 - sottolineano gli statistici - sono andati persi 3'357 anni potenziali di vita per gli uomini e 1'278 per le donne». Per gli scettici questo dato corrisponde a tredici volte (per gli uomini) e nove volte (per le donne) il dato di anni persi provocati dall'influenza stagionale. 

COMMENTI
 
Princi 3 mesi fa su tio
la terza???? ma chi ci crede basta con queste statistiche ( con tutto il rispetto per qualsiasi causa di morte)
emibr 3 mesi fa su tio
Vorresti forse affermare che non c'è stato un forte aumento di morti? Anche i numeri sono gonfiati ad arte da chi sta dietro il complotto, o forse in molti sono morti apposta per farvi gridare al complotto? Ragazzi, andate a studiare prima di sprecare il vostro tempo a scrivere sciocchezze che vi mettono in cattiva luce.
Fkevin 3 mesi fa su tio
Ahahahahah.....spero che non riiniziamo con la solita cantilena e cifre 😂. Già radio Ticino lo ripeteva ogni mezz'ora. Bastaaaaaaaa.....
emibr 3 mesi fa su tio
Certo, ridere dei numerosi morti in più durante la pandemia ti viene facile. Dimostri di continuo che uomo sei.
Alex 3 mesi fa su tio
la madre degli...imb...eci..lli è sempre incinta e Kevin ne è l esempio!
Andy 82 3 mesi fa su tio
concordo è facile fare bla bla bla che Pingu fkevin
Aka05 3 mesi fa su tio
Non prendertela, il suo QI non gli permette altro….
Paolo-Basilea 3 mesi fa su tio
Fintanto che mescolate morti PER Covid e morti CON Covid continuerete a fare disinformazione molto allarmante. I morti PER Covid sono una percentuale molto bassa, come hanno dimostrato studi fatti in molteplici nazioni. È il Lancet ha appena pubblicato uno studio dove si palesa che basta un trattamento a base di Aspirina per ridurre le necessità di ricovero di più dell’80%. Poi chi si vuole siringare qualsiasi cosa è libero di farlo, senza ossessionare tutti.
emibr 3 mesi fa su tio
Solita disinformazione, a che pro non si capisce bene. Da una parte si evita di spiegare il forte incremento di mortalità, che è un dato di fatto, giocando su una distinzione inutile fra cause di morte per o di Covid, dall'altra si cita l'Aspirina come magica sostanza contro il Covid mentre i dati pubblicati indicano che il numero di morti entro i 28 giorni nei due gruppi dello studio è stato lo stesso e che, quelli curati anche con aspirina, sono stati dimessi qualche giorno prima. Leggetevi l'articolo, se siete scettici: https://www.thelancet.com/journals/lancet/article/PIIS0140-6736(21)01825-0/fulltext
andrea28 3 mesi fa su tio
Ancora una volta ad accusare gli scettici, scettici di cosa? Signor De Neri, perché non specifica a cosa sono dovute le prime due cause di morte (fumo)? e poi ci fa il calcolo di quanti giorni di vita vengono persi in relazione. Qui nessuno mette in dubbio il Covid 19, ma alcune misure di dubbia efficacia come il pass, per il quale sono scettico. Può citare una ricerca dalla quale si desume che il pass abbia avuto una qualsiasi efficacia? Magari su base clinica e non per sentito dire da un esperto...
NOTIZIE PIÙ LETTE