Immobili
Veicoli

SVIZZERACambio di cassa malati: risparmi di oltre 30’000 franchi negli ultimi 10 anni

18.08.22 - 07:12
Un'analisi di Comparis mostra un altissimo potenziale di risparmio, solo cambiando assicuratore
20Min/Carole Alkabes
Cambio di cassa malati: risparmi di oltre 30’000 franchi negli ultimi 10 anni
Un'analisi di Comparis mostra un altissimo potenziale di risparmio, solo cambiando assicuratore
«Con l'aumento dei premi in vista, il potenziale sarà ancora maggiore», prevede l'esperto Felix Schneuwly

ZURIGO - Cambiando oculatamente Cassa Malati dieci anni fa, un cittadino elvetico avrebbe potuto risparmiare ad oggi fino a 30'000 franchi, potendosi ora permettere anche l'acquisto di un'utilitaria.

È quanto risulta da un'analisi di Comparis, che ha passato al setaccio i dati sui premi scoprendo che, nei casi più estremi, «cambiando cassa malati gli assicurati avrebbero potuto risparmiare oltre 3’000 franchi all’anno».

Questo anche se negli ultimi anni in Svizzera l’aumento dei premi è stato moderato (e questo non ha spinto gli assicurati di base a cambiare polizza): «Con l’aumento dei premi di questo autunno, il potenziale di risparmio sarà ancora maggiore», prevede Felix Schneuwly, esperto Comparis in assicurazione malattia.

Un 7% delle nostre spese
Nel nostro Paese, secondo l'analisi di Comparis, un buon 7% delle spese delle economie domestiche è destinato ai premi di cassa malati. In Svizzera, infatti, gli adulti pagano in media 4’598 franchi all’anno per i premi dell’assicurazione di base. Un dato da non sottovalutare soprattutto in un periodo di inflazione in crescita: il potenziale di risparmio è quindi elevato. 

Chi 10 anni fa – quindi dal 2011 al 2012 – fosse passato dalla cassa malati più cara a quella più conveniente, da allora a Zurigo avrebbe risparmiato complessivamente 33’396 franchi (54,1%). A Berna si sarebbero messi da parte 30’064 franchi (49,1%), a Lucerna 23’789 franchi (49,1%) e a San Gallo 25’132 franchi (48,5%). A Basilea Città, invece, la somma risparmiata ammonterebbe oggi a 33’490 franchi (49,13%).

Anche nelle altre regioni linguistiche chi è passato a una nuova cassa malati ha potuto risparmiare una cifra considerevole: a Bellinzona 33’646 franchi (51,9%), a Ginevra 31’032 franchi (48,3%) e a Losanna addirittura 36’494 franchi (53,9%).

Stesso modello e stessa franchigia
Anche senza cambiare modello e franchigia, in 10 anni si sarebbe accumulata una somma sufficiente per acquistare un’utilitaria. A risparmiare di più – 17’023 franchi (23,7%) – sono stati gli assicurati che a Basilea Città hanno cambiato cassa malati mantenendo lo stesso modello e la stessa franchigia. A Bellinzona la cifra ammonta a 13’979 franchi (21,6%).

«Anche senza cambiare modello e franchigia, negli ultimi 10 anni il potenziale di risparmio è stato di circa 1’000 franchi all’anno per persona adulta assicurata. E una maggiore disponibilità a cambiare migliorerebbe anche la qualità dei servizi offerti dalle assicurazioni malattia, perché solo le compagnie che perdono clienti sono disposte a impegnarsi di più», afferma Schneuwly.

Comparis
COMMENTI
 
Marta 1 mese fa su tio
Ma come si spiega che anche con la cassa malati più "bassa" con la franchigia al massimo e naturalmente senza complementari, quindi ai minimi termini, il cosiddetto premio risulta sempre alto? forse va cambiato radicalmente qualcosa d'altro.
emibr 1 mese fa su tio
Cosa andrebbe cambiato?
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA