Immobili
Veicoli

VALLESEI ghiacciai vallesani si ritirano e riconsegnano due corpi ogni anno

12.08.22 - 17:41
La media annuale è già stata raggiunta, ma le temperature inusuali potrebbero portare alla luce altri dispersi.
Police cantonale valaisanne
Fonte 20Minuten
I ghiacciai vallesani si ritirano e riconsegnano due corpi ogni anno
La media annuale è già stata raggiunta, ma le temperature inusuali potrebbero portare alla luce altri dispersi.
La polizia cantonale tiene una lista nel sito web di 23 persone scomparse dal 1985 fino a oggi.

SION - Lo scioglimento dei ghiacciai vallesani ogni anno in media riconsegna due corpi dati per dispersi. Quest’anno sono stati già recuperati due scheletri, uno sul ghiacciaio del Chessjen e un secondo sul ghiacciaio Stockji. L'identificazione è ancora in corso.

«Possiamo dire che negli ultimi dieci anni sui ghiacciai sono stati trovati in media due corpi all'anno», ha spiegato Adrienne Bellwald, capo delle comunicazioni della polizia cantonale del Vallese. Questo significa che la media annuale è già stata raggiunta.

23 persone scomparse - La polizia cantonale vallesana tiene un elenco delle persone scomparse sul suo sito web. La lista data dal 1985 fino a oggi e comprende 23 persone. Tutte persone che non sono mai tornate da escursioni o gite in montagna. Tra questi, ad esempio, il belga Patrick D., scomparso in Val d'Hérens da luglio 2021. Oppure il tedesco Manfred S., che si è recato in Vallese nella regione di Belalp-Foggenhorn.

Ogni anno, grazie allo scioglimento dei ghiacciai, viene risolto un nuovo mistero. Quest’anno per esempio potrebbe essere il turno di Matthew Nisly. L'allora ventenne, di doppia cittadinanza svizzero-americano, ha lasciato l'appartamento dei nonni a Briga per intraprendere un'escursione nel 2015 senza più tornare. 

Elenco incompleto - Eppure l'elenco disponibile sul sito della polizia cantonale è incompleto. Sulle montagne del Vallese si stima che mancano all’appello circa 300 persone. Perché non tutte le persone disperse figurano sulla lista? « È una decisione dei parenti della persona dispersa, senza il loro consenso non possiamo aggiungere i loro nomi alla lista», spiega Bellwald.

Bellwald ritiene molto probabile che quest’anno i ghiacciai rilasceranno più persone scomparse del solito. Un’opinione condivisa dal ricercatore sui ghiacciai Matthias Huss che ha sottolineato a giugno come i ghiacciai svizzeri potrebbero sciogliersi in modo particolarmente forte quest'anno.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA