Immobili
Veicoli
L'alluvione nell'Oberland Bernese ha colpito duramente le strutture turistiche

SVIZZERAL'alluvione nell'Oberland Bernese ha colpito duramente le strutture turistiche

05.07.22 - 21:15
Le prime immagini dell'interno delle locande e delle stalle a Schangnau mostrano l'entità dei danni. Il fango è ovunque.
20min/News-Scout
L'alluvione nell'Oberland Bernese ha colpito duramente le strutture turistiche
Le prime immagini dell'interno delle locande e delle stalle a Schangnau mostrano l'entità dei danni. Il fango è ovunque.

SCHANGNAU - La locanda Kemmeriboden-Bad situata presso la località bernese di Schangnau è stata completamente allagata. A causa delle forti piogge di lunedì pomeriggio il personale e gli ospiti sono dovuti salire addirittura al primo piano. «È terribile. Fa molto male vedere l'hotel ridotto in quello stato. Tutti i dipendenti hanno sempre gestito la struttura con tanta dedizione, adesso è tutto distrutto» raccontano i gerenti. I primi video e le immagini giunte dall'interno della locanda mostrano l'entità dell'alluvione.

«Il fango è ovunque» - Le forti piogge hanno causato gravi danni in tutta la cittadina di Schangnau a causa dell’esondazione del fiume Emme. Una seconda struttura turistica, il Rosegg hotel è stata risparmiata. Il proprietario, Thomas Salathé, è però molto allarmato: «La gente ha paura di venire e ha annullato le prenotazioni». L'area interessata è attualmente inaccessibile. Un sacco di materiale è stato trasportato dal fiume. «Sono in corso i lavori di bonifica da parte della protezione civile. La solidarietà nel villaggio è altissima e ci fa molto piacere» continua Salathé.

I danni dell'acqua - L'agricoltore Hans Gerber ha invece raccontato a 20Minuten l'entità dei danni provocati alla sua fattoria. «Lunedì abbiamo sentito che il fiume si stava ingrossando. Verso le tre del pomeriggio abbiamo dato un'occhiata e raggiungeva quasi ai suoi argini. Pensavamo che l'acqua si sarebbe ritirata, ma il livello ha continuato a salire». Hans è riuscito a portare in salvo i cavalli e le galline, ma 200 balle di fieno sono state spazzate via dall'alluvione. L'acqua ha allagato anche l'appartamento e la stalla. Il seminterrato è ancora tutto pieno di fango. «Otto anni fa abbiamo subito una tempesta come questa, speravamo di non viverla mai più» racconta il contadino.

Secondo le informazioni attualmente disponibili, nessuno è rimasto ferito durante il nubifragio. Al momento non è però ancora possibile quantificare l'entità del danno alla proprietà.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA