Immobili
Veicoli

SVIZZERAPerché due genitori e non tre o quattro?

03.07.22 - 20:01
Dopo il matrimonio gay le associazioni Lgbtquia+ chiedono il riconoscimento delle famiglie patchwork
deposit
Perché due genitori e non tre o quattro?
Dopo il matrimonio gay le associazioni Lgbtquia+ chiedono il riconoscimento delle famiglie patchwork

BERNA - Lo voglio. Le coppie omosessuali per la prima volta hanno potuto pronunciare il fatidico "sì" venerdì scorso in Svizzera, a quasi un anno dal voto sul matrimonio per tutti. Ma le associazioni per i diritti Lgbtquia+ vogliono di più. Il prossimo passo potrebbe essere il riconoscimento delle famiglie multiple.

L'organizzazione mantello Pink Cross lo ha chiarito con una serie di richieste rese pubbliche venerdì stesso. La strada per l'uguaglianza è ancora lunga secondo l'associazione: per raggiungere «un reale progresso nella politica familiare» si ritiene necessaria anche «la possibilità di riconoscere più di due persone come genitori legali».

Per Jan Müller di Pink Cross si tratta di «riconoscere legalmente delle famiglie già esistenti» ossia le cosiddette famiglie patchwork. «È un dato di fatto che non esistono solo genitori biologici. I legislatori devono tenerne conto anche per il bene dei bambini» ha dichiarato il portavoce dell'associazione alla SonntagsZeitung.

Le possibilità sono svariate: si va dalla coppia gay che decide di crescere i figli insieme a una coppia lesbica, per costruire una genitorialità multipla, ai genitori omosessuali che vogliono riconoscere il padre o la madre biologica come terzo genitore. Secondo il domenicale però l'argomento sarebbe divisivo: un comitato di dieci esperti nominati dal Consiglio federale come consulenti per la revisione del diritto di filiazione ha espresso a maggioranza un parere contrario ad estendere lo status di genitori a più di due persone. Una minoranza si è detta favorevole a riconoscere fino a quattro genitori. Il Consiglio federale in un rapporto si è detto «nettamente» favorevole a preservare la famiglia bi-genitoriale in futuro. Il movimento Lgbtquia+ non è soddisfatto e promette battaglia in vista della discussione della revisione della legge alle Camere federali.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA