Immobili
Veicoli

SVIZZERAAziende alla disperata ricerca di personale

30.06.22 - 15:57
In difficoltà i settori della ristorazione e della sanità. I dipendenti se ne vanno e non ritornano più.
Foto lettore 20 Minuten
Aziende alla disperata ricerca di personale
In difficoltà i settori della ristorazione e della sanità. I dipendenti se ne vanno e non ritornano più.

BERNA -  

Swiss che cancella centinaia di voli per mancanza di personale. Ristoranti che non riescono a trovare dipendenti. Settore edile e sanitario pieno di posti vacanti. Il mondo imprenditoriale è allarmato. «Le aziende sono alla disperata ricerca di personale - ha spiegato a 20 Minuten Rudolf Minsch, responsabile della politica economica di Economiesuisse - la carenza di lavoratori qualificati è la più grande minaccia per la crescita». Le aziende più colpite sono quelle che hanno sofferto maggiormente per le misure legate alla COVID-19.

Per coloro che non sono più soddisfatti del loro lavoro è relativamente facile trovare una nuova attività. «Non ci sono dati su dove siano andate le persone - continua Minsch - ma sospettiamo che molti siano tornati alle loro professioni precedenti». Diversi dipendenti dell'industria alberghiera, ad esempio, avevano precedentemente seguito una formazione come falegnami o igienisti dentali e sono tornati a lavorare lì.

«Chiunque abbia delle competenze, troverà un lavoro», afferma l'esperto di risorse umane Marc Koller di Hunter Personal. Le persone che hanno avuto esperienze nel settore dell'ospitalità hanno sviluppato competenze nel trattare con i clienti, peculiarità richiesta in molti posti. Secondo Koller molti dipendenti torneranno a lavorare a Swiss o nell'industria alberghiera solo se riceveranno benefici come ad esempio salari più alti.

Invece per Jörg Buckmann, esperto in risorse umane, probabilmente molte persone sono andate nel settore della logistica, nei rivenditori online o nelle poste. "Molti hanno voltato le spalle al loro lavoro a causa dell'incertezza causata dal coronavirus e hanno intrapreso carriere laterali", afferma Buckmann, il quale è convinto che la carenza di personale diventerà ancora più acuta. Sempre più persone vanno in pensione, mentre meno giovani entrano nel mercato del lavoro. «Il divario si sta allargando. Ogni anno perdiamo un numero di lavoratori a cinque cifre».

Per Mario Ferrigno di Job4you questo non sorprende, «perché molte persone in questo settore sono sottopagate, gli orari di lavoro sono lunghi e l’apprezzamento è basso». C'è anche una carenza di personale nel settore sanitario. La crisi legata alla pandemia, ha dimostrato in modo impressionante quanto siano importanti e allo stesso tempo cronicamente sottopagati e sovraccaricati questi lavoratori.

 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA