Immobili
Veicoli

SVIZZERAIl secondo giugno più caldo dal 1864

29.06.22 - 18:31
Molte stazioni di misurazione hanno registrato nuovi primati di temperatura massima durante questo mese.
Franziska Hoff / MeteoSvizzera
Il secondo giugno più caldo dal 1864
Molte stazioni di misurazione hanno registrato nuovi primati di temperatura massima durante questo mese.
La somma delle precipitazioni, nonostante gli ultimi intensi temporali, è rimasta sotto la media.

BERNA - Quello che abbandoneremo domani andrà agli archivi come il secondo mese di giugno più caldo dal 1864. Solo nel 2003 l'afa ha picchiato più forte.

Quasi tre gradi in più - «La temperatura media di giugno 2022 - fa sapere MeteoSvizzera - risulterà più elevata di 2,7 gradi rispetto alla media degli ultimi trent'anni. Un valore simile era già stato registrato nei mesi di giugno 2017 e 2019». Rimane per contro eccezionale l'ondata di calore registrata nel 2003, quando ci fu «un'anomalia» di ben 4,7 gradi rispetto alla media.

Tendenza al rialzo - Fino alla fine del ventesimo secolo, la temperatura del mese di giugno in Svizzera non ha mostrato una chiara tendenza al rialzo o al ribasso. Ma con il nuovo millennio tutto è cambiato. «Le temperature sono aumentate in media di circa 2°C. Altri mesi, invece, mostrano questo aumento termico già a partire dalla fine degli anni Ottanta».

Ondata di caldo - La maggior ondata di caldo si è verificata tra il 15 e il 21 giugno, con l'apice che si è toccato tra il 17 e il 19. In questi tre giorni si sono toccati (e superati) diversi primati di calore in diverse località, tra cui Biasca e Basilea. «Sia a nord sia a sud delle Alpi - ricorda MeteoSvizzera - le temperature massime giornaliere hanno ampiamente superato i trenta gradi».

MeteoSvizzeraLe temperature dal 1864. (la linea rossa rappresenta la media mobile su vent'anni).

Temporali intensi, ma insufficienti - Al grande caldo sono poi seguiti i temporali. Ma l'acqua (abbondante) scesa dal cielo non ha comunque tolto di mezzo la siccità. «Il quantitativo di precipitazioni ha raggiunto in molte regioni l’80% della norma degli ultimi trent'anni. Nella Svizzera occidentale è tuttavia piovuto meno della media, sul Ticino meridionale circa la metà. Sull’Altopiano centrale e sul Ticino centrale, invece, i valori sono stati compresi fra il 100 e il 160%».

MeteoSvizzeraLa distribuzione delle precipitazioni in Svizzera espressa come percentuale rispetto alla norma degli ultimi trent'anni (1991-2020).
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA