Immobili
Veicoli

SVIZZERANiente carri armati Leopard alla Polonia

03.06.22 - 17:00
La Confederazione ha esaminato la richiesta per i mezzi. Ma per cederli ci vorrebbe l'approvazione del Parlamento
DDPS
Fonte ATS
Niente carri armati Leopard alla Polonia
La Confederazione ha esaminato la richiesta per i mezzi. Ma per cederli ci vorrebbe l'approvazione del Parlamento

BERNA - I carri armati Leopard 2 in disuso nella Confederazione non verranno trasferiti alla Polonia: a tale scopo sarebbe necessaria un'approvazione del Parlamento. È una delle decisioni prese oggi dal Consiglio federale riguardo alle richieste di trasferimento di materiale bellico ricevute negli ultimi tempi.

Diversi Stati europei, viene spiegato in un comunicato governativo odierno, hanno avanzato richieste alla Svizzera. Questo è accaduto perché tali nazioni devono rifornire le dotazioni, dopo aver messo a disposizione sistemi militari all'Ucraina.

La Germania è ad esempio alla ricerca di carri armati del tipo Leopard 2 A4. Tra il dicembre del 2010 e il maggio del 2011 armasuisse aveva rivenduto 42 di questi carri armati messi fuori servizio al fabbricante originale Rheinmetall Landsysteme di Kiel.

Il Dipartimento federale della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS) ha dato conferma a Berlino che l'ulteriore utilizzo dei carri armati già ceduti dodici anni fa rientra nella responsabilità esclusiva di Rheinmetall e quindi è soggetto alla legislazione tedesca. La Germania può in pratica decidere liberamente in merito all'utilizzo di questi veicoli.

No alla Polonia, ok a Londra - In esame è stata presa anche una richiesta formulata dalla Polonia relativa ai Leopard 2 A4 dell'Esercito svizzero in disuso. La cessione di carri armati presuppone però che questi vengano messi fuori servizio e una simile procedura necessita dell'approvazione del Parlamento. Una cessione di questi mezzi alla Polonia non potrebbe quindi avvenire in tempi utili.

Il Regno Unito ha dal canto suo chiesto alla Svizzera di cedere la prima di due forniture di un sistema d'arma multiuso spalleggiabile, il "Next Generation Light Anti-tank Weapon" (NLAW) della Saab Dynamics, studiato per combattere carri armati, carri armati granatieri e altri veicoli avversari a media e lunga distanza.

Il DDPS ha accettato la richiesta e cederà quindi a Londra la fornitura di uno dei due lotti di NLAW previsti per la Svizzera, pari al 30% del volume ordinata. La fornitura per Berna del lotto in questione slitterà quindi dal 2023 alla fine del 2024.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA