Immobili
Veicoli

GRIGIONIAll'Ems Chemie bandito il termine «guerra in Ucraina»

31.03.22 - 13:10
I dipendenti del gruppo grigionese sono stati invitati a parlare di «conflitto ucraino» sul posto di lavoro.
Urs Jaudas (Tamedia)
GRIGIONI
31.03.22 - 13:10
All'Ems Chemie bandito il termine «guerra in Ucraina»
I dipendenti del gruppo grigionese sono stati invitati a parlare di «conflitto ucraino» sul posto di lavoro.
La Ems Chemie gestisce due siti in Russia. L'attività dei clienti nel Paese è però attualmente interrotta in larga misura.

COIRA - Il boss di Ems Chemie Magdalena Martullo-Blocher ha chiesto ai suoi dipendenti di non parlare di una guerra in Ucraina nel loro ambiente lavorativo, ma di utilizzare l'espressione «conflitto in Ucraina».

In due e-mail di cui l'agenzia di stampa Keystone-ATS ha preso visione, i dipendenti di Ems Chemie sono stati sollecitati a non usare più la parola"guerra" in relazione all'Ucraina.

Ciò tuttavia si applica solo all'ambiente lavorativo dei dipendenti. In Russia l'utilizzo del termine «guerra» nell'attuale conflitto in Ucraina è punito con il carcere. Questo conflitto ha anche ripercussioni internazionali, viene aggiunto.

I dipendenti di Ems Chemie devono quindi parlare del"conflitto in Ucraina". Questa misura serve a proteggere i dipendenti e l'azienda, viene indicato. I capi delle divisioni devono garantire il rispetto di questo regolamento.

Ems Chemie gestisce due siti in Russia. L'attività dei clienti in Russia è attualmente in larga misura interrotta e i dipendenti eseguono lavori di manutenzione, scrive oggi"Südostschweiz", precisando che a essere interessati sono circa 60 dipendenti.

COMMENTI
 
Güglielmo 3 mesi fa su tio
ahahah forse si dimentica che siamo in SVIZZERA e se c'è una GUERRA non la mascheriamo con un termine diverso per il fatto che devono continuare a riempirsi le tasche anche in Russia. Gnùca.
seo56 3 mesi fa su tio
Mai più un voto all’UDC!!!! Sono vomitevoli e opportunisti!
Aargauer 3 mesi fa su tio
Roba da matt partorire una cretinata simile
marco17 3 mesi fa su tio
Serve a proteggere gli affari della famiglia Blocher. Si capisce meglio la posizione dell'UDC sulle sanzioni contro la Russia.
Io53ticino 3 mesi fa su tio
e cosa cambia?
seo56 3 mesi fa su tio
Vergognoso!!! Quella é un’invasione brutale e ingiustificata su danni di uno stato libero da parte della Russia. É UNA FEROCE GUERRA, LA GUERRA DEL CRIMINALE PUTIN!!!!
Dline 3 mesi fa su tio
però anche i nazi ucraini hanno fatto crimini per oltre 10 anni....e nessuno ha mai detto niente
Dalu 3 mesi fa su tio
Hai ragione, ma mi domando: perché quando lo hanno fatto gli usa (Libia, Iraq, Afganistan ecc) nessuno ha dato del criminale si presidenti USA? Come mai ci si riscopre tutti solidali con gli ucraini, ma al tempo delle invasioni americane nessuni si è portato in casa un libico o iracheno o afgano? Per me c’è una ipocrisia terribile in questa situazione
Dline 3 mesi fa su tio
bravo...qualcuno che ragiona con la propria testa...peccato che siamo solo un 20% circa....il resto pecore
Blobloblo 3 mesi fa su tio
Pienamente d’accordo con te!! Pensano sempre di farci credere quello che vogliono, e in giro è pieno di boccaloni
seo56 3 mesi fa su tio
@Dline L’ignoranza e la propaganda regnano sovrane
emib53 3 mesi fa su tio
Sei il corrispondente ticinese della Pravda? Questi termini li usano solo i putiniani. Forse sei anche giovane per ricordare come venivano chiamati i presidenti Usa responsabili della guerra in Vietnam, non c'è differenza alcuna nel giudicare e condannare chi invade uno stato sovrano.
Dline 3 mesi fa su tio
sei sicuro di questo?? e i massacri e bobardamenti dei USA nel iraq libia siria serbia afganistan ecc.....anche questo è propaganda??
pag 3 mesi fa su tio
A parte il fatto che"nessuno ha detto niente" un corno, forse tu in quei momenti eri impegnato a giocare ai videogoichi e di quello che uccedeva intorno te ne sbattevi altamente ma nn e' cosi per tutti fortunatamente... e comunque e' ora di finirla con il solito E ALLORA QUESTO? E ALLORA QUELLO? E ALLORA STA CIAPPAAAA? se nn avete argomentazioni valide state zitti che fate piu' bella figura, ammettete di essere dalla parte di Putin e basta.
vulpus 3 mesi fa su tio
Si continua sempre a dire: ma gli altri... ma gli altri.. ma gli altri hanno fatto. La realtà ora è un'altra: un dittatore si è permesso di radere al suolo le città più importanti di una nazione libera e autonoma. Tutti fanno tanti bla bla bla.Ma nessuno è intervenuto seriamente a fermare questo massacro. Tra 10 anni qualcuno dirà : ma per l'Ucraina hanno massacrato e nessuno ha detto nulla. La storia si ripete, me se tutti minchiano non cambierà nulla. Quello bombarda e distrugge, Ma se per caso un missile cade in terra sua allora raglia e minaccia. Oramai è alle corde , la sua difesa si basa solo sulle minacce, i ricatti e le censure.Da augurarsi che il popolo russo abbia a risvegliarsi presto.
Blobloblo 3 mesi fa su tio
Sono svizzero, sono neurale!!! Non sono dalla parte di nessuno, sono contro la guerra!!! Contro tutte le guerre!!!
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA