Immobili
Veicoli

SVIZZERABenzina alle stelle, felici i Verdi

13.03.22 - 08:03
«È il momento per molti di passare al trasporto pubblico», così la consigliera nazionale Katharina Prelicz-Huber.
Keystone
SVIZZERA
13.03.22 - 08:03
Benzina alle stelle, felici i Verdi
«È il momento per molti di passare al trasporto pubblico», così la consigliera nazionale Katharina Prelicz-Huber.
«Che ci sia voluta una guerra per arrivare a questo è molto deplorevole», afferma Julia Küng dei Giovani Verdi.

BERNA - Prezzi da capogiro alle pompe di benzina. L'escalation del conflitto Russia-Ucraina ha spinto il costo del carburante a nuovi massimi: mentre qualche settimana fa la benzina si pagava 1,79 franchi al litro, ora si superano i 2,30 franchi. E mentre in molti accusano il colpo, i Verdi non nascondono una certa soddisfazione.

«La mia speranza è davvero che questo sia il momento per molte persone di passare al trasporto pubblico», dichiara la consigliera nazionale dei Verdi Katharina Prelicz-Huber. Altrimenti, sottolinea, i prezzi dovrebbero aumentare ancora di più.

Felice anche Julia Küng dei Giovani Verdi: la situazione deve essere sfruttata come un’opportunità per allontanarsi dai combustibili fossili e avvicinarsi ai mezzi pubblici. Ma, aggiunge, «che ci sia voluta una guerra per arrivare a questo è molto deplorevole». L’esplosione dei prezzi mostrerebbe inoltre quanto realmente siamo dipendenti dall’Estero.

Anche il Movimento per il clima si dice contento dell’aumento dei prezzi del carburante. Ma la voglia di gioire non c’è: le circostanze che hanno portato a questo, ossia la guerra in Ucraina, sono tragiche.

Preoccupato invece Kurt Fluri, consigliere nazionale liberale radicale. «Soprattutto per i commercianti, gli artigiani e i pendolari in generale, questo può diventare un problema finanziario». E, riguardo alla reazione positiva dei verdi, si dice interdetto: «È un po' cinico pensarla così. Dimenticano le persone più povere che dipendono dall'auto e soffrono per i prezzi elevati». 

COMMENTI
 
Meiroslnaschebiancarlengua 3 mesi fa su tio
Diciamo la verità. Tutti si lamentano del prezzo attuale della benzina. Quest'anno pagerete in più rispetto all'anno scorso l'equivalente di quello che avete pagato per il vostro telefonino. Fate così: quat'anno non cambiatelo, poi l'anno prossimo i prezzi scenderanno (non ci sarà più la guerra e l'Arabia Saudita produrrà più petrolio).
Meiroslnaschebiancarlengua 3 mesi fa su tio
Se fai 20'000 km all'anno, spendi circa 700 CHF in più (poca roba per chi ci tiene all'auto; piuttosto cambia la casco completa in casco parziale o sceglie un modello con leasing meno oneroso). Poi tra sei mesi il prezzo scenderà di brutto e quest'articolo sarà absoleto. Che si debba ridurre l'uso d'energia fossile è evidente, però ci vuole une riflessione più globale che"il prezzo della benzina è andato su e si deve prendere il treno" (e ve lo dice chi fa 3 ore di treno al giorno). Conclusione (intermedia): i verdi dovrebbero fare dei ragionamenti un pelino più globali. To be continued.
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA