Immobili
Veicoli

SVIZZERAVon der Leyen, Yellen, Lagarde (e molti altri) al WEF virtuale

13.01.22 - 19:00
Le riunioni si terranno dal 17 al 21 gennaio dopo che Omicron ha fatto slittare l'evento in presenza in estate.
Keystone
Fonte ats
Von der Leyen, Yellen, Lagarde (e molti altri) al WEF virtuale
Le riunioni si terranno dal 17 al 21 gennaio dopo che Omicron ha fatto slittare l'evento in presenza in estate.

DAVOS - Sarà una riflessione sullo "Stato del mondo" - fra urgente di cooperazione sulle vaccinazioni e tendenza alla frammentazione con divisioni geopolitiche crescenti, il tema chiave dei meeting invernali 2022 del Forum economico mondiale (World Economic Forum, WEF).

Il summit ha in programma interventi di diversi leader globali - dalla Banca centrale europea (Bce) alla Federal Reserve (Fed) al Fondo monetario internazionale (Fmi) - e una partecipazione un po' meno rumorosa da parte dei capi di Stato e di Governo: fra questi il premier israeliano Naftali Bennet, l'indiano Narendra Modi e il giapponese Kishida Fumio, oltre alla partecipazione della presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen.

Lo annuncia il WEF in vista delle riunioni in agenda dal 17 al 21 gennaio, che si terranno in formato virtuale dopo che lo scoppio della variante Omicron ha fatto slittare all'estate l'evento in presenza a Davos (GR).

Altro "Special Address" di rilievo, occasione che nelle riunioni fisiche a Davos ha tradizionalmente offerto un palcoscenico per rivolgersi a un'audience globale, sarà quello della segretaria al Tesoro Usa Janet Yellen, mentre altri interventi verranno annunciati dal WEF successivamente.

Folto, invece, il parterre delle varie 'session' su temi che spaziano dal futuro del Covid alle vaccinazioni globali, dalla transizione energetica alla tassonomia della finanza green, fino alle prospettive economiche globali.

Fra gli altri, è confermata la partecipazione del direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) Tedros Adhanom Ghebreyesus; del Direttore dell'istituto nazionale statunitense per le Allergie e le malattie infettive Anthony Fauci; della numero uno del direttore generale del Fmi Kristalina Georgieva. CI saranno poi l'inviato speciale Usa per il Clima John Kerry, la presidente della Bce Christine Lagarde, la direttrice generale dell'Organizzazione mondiale del Commercio Ngozi Okonjo-Iweala.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE