Immobili
Veicoli

SVIZZERAEcco le regole che si applicano alle persone guarite dal Covid

01.01.22 - 14:25
Devo vaccinarmi? E fare il booster? Per quanto vale il certificato? Le risposte alle domande più frequenti
Urs Jaudas
Fonte C. Pirskanen / 20 Minuten
Ecco le regole che si applicano alle persone guarite dal Covid
Devo vaccinarmi? E fare il booster? Per quanto vale il certificato? Le risposte alle domande più frequenti

BERNA - Più di un milione di svizzeri sono già stati infettati dal coronavirus e sono guariti. La variante Omicron sta ora facendo schizzare questo numero a cifre che qualche settimana fa erano inimmaginabili, portando sempre più cittadini elvetici a chiedersi, dopo l'isolamento: «E ora?».

In quanto regna ancora un po' di confusione su quali regole si applichino a coloro che sono guariti, Tio.ch/20 Minuti ha risposto alle domande più frequenti.

Quanto dura l'isolamento?
Come spiegato dal sito del Cantone, «di norma l’isolamento a casa termina 48 ore dopo la scomparsa dei sintomi, purché siano trascorsi almeno 10 giorni dalla loro comparsa». «Se gli unici sintomi rimasti alla scadenza dei 10 giorni sono una lieve tosse o la perdita del gusto o dell’olfatto, è possibile terminare ugualmente l’isolamento», viene poi specificato, poiché questi sintomi durano più a lungo prima di scomparire completamente. 

A seconda dello stato di salute, tuttavia, l'isolamento può durare anche più a lungo di dieci giorni. 

Posso vaccinarmi anche dopo un'infezione?
La vaccinazione è raccomandata anche per le persone che sono guarite. Dopo un'infezione da Covid si è infatti protetti da ulteriori infezioni per un certo periodo di tempo - quanto? Non è ancora chiaro. In ogni caso, l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) raccomanda fortemente la vaccinazione entro tre mesi dall'infezione.

Per quanto concerne le dosi, l'UFSP spiega che entro «quattro settimane da un’infezione da coronavirus confermata è sufficiente una dose di vaccino a mRNA (Moderna o Pfizer)». Ci sono svantaggi? No, semplicemente «non è necessaria» e non aumenta ulteriormente la risposta immunitaria. Tuttavia, se l’ingresso in altri Paesi presuppone la somministrazione di due dosi, è possibile sottoporsi anche alla seconda dose.

Eccezioni? Sì, le due dosi sono prescritte quando l’infezione da coronavirus risale a più di 4 settimane addietro e nel caso la persona coinvolta sia particolarmente a rischio.

Per quanto riguarda il booster, invece?
Anche le persone guarite e poi immunizzate con una dose di vaccino possono fare la terza dose. Il richiamo è possibile al più presto quattro mesi dopo l'immunizzazione definita "di base", che può essere ottenuta come detto mediante due dosi di vaccino oppure mediante la guarigione e una dose di vaccino.

Generalmente, il richiamo va fatto con lo stesso vaccino con cui si è già ottenuta l'immunizzazione di base. L'eccezione principale riguarda le persone sotto i 30 anni, per cui Moderna non è più raccomandata.

Infezione nonostante il vaccino
Si è risultati positivi al Covid nonostante le due dosi? Anche in questo caso si può effettuare il booster, e anche in questo caso bisogna aspettare quattro mesi dall'infezione.

Nel caso l'infezione avvenga nei quattro mesi successivi all’immunizzazione di base, viene invece considerata come un richiamo. Pertanto, non si raccomanda la terza dose di vaccino. Si applicano comunque eccezioni per le persone che sono particolarmente a rischio o particolarmente esposte.

Sono guarito, per quanto tempo è valido il Certificato Covid?
Un certificato per una persona guarita - se si ha la conferma di un test PCR positivo - ha una durata di 365 giorni ed è valido in Svizzera e in molti paesi europei (a dipendenza delle normative vigenti al momento).

Se non si ha la conferma tramite il risultato di un test PCR, un test degli anticorpi può essere utilizzato per ottenere un certificato valido per 90 giorni (ma solo in Svizzera). 

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA