Immobili
Veicoli
Keystone
SVIZZERA
06.12.2021 - 15:030

Il vaccino contro il fuoco di Sant'Antonio sarà gratis

L'UFSP annuncia oggi che dal primo gennaio l'Assicurazione malattia pagherà il vaccino contro questo virus.

Coperta anche l'individuazione precoce del cancro al colon.

BERNA - Altri passi avanti per la sanità svizzera. Dal 1° gennaio 2022, le prestazioni quali la vaccinazione contro l'herpes zoster e l'esenzione dalla franchigia nel quadro di programmi di individuazione precoce del cancro del colon verranno prese a carico. Lo ha indicato oggi in una nota l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), che ha concluso la revisione dell'elenco dei mezzi e degli apparecchi (EMAp) iniziata nel 2015.

L'EMAp disciplina il rimborso dei dispositivi medici che i pazienti possono acquistare su ricetta medica e utilizzare autonomamente. Questo elenco contiene per esempio diverse decine di migliaia di prodotti quali dispositivi di inalazione e respirazione, materiali di medicazione, prodotti per diabetici o assorbenti per incontinenza.

La lista è stata criticata per l'alto livello di alcuni rimborsi rispetto ai prezzi all'estero.

La riduzione degli importi massimi rimborsabili (IMR) concerne in particolare le tre posizioni principali dell'EMAp in termini di costi (mezzi ausiliari per l'incontinenza, strisce reattive per il controllo della glicemia e articoli per entero- e ureterostomia) e permette di risparmiare annualmente attorno ai 40 milioni di franchi, indica l'UFSP.

Fuoco di Sant'Antonio - L'herpes zoster, più comunemente noto come fuoco di Sant'Antonio, è dovuto alla riattivazione del virus varicella-zoster. Quest'ultimo è all'origine della varicella che tocca principalmente i bambini e rimane nell'organismo della persona infettata per tutta la vita.

La riattivazione acuta del virus causa l'herpes zoster e si manifesta come un'eruzione cutanea dolorosa con la formazione di vesciche. In alcune persone questo causa complicazioni come dolori cronici e in rari casi conseguenze gravi.

Il nuovo vaccino Shingrix offre una protezione efficace, duratura e sicura contro l'herpes zoster, anche negli individui immunosoppressi. La Commissione federale per le vaccinazioni (CFV) e l'UFSP raccomandano a tutte le persone dai 65 anni in su, le persone immunodepresse a rischio moderato dai 50 anni in su e le persone immunodepresse ad alto rischio dai 18 anni in su di farsi vaccinare.

L'assicurazione sanitaria obbligatoria pagherà la vaccinazione contro l'herpes zoster con Shingrix non appena questo prodotto sarà stato iscritto nell'elenco delle specialità.

Cancro del colon - Dal 2013 l'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie prende a carico i costi delle prestazioni per l'individuazione precoce del carcinoma del colon nelle persone tra i 50 e i 69 anni. In seguito a questa decisione numerosi cantoni hanno lanciato un programma di depistaggio precoce, applicato attualmente in undici cantoni, Ticino compreso.

Su decisione del Dipartimento federale dell'interno (DFI), i programmi di questi cantoni sono stati esentati dalla franchigia e l'ordinanza sulle prestazioni dell'assicurazione malattia è stata adattata. Anche i cantoni di Berna e Lucerna hanno chiesto l'esenzione dalla franchigia e hanno ricevuto l'approvazione del DFI.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-18 11:52:40 | 91.208.130.87