Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch (foto d'archivio)
Per l'infettivologo Andreas Widmer, la regola delle 2G andrebbe applicata in tutti i luoghi chiusi.
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
30 min
Violò due volte la quarantena, il presidente del CdA di Credit Suisse lascia e si scusa
António Horta-Osório, in carica da meno di un anno, si è dimesso dopo un'indagine interna
SONDAGGIO TAMEDIA
1 ora
Dal tabacco ai media: come voterete il 13 febbraio?
Manca meno di un mese al primo appuntamento alle urne del 2022. Partecipate al nostro sondaggio
ZURIGO / QATAR
7 ore
Il boss della FIFA ora vive in Qatar
In attesa dei Mondiali, in novembre, Gianni Infantino si è trasferito nell'emirato da ottobre.
SVIZZERA
8 ore
Quando al rifiuto dell'imbarco segue la violenza
Nel 2021 si sono moltiplicati gli episodi di passeggeri in escandescenza, anche all'aeroporto di Zurigo
BASILEA CAMPAGNA
9 ore
Focolaio di coronavirus in una casa per anziani
Quasi una cinquantina tra ospiti e personale sono risultati positivi
SONDAGGIO
SVIZZERA
10 ore
Lavorare quattro giorni alla settimana con lo stesso stipendio
È così in alcune grandi aziende internazionali. Ma alcune piccole imprese elvetiche stanno sperimentando il modello
VAUD
12 ore
Grave incidente sulla A9: un morto e tre feriti
È successo oggi all'altezza di Chardonne, nel Canton Vaud. In un secondo incidente si registra un ulteriore ferito
SVIZZERA
15 ore
Piloti vaccinati a terra, anche se servirebbero in cabina
Swiss resta ferma sull'obbligo di vaccinazione. E cancella i voli in assenza di personale
GRIGIONI
16 ore
Precipita da una parete rocciosa, muore a 23 anni
Con gli sci ai piedi, si è infilato in una ripida zona boscosa assieme a un amico. Quindi è sparito.
APPENZELLO ESTERNO
16 ore
Ubriaco finisce con l'auto sui binari
È successo questa notte a Gais (AR). Protagonista un 22enne
SVIZZERA
17 ore
«Influenza per i vaccinati? È un affronto»
L'infettivologo ticinese Andreas Cerny mette in guardia sui rischi della nuova strategia federale su Omicron
ARGOVIA
18 ore
Ladri acciuffati grazie a un'app
Avevano fatto irruzione in una fattoria nella località argoviese di Schöftland
BERNA / SVEZIA
18 ore
Schianto mortale in Svezia: il camion circolava illegalmente
Il mezzo scontratosi con il minibus che trasportava sette giovani svizzeri appartiene a una ditta che estrae minerali.
SVIZZERA
21 ore
Un registro svizzero degli strascichi
Diversi scienziati invocano uno studio sistematico dei casi di long-Covid. Per capire cosa ci aspetta
SVIZZERA
1 gior
«Meglio pensare che siamo tutti già contagiati»
Il governo rinuncia alla strategia dei test? Per l'organizzazione dei laboratori medici, avrebbe senso
SCIAFFUSA
1 gior
«Sua figlia è in pericolo», la truffa telefonica rivolta agli anziani
Mettendo una forte pressione sulla vittima dei falsi poliziotti hanno ottenuto 26'000 franchi
SVIZZERA
1 gior
«Dose booster? I più giovani preferiscono ammalarsi»
La popolazione non a rischio mostra reticenza rispetto alla vaccinazione di richiamo.
SVIZZERA
04.12.2021 - 10:450
Aggiornamento : 20:55

«Misure tardive, non si eviterà il sovraccarico degli ospedali»

L'infettivologo Andreas Widmer, presidente di Swissnoso: «Servono più restrizioni per i non vaccinati»

BERNA - Il Consiglio federale ha annunciato ieri nuove misure per arginare l'attuale ondata di contagi di Covid-19. L'estensione dell'utilizzo del certificato, l'obbligo diffuso di utilizzo delle mascherine nei luoghi al chiuso, le raccomandazioni sul telelavoro e la possibilità di applicare la cosiddetta regola delle 2G in tutte le strutture pubbliche soggette all'obbligo di certificato. Una stretta che qualcuno considera però troppo blanda per prevenire il sovraffollamento degli ospedali.

Fra queste voci c'è quella dell'infettivologo Andreas Widmer, presidente del centro nazionale per la prevenzione delle infezioni Swissnoso, secondo cui è già troppo tardi per evitare uno scenario di questo tipo. «Le misure annunciate - ha affermato in un'intervista a 20 Minuten - non saranno probabilmente sufficienti a contrastare il sovraccarico del sistema ospedaliero. Siamo diretti verso una catastrofe» e «se non saremo fortunati ci ritroveremo in un parziale lockdown durante il periodo delle feste». Inoltre, non va dimenticato, «anche se le misure dovessero funzionare bene gli effetti si vedranno, al più presto, solo fra tre settimane». E l'esperto non si dice particolarmente fiducioso guardando a questo orizzonte. «Io, al pari di altri, credo che le misure siano arrivate troppo tardi. E probabilmente le unità di terapia intensiva finiranno per riempirsi».

«Stringere la vite, ma per i non vaccinati»
La via maestra per uscire dall'attuale situazione, sottolinea Widmer, resta quella dei vaccini. «Il principale obiettivo delle misure deve essere quello di accrescere il tasso di vaccinazione e di distribuire in modo ampio le terze dosi». Solo in questo modo «il sovraccarico degli ospedali può essere prevenuto», in quanto «i dati sui ricoveri ci mostrano chiaramente che la maggioranza dei pazienti in ospedale e nelle terapie intensive sono non vaccinati». Per questo motivo, l'infettivologo si dice favorevole a un giro di vite a due velocità, ossia più rigido nei confronti di chi non si vaccina.

In altre parole, meno vincoli per chi si vaccina e più restrizioni per chi non lo fa. Ma in che modo? Secondo Widmer, la regola delle 2G «andrebbe estesa a tutte le aree al chiuso». La misura, secondo le decisioni di Berna, può già essere adottata da bar, ristoranti e discoteche, per consentire ai propri avventori di non dover indossare la mascherina all'interno. Una regola che «piace» al presidente di Swissnoso, che però suggerisce «per i club, dove i sistemi di ventilazione sono spesso inadeguati» anche di dover effettuare un test rapido antigenico, gratuitamente, da poter "allegare" al certificato Covid.

Anche la decisione di abolire l'obbligo di quarantena per chi arriva dai Paesi in cui è stata registrata la presenza della variante Omicron è positiva secondo Widmer, dato che «la diffusione della variante, ormai certificata anche in Europa, non può essere più prevenuta» in questo modo. 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Gippy79 1 mese fa su tio
bisogna capire cosa intendono per sovraccarico degli ospedali, oggi in ticino ci sono 77 ricoverati e nelle altre due ondate erano oltre 400 . nelle due precedenti ondate è stato faticoso ma ce l'abbiamo fatta, ne deduco quindi che abbiamo ancora margine per arrivare al limite. o sbaglio?
Gippy79 1 mese fa su tio
propongo una soluzione: per due settimane i vaccinati hanno il via libera in tutto e i non vaccinati chiusi in casa. Dopo due settimane tiriamo le somme
Zuma 1 mese fa su tio
Certo che ridurre del 45% i letti in terapia intensiva nel 2020 nel Bel mezzo di una pandemia é segno di lungimiranza!!! E poi siamo così sovraccarichi che prendiamo anche i pazienti Germanoci! Ma per favore!! Basta bugie!!
Dalu 1 mese fa su tio
Noooo, serve un obbligo!!!! non ce ne tiriamo più fuori!!!! E ricordiamo agli ipocriti che parlano di libertà: la libertà personale si ferma quando lede quella altrui! Voi no-vax avete rotto ed è ora che anche noi pro vax alziamo la voce!!!
Thinks 1 mese fa su tio
@Dalu Cioè quella che per un scarso 10% di problematici a questa schifezza, si "obbliga" la vaccinazione a oltre il 90% che manco si accorge di averla già presa? Fammi capire, ma se sei vaccinato ma sembri ancora terrorizzato, di cosa hai paura?
Gippy79 1 mese fa su tio
@Thinks tutti questi vaccinati aggressivi secondo me hanno paura,.hanno fatto un vaccino e non si fidano di ciò che hanno fatto, e se la prendono con chi ha più coraggio di loro. Veramente pensiamo che con l'obbligo di vaccino, soprattutto in un paese con un via vai di frontalieri , possa risolvere tutto? che me lo mettano nero su bianco!
pag 1 mese fa su tio
@Gippy79 Veramente mi pare che quelli aggressivi sono i no vax che da mesi vanno in giro a distruggere vetrine e menare le mani contro la polizia e chi nn la pesa come loro.. e comunque vorrei farti notare che in Italia il tasso di vaccinazione e' dell'85% per cento quindi al massimo devono aver paura i frontalieri di essere contagiati qui in Svizzera.
Coerenza 1 mese fa su tio
Fomentatori di odio criminali
seo56 1 mese fa su tio
Esattamente. Oltre che tardive anche insignificanti!!
franco1956 1 mese fa su tio
Un grazie di cuore ai NOVAX del piffero
S.S.88 1 mese fa su tio
Avete annoiato con la storia dei non vaccinati, informatevi da fonti sicure… la nuova variante l’hanno portata qui persone completamente vaccinate. Dunque non mi sembra il caso di continuare la storia dei non vaccinati, perché chi nom vuole farsi vaccinare non si farà vaccinare con nuove restrizioni
Dalu 1 mese fa su tio
@S.S.88 Hai ragione, aspetta che vado su Facebook a leggere, da tuttologo ti saprò dare dati e fonti esatte😂😂
Princi 1 mese fa su tio
@S.S.88 hai perfettamente ragione , aggiungo anche che buona parte dei contagi sono vaccinati e adolescenti , che la smettano di creare panico !!!
Thinks 1 mese fa su tio
@S.S.88 ...non preoccuparti, la capiranno solo quando avranno segregato tutti gli "appestati", ma la schifezza continuerà a fare il suo corso fino ad auto estinguersi naturalmente....
lollo68 1 mese fa su tio
@S.S.88 In Austria il lockdown per i non vaccinati ha portato AD un aumento dei contagi e all'annuncio delle dimissioni del cancelliere.
pag 1 mese fa su tio
@lollo68 Le notizie le leggi sul corriere di topo Gigio? il Cancelliere Austriaco ha rassegnato le dimissioni in favore del prossimo eletto a capo del partito di maggioranza, nn certo per la pandemia o il lock down....
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-17 07:49:10 | 91.208.130.86