Immobili
Veicoli
20min/Marco Zangger
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
20 min
Premio alla generosità per il terzo più ricco della Svizzera
Il miliardario 87enne Hansjörg Wyss ha ricevuto oggi il Gallatin Award da parte del consigliere federale Guy Parmelin.
SVIZZERA
3 ore
Multa confermata per il viaggio in treno senza mascherina
Un cittadino tedesco di 41 anni aveva fatto ricorso in Appello. Il fatto risale al 13 novembre 2020
SVIZZERA
4 ore
Nelle cure intense elvetiche ci sono 44 pazienti Covid
In Svizzera nell'ultima settimana sono stati accertati 10'788 casi, 12 decessi e 150 ricoveri
SVIZZERA
4 ore
Famiglia e lavoro: nuovo progetto che aiuta i genitori in difficoltà
Proposta in Parlamento una legge per sostenere i genitori che affinano i figli in custodia.
ZURIGO
4 ore
In Svizzera nuotavano due famiglie di delfini
È la scoperta fatta dai paleontologi dell'Uni di Zurigo. Si trovavano sull'Altipiano 20 milioni di anni fa.
FOTO
GLARONA
5 ore
Il camion si ribalta, ferito un 22enne
Il braccio dell'autogru ha fatto rovesciare il mezzo.
SVIZZERA
6 ore
Gli svizzeri chiedono di tagliare l'imposta sulla benzina
È quanto emerge da un sondaggio rappresentativo di 20 minuti e Tamedia. Un gruppo di lavoro sta cercando soluzioni
SVIZZERA
7 ore
In aumento le aggressioni omofobe
Nel 2021 la “LGBT+ Helpline” ha ricevuto una novantina di segnalazioni
SVIZZERA
7 ore
Pazienti soddisfatti degli ospedali svizzeri
La valutazione è positiva per il soggiorno e la medicina somatica acuta, meno per la dimissione e la qualità delle cure
SVIZZERA
9 ore
Sempre più svizzeri faticano ad arrivare a fine mese
Caritas chiede aiuti statali più sostanziosi per i nuclei familiari fragili.
SVIZZERA
9 ore
Mountain bike: «Il casco da solo non basta»
In Svizzera, ogni anno, 400 bikers si feriscono gravemente e quattro-cinque persone perdono la vita.
SVIZZERA
10 ore
Criminali espulsi dalla Svizzera? Oltre il 40% resta
Sono molti i rinvii revocati dal Ministero pubblico o dai giudici.
BASILEA CAMPAGNA
11 ore
Ciclista in stato di ebbrezza cade e si ferisce
L'uomo aveva un tasso alcolemico nel sangue dello 0,96 per mille
SVIZZERA
13 ore
Uno svizzero su tre non intende donare gli organi
Con la nuova legge sui trapianti, saranno tutti donatori. Il 36% dei cittadini vuole dichiarare di rifiutare l'espianto
SVIZZERA
23 ore
Dalla fine di maggio, più posti per gli ucraini
Per sette mesi saranno disponibili 250 alloggi in più nell'ex ospedale di Flawil
ARGOVIA
23 ore
Stessa sorte per aggressore e aggredito
La sparatoria avvenuta il 30 ottobre 2020 dopo un tentato furto a un negozio d'armi di Wallbach è a un punto di svolta.
VALLESE
1 gior
Ha sbranato 28 animali: ordinato l'abbattimento di un lupo
L'animale si aggira nell'Alto Vallese, fra i comuni di Ergisch e Unterbäch.
ZURIGO
1 gior
Nessuna bomba all'aeroporto di Zurigo
Nel velivolo di Helvetic Airways non è stato trovato nulla di sospetto.
VALLESE
1 gior
In Vallese il «più grande campo scout» della Svizzera
Oltre trentamila giovani pianteranno le loro tende nella Valle di Goms quest'estate.
FOTO
URI
1 gior
"Ucrainizzato" il monumento a Aleksandr Suvorov
L'opera si trova nelle Gole della Schöllenen e dal 1899 ricorda l'alto ufficiale russo.
SVIZZERA
1 gior
Sono quasi 50'000 i profughi ucraini giunti in Svizzera
Continua incessante l'esodo di persone in fuga dalla guerra. La SEM: «402 iscrizioni nelle ultime 72 ore».
SAN GALLO
1 gior
Lamborghini troppo veloce e rumorosa, fermato un 19enne
Domenica sera a San Gallo la polizia ha sequestrato l'auto sportiva a causa dell'eccessiva velocità.
BERNA
1 gior
Schiacciato da una balla di fieno, muore un 29enne
L'uomo è deceduto in ospedale a causa delle gravi ferite riportate.
VALLESE
1 gior
La Rega vuole spiccare il volo anche in Vallese
Attualmente solo Air-Glaciers e Air Zermatt sono autorizzate a soccorrere con gli elicotteri.
SVIZZERA
1 gior
Truffa, ex armatore della flotta svizzera alla sbarra
L'uomo, condannato a cinque anni di carcere in primo grado, ha fatto ricorso.
VALLESE
1 gior
A 131 km/h sul 60: denunciato un pirata della strada
Un 22enne è stato fermato ieri sera a Martigny. Rischia fino a quattro anni di prigione
SVIZZERA
1 gior
Sempre meno condanne in Svizzera
Sono state poco più di 97'000 nel 2021. Si conferma la tendenza al ribasso che ha presso avvio negli scorsi anni.
SVIZZERA
1 gior
Eliminati 227 proiettili inesplosi
Resta alto il numero di segnalazioni. L'aumento sarebbe da ricondurre alla pandemia
SVIZZERA
1 gior
Due tratte ferroviarie interrotte al di là delle Alpi
All'origine delle perturbazioni sulle tratte Berna-Olten e Burgdorf-Wynigen vi sono degli «incidenti».
SVIZZERA
1 gior
Il sì a Frontex? «È un segno di attaccamento all'Europa»
I giornali commentano i risultati usciti dalle urne ieri, soffermandosi sul (difficile) rapporto tra Svizzera e UE.
FOTO
SVIZZERA
1 gior
Fulmini, vento e grandine a Nord delle Alpi
I forti temporali si sono abbattuti in particolare nell'Oberland bernese e sulla Svizzera centrale.
SVIZZERA
1 gior
«Quando usciamo in passeggino la gente che lo vede pensa che sia vero»
Aisha, 19 anni, è una “mamma-reborn” con due bimbi che in realtà sono bambole iperrealistiche: «Non potrei vivere senza»
SVIZZERA
08.11.2021 - 11:070
Aggiornamento : 12:33

«I vaccini sono la via d'uscita dalla pandemia e un segnale di solidarietà»

Su Twitter i consiglieri federali hanno lanciato la settimana nazionale di vaccinazione

BERNA - Tramite appelli e video su Twitter i sette consiglieri federali hanno lanciato oggi la settimana nazionale della vaccinazione. I vaccini sono la via d'uscita dalla pandemia e un segnale di solidarietà, hanno sottolineato i membri dell'esecutivo.

Il presidente della Confederazione Guy Parmelin si è detto ottimista lanciando ufficialmente l'offensiva vaccinale sulla Piazza federale. A suo avviso, la settimana sarà un successo grazie anche alla motivazione delle persone che si sono impegnate.

I giovani sono risparmiati nella maggior parte dei casi da forme gravi di Covid-19, ha dichiarato Parmelin in un messaggio su Twitter. Ma molti altri non sono così fortunati, ad esempio gli anziani, i malati cronici o le persone che sono prive di sufficienti difese immunitarie. «Fatevi vaccinare per proteggere gli altri» ha aggiunto il presidente della Confederazione.

Aiutateci a mettere fine alla pandemia - Dal canto suo, Berset ha espresso la speranza che si tratti dello «sprint finale nella lotta contro la pandemia». Quest'ultima ci occupa da ormai 20 mesi e sta diventando «davvero difficile» da sopportare. Tuttavia, ha aggiunto il consigliere federale, c'è un mezzo per uscire da questa crisi, ovvero la vaccinazione. È sicura, è stata usata miliardi di volte nel mondo ed è di elevata qualità. E non protegge solo i vaccinati ma anche chi sta loro attorno, ha ribadito Berset.

La sua collega di governo Viola Amherd si è a sua a volta espressa tramite un tweet: «Grazie alla vaccinazione possiamo di nuovo tifare per i nostri atleti dal vivo durante le competizioni e rallegrarci in vista di una nuova stagione sciistica. Aiutateci a mettere finalmente fine alla pandemia» ha dichiarato la ministra dello sport.

Gli appelli di Maurer e Keller-Sutter... - Anche il ministro delle finanze Ueli Maurer ha invitato la popolazione a farsi vaccinare. Il consigliere federale dell'UDC ha dichiarato di rispettare ovviamente i motivi personali di chi non intende fare il passo. Tuttavia, ha aggiunto, forse chi non è stato vaccinato può riconsiderare la sua decisione, poiché la vaccinazione protegge anche famigliari e amici. «E tutti noi vogliamo uscire il più rapidamente possibile da queste restrizioni difficili da sopportare», ha sottolineato Maurer.

L'ultimo anno e mezzo è stato difficile per tutti, in particolare per le aziende e i loro dipendenti, ha detto da parte sua la ministra della giustizia Karin Keller-Sutter. «Vogliamo tutti tornare alla normalità» ha aggiunto, precisando che oggi ciò è possibile grazie alla vaccinazione. Con i vaccini la Svizzera può porre fine alla pandemia, stando a Keller-Sutter.

... e quelli di Sommaruga e Cassis - Anche la ministra dell'ambiente Simonetta Sommaruga ha dichiarato che la vaccinazione aiuta a tenere sotto controllo la pandemia. Grazie ai vaccini è di nuovo possibile incontrare altre persone, come ad esempio durante compleanni o matrimoni. Sommaruga ha incoraggiato quindi tutti a saperne di più sulla vaccinazione. «Non è mai troppo tardi. Insieme possiamo superare questa pandemia» ha aggiunto.

Sebbene i mezzi per proteggersi dal virus siano oggi a disposizione, ci sono ancora troppi ricoverati e troppe persone che muoiono di questa malattia. «Proteggete voi stessi e i vostri cari» con la vaccinazione, ha dichiarato il ministro degli esteri Ignazio Cassis. Rispetto allo scorso anno quando la grave epidemia era giunta in Svizzera, entrando dal canton Ticino, oggi il vaccino può difenderci da questo virus, ha aggiunto Cassis.

"Ogni vaccinazione conta" - "Ogni vaccinazione conta": è il motto della settimana nazionale di immunizzazione, che ha preso il via oggi in Svizzera. Numerosi gli eventi: concerti, un villaggio di vaccinazione alla stazione centrale di Zurigo, vaccinazioni in autobus, in tram, sul battello del Reno o sotto ipnosi. Con essi Confederazione e cantoni tentano di convincere gli indecisi.

La settimana - il cui budget a disposizione è di circa 100 milioni di franchi - è iniziata a mezzogiorno con un evento sulla Piazza Federale di Berna e ha come punto focale l'informazione. Un'ottantina di personalità dello sport, della cultura, dell'economia e della politica hanno prestato il loro volto ai manifesti affissi ai quattro angoli del Paese.

Appello dei presidenti di sei partiti - Anche i presidenti di sei partiti nazionali, salvo l'UDC, hanno firmato oggi un appello a farsi vaccinare in occasione della settimana della vaccinazione.

«Noi, presidenti di partito, abbiamo punti di vista differenti per quanto riguarda le misure appropriate da prendere per far fronte alla pandemia. Tuttavia, siamo accomunati dalla stessa constatazione: la sola soluzione veramente sostenibile per uscire dalla crisi è la vaccinazione», scrivono i presidenti di PS, PLR, Alleanza del Centro, Verdi, Verdi liberali e Partito evangelico.

Infine, anche sindacati e datori di lavoro si sono uniti all'appello a farsi vaccinare. Con una quota più elevata di vaccinati, potremmo evitare un altro lockdown, garantire i posti di lavoro e trovare un modo per tornare alla normalità, hanno dichiarato.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-17 19:47:22 | 91.208.130.85