Keystone
SVIZZERA
30.06.2021 - 12:210
Aggiornamento : 13:32

Il certificato Covid "light" diventa realtà

Dopo la consultazione con i Cantoni, questa versione, volta a meglio proteggere i dati, ha ricevuto il via libera.

Questo tipo di certificazione sarà però riconosciuto unicamente all'interno dei confini nazionali.

BERNA - Dal 12 luglio chi dispone di un certificato Covid potrà ottenerne anche uno "light", con dati ridotti al minimo, disponibile unicamente in versione elettronica e riconosciuto solo in Svizzera. Il Consiglio federale ha adeguato oggi l'ordinanza in materia per introdurre un dispositivo di questo tipo.

Concretamente - La copia indica semplicemente l'esistenza di un certificato valido, ma non contiene dati sanitari, precisa l'esecutivo in una nota, aggiungendo che è stata sviluppata su richiesta dell'incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza (IFPDT), poiché le applicazioni autosviluppate per verificare i certificati Covid-19 consentirebbero a terzi di visualizzare i dati sanitari, ad esempio il vaccino somministrato o la data della vaccinazione.

Certificato Covid presto consegnato sul posto - La modifica concerne anche altre disposizioni dell'ordinanza, ad esempio l'assunzione dei costi per la stampa e la trasmissione dei certificati di vaccinazione contro il Covid-19. Fino al 14 luglio 2021 la Confederazione assume queste spese per le persone completamente vaccinate. Oltre questa data i Cantoni potranno consegnare il certificato subito dopo la vaccinazione. Se continueranno a utilizzare la soluzione federale centrale per la stampa e la trasmissione, Berna fatturerà loro i relativi costi.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-21 12:28:15 | 91.208.130.86