Tipress
SVIZZERA
26.06.2021 - 09:100
Aggiornamento : 16:10

Via la mascherina, il primo sabato di una nuova normalità

Gli ultimi allentamenti decisi dal Consiglio federale entrano in vigore da oggi.

I ristoranti non avranno più limitazioni per il numero di clienti. L'obbligo del telelavoro è stato revocato. La mascherina non servirà più quando si sta all'aperto. E riaprono le discoteche.

BERNA - Niente più obbligo di telelavoro o di mascherine all'aperto, basta con le restrizioni per gli eventi che usano il certificato Covid: i grandi alleggerimenti legati al coronavirus annunciati dal Consiglio federale entrano in vigore oggi.

Il governo ha deciso mercoledì scorso che le mascherine non servono più nei luoghi all'aperto come fermate del bus, stazioni o terrazze, anche se la distanza di 1,5 metri fra i tavoli rimane.

Anche al lavoro si può rinunciare alla mascherina, ma le aziende possono decidere di continuare con la misura. L'obbligo dell'home office viene dal canto suo sostituito con una raccomandazione.

Per i ristoranti non ci sono più limitazioni di clienti, nemmeno all'interno. Bisogna però indossare la mascherina per gli spostamenti in sala ed è necessario effettuare la consumazione fermi al posto a sedere. All'interno continua l'obbligo di registrarsi, mentre fuori decade.

Con il certificato Covid possono riaprire anche le discoteche, senza limitazione di capacità. Tornano anche le grandi manifestazioni, sempre a condizioni che venga utilizzato il certificato Covid. Le manifestazione sopra le 1000 persone necessitano comunque di un'autorizzazione cantonale. Gli eventi privati sono invece ancora limitati a 30 persone all'interno e 50 all'aperto.

Viaggi più facili
Più facile anche viaggiare: le persone vaccinate o guarite non hanno bisogna di effettuare un test prima di entrare in Svizzera, né di mettersi in quarantena. Test sono necessari solo per chi arriva in aereo o da un Paese dove circola una variante preoccupante del virus.

Per gli svizzeri dovrebbe poi diventare più semplice girare per gli Stati dell'Unione europea: il processo di riconoscimento del certificato Covid svizzero da parte di Bruxelles è stato lanciato e una decisione dovrebbe essere presa nella prima metà di luglio.


UFSP
Le nuove misure in vigore da oggi.

UFSP
Ingrandisci l'immagine
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pillola rossa 3 mesi fa su tio
Barza
Don Quijote 3 mesi fa su tio
Chi usa il termine "nuova normalità " ha un problema esistenziale! La tendenza generale della società è avere paura perfino della propria ombra e la necessità onnipresente di un mentore. Patetico!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-27 09:40:13 | 91.208.130.89