20min/Marco Zangger
ULTIME NOTIZIE Svizzera
GRIGIONI
1 ora
Scontro fra un 81enne automobilista e un 80enne ciclista
L'incidente è avvenuto stamattina a Davos. Il ciclista ha riportati gravi ferite.
SVIZZERA
4 ore
Giù i premi di cassa malati (anche in Ticino)
Per la prima volta dal 2008, vi sarà una diminuzione del premio medio. Berset: «Felice per le famiglie svizzere».
SVIZZERA
5 ore
Covid-19, 1'284 nuovi casi e undici decessi in Svizzera
Sono 122 le persone ospedalizzate nelle ultime 24 ore. Il bollettino dell'Ufsp.
SVIZZERA
6 ore
Johnson&Johnson arriva in Svizzera
Chiunque non ha potuto (o voluto) vaccinarsi con Pfizer o Moderna avrà un'alternativa. In Ticino previste 6'000 dosi.
SVIZZERA
6 ore
I deputati vogliono presentare il "pass"
Il Nazionale è favorevole all'obbligo di certificato per entrare a Palazzo federale. Dovrebbe scattare dal 2 ottobre
SVIZZERA
7 ore
«Il vaccino ai ragazzi solo con il lasciapassare dei genitori»
Lasciare libera scelta agli under 16 è, secondo l'Associazione Amici della Costituzione, contrario alla legge.
SVIZZERA
8 ore
Il "no" rischia di rovinarci le vacanze di Natale?
Tra due mesi la Svizzera torna a votare sulla legge Covid. Le domande e le risposte più importanti
SVIZZERA
8 ore
Riuscito il referendum contro l'abolizione della tassa di bollo
Le 65'000 firme raccolte da un comitato rosso-verde saranno consegnate il 5 ottobre alla Cancelleria federale.
SVIZZERA
9 ore
«Così ti rafforzo il mercato svizzero dei capitali»
Secondo il Nazionale la riforma dovrebbe incentivare le imprese a finanziare le attività in Svizzera.
SVIZZERA
10 ore
Test gratuiti, i costi superano i quattro milioni al giorno
Parlamento e Consiglio federale sono in disaccordo rispetto alla revoca della gratuità dei tamponi.
SVIZZERA
26.05.2021 - 06:030

Test di massa al posto del telelavoro? La proposta divide

Il ritorno in ufficio potrebbe avvenire a condizione che i dipendenti vengano testati almeno una volta alla settimana

Per molte aziende si tratta di uno sforzo organizzativo sproporzionato. Il Consiglio federale annuncerà oggi la sua decisione relativa ai prossimi allentamenti

Fonte 20 Minuten / Daniel Graf
elaborata da Patrick Stopper
Giornalista

Telelavoro

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

BERNA - Oggi il Consiglio federale prenderà una decisione sugli allentamenti posti in consultazione lo scorso 12 maggio. Allentamenti che riguardano in particolare la ristorazione (stavolta si tratta della riapertura dei locali interni), le manifestazioni in presenza di pubblico, lo sport amatoriale e la cultura. E si parla anche del telelavoro: l'attuale obbligo potrebbe diventare una raccomandazione per le aziende che almeno una volta alla settimana effettuano test Covid sui dipendenti.

«Una soluzione non praticabile» - La condizione di organizzare test settimanali è già stata criticata dall'Unione svizzera degli imprenditori (USI) nel momento in cui la proposta è stata posta in consultazione: «Questa misura limitata nel tempo lascia molte domande senza risposta, è complessa da mettere in pratica e, considerati i progressi della campagna di vaccinazione, probabilmente non è proporzionata» afferma Fredy Greuter, responsabile comunicazione dell'USI a poche ore dalla decisione del Consiglio federale. «Molti dei nostri membri - aggiunge - hanno ancora molti interrogativi su come dovrebbero avvenire questi esami». Lo sforzo logistico e organizzativo per i test non andrebbe pertanto sottovalutato.

Non è ancora chiaro quante aziende siano pronte a mettere in pratica la condizione prevista dalla Confederazione. «In alcuni cantoni le autorità hanno introdotto già da tempo i test di massa pertanto dovrebbero essere preparati per fare fronte a un grande numero di aziende disposte a effettuare i test. In altri cantoni ci sono tuttavia ancora difficoltà da superare» afferma ancora Greuter. Anche le dimensioni di un'azienda giocano un ruolo importante: «Quelle più grandi, per esempio, dispongono spesso di personale medico interno. Non quelle più piccole».

«Nessun problema per le PMI» - «I test regolari sui dipendenti non sono un problema per le piccole e medie imprese (PMI)». Lo dice Roland Rupp, presidente dell'Associazione svizzera delle PMI. Sebbene il 99,7% delle aziende elvetiche sia composto da PMI, quasi il 90% di queste ha meno di dieci dipendenti. «Per queste aziende il telelavoro è stato un provvedimento faticoso, ma nel frattempo si sono organizzate in modo che il lavoro da casa non sia più necessario. E soprattutto le piccole imprese con uno o due dipendenti non sempre rispettano tale obbligo. Molti ora aspettano soltanto la revoca, in modo da poter tornare a lavorare normalmente».

Questione di socializzazione - La situazione è ben diversa, a titolo d'esempio, presso il gigante assicurativo Axa: «Faremo uso della possibilità prevista». Si parla quindi di un graduale rientro in ufficio, rispettando un severo piano di protezione e la necessità di testare settimanalmente il personale, come spiega la portavoce Melanie Ade. In casa Axa, inizialmente ai dipendenti sarà raccomandato - quando possibile - di lavorare ancora da casa. E di passare soltanto un giorno alla settimana in ufficio. «In questo modo vogliamo consentire al personale di mantenere i contatti sociali».

I dipendenti saranno testati regolarmente. «L'esame richiederà soltanto pochi minuti e potrà essere effettuato a casa, in modo che poi è sufficiente consegnare il kit una volta giunti sul posto di lavoro. Non sarà quindi necessario arrivare in anticipo» spiega ancora Ade. Si potrà lavorare normalmente fino all'arrivo del risultato del test.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-28 19:04:04 | 91.208.130.89