Archivio Depositphotos (immagine illustrativa)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
BASILEA CAMPAGNA
21 min
Allievi delle medie nell'asilo, sospettati abusi sessuali
Un padre: «Mia figlia mi ha detto che è successo qualcosa e ha paura di parlarne».
ZURIGO
10 ore
«Nostra madre dovrà lasciare la Svizzera dopo 39 anni»
A una donna congolese non verrà rinnovato il permesso di soggiorno a causa di alcune fatture non pagate.
SVIZZERA
12 ore
Oggi 750mila dosi di Moderna, lunedì arriverà anche Pfizer
Le nuove forniture permetteranno di mantenere alto il ritmo delle vaccinazioni.
FRIBURGO
13 ore
L'esercito sta disturbando gli animali selvatici friburghesi?
Un'esercitazione ha avuto luogo in un'area in cui ci sono severe restrizioni anche per gli escursionisti.
GINEVRA / BASILEA
15 ore
Solidarietà con i palestinesi, in 500 a manifestare
300 persone si sono ritrovate a Ginevra, altre 200 a Basilea.
ZERMATT
15 ore
Precipita 25 metri nel crepaccio, muore un 31enne
L'escursionista è stato colto di sorpresa dal cedimento di un ponte di neve. Con lui c'erano altre sei persone.
NEUCHÂTEL
15 ore
A Neuchâtel un nuovo salone internazionale di orologeria
Si chiama "Imagination" e dall'1 al 6 settembre dovrebbe ospitare un centinaio di espositori.
PORTOGALLO / SVIZZERA
16 ore
Il Portogallo apre al turismo, anche alla Svizzera
Tutti i viaggiatori dovranno però presentare un test PCR negativo effettuato nelle 72 ore precedenti l'ingresso
SVIZZERA
17 ore
Future pandemie: i Cantoni chiedono un comitato specializzato
L'idea è di creare un organo composto in modo paritetico da rappresentanti dei Cantoni e della Confederazione.
FOTO
SVIZZERA
18 ore
1000 persone in marcia a Urnäsch
Il corteo era in programma a Zurigo ma all'ultimo momento è stato spostato nella località appenzellese.
SVIZZERA
15.04.2021 - 23:020
Aggiornamento : 16.04.2021 - 09:57

Una nuova generazione di mafiosi si sta insediando in Svizzera

È quanto rileva e riferisce la fedpol. Usano la piazza finanziaria svizzera per il riciclaggio di denaro

«Ma investono anche i "soldi criminali" in ristoranti e immobili. Sono coinvolti in tutti i tipi di contrabbando, compresi il traffico di droga e armi».

BERNA - Una ventina di cellule mafiose, cui fanno capo circa 400 persone. Sono le cifre, sicuramente sottostimate, della criminalità organizzata attiva nella Confederazione, diffuse lo scorso gennaio alla vigilia dell'avvio del maxi processo alla 'ndrangheta del procuratore Nicola Gratteri, a Lamezia Terme, denominato Rinascita-Scott. L'Ufficio federale di polizia (fedpol), aveva allora parlato della Svizzera come «piattaforma logistica ideale per i membri» della mafia. E, oggi, rincara la dose. «Stiamo constatando che una nuova generazione di mafiosi vuole installarsi nel nostro paese».

Le parole - rilasciate a 20 Minuten - sono della portavoce di fedpol, Anne-Florence Débois. Che aggiunge: «I mafiosi usano la piazza finanziaria svizzera per il riciclaggio di denaro, ma investono anche i "soldi criminali" in ristoranti e immobili. Sono coinvolti in tutti i tipi di contrabbando, compresi il traffico di droga e armi».

E sarebbe proprio la 'ndrangheta, in particolare, ad aver trovato in Svizzera territorio fertile. Sono ben note le immagini di Frauenfeld: nel 2016 le indagini della Divisione distrettuale antimafia di Reggio Calabria - nell'operazione "Helvetia" - avevano individuato una cellula della 'ndrangheta costituita 40 anni prima nel capoluogo turgoviese, collegata alle cosche calabresi. La scorsa estate - il 21 luglio - aveva suscitato clamore la vasta operazione antimafia organizzata dalle autorità svizzere assieme a quelle italiane. Obiettivo: un clan 'ndranghetistico, con arresti e perquisizioni eseguite in Ticino, Argovia, Soletta e Zugo. Gli inquirenti hanno messo le mani su armi, munizioni e denaro contante. Un uomo, residente nel canton Argovia, è stato arrestato, accusato di essere il referente in Svizzera per una serie di attività economiche riconducibili al clan, occupandosi anche di trasferirne in Calabria i proventi. Il cugino 59enne del Luganese, operaio comunale, è stato indagato per sostegno o partecipazione a un'organizzazione criminale«Sì, lo conosco, è un mio carissimo amico», aveva dichiarato parlando del boss. 

Una situazione che non sorprende affatto l'esperta di mafia, Zora Hauser: «Una nuova generazione di mafiosi? Siamo già alla seconda o terza generazione. Dalle mie ricerche emerge che questi personaggi sono sempre più "invisibili". E se la fedpol sottovaluta la situazione e non comprende appieno quello che sta accadendo, lì c'è un problema».

Ma - conclude Débois - la repressione non è sufficiente e deve essere accompagnata da misure di prevenzione. «Per contrastare la criminalità organizzata, fedpol ha lanciato la piattaforma di lavoro COC (Countering Organised Crime). E collabora con la polizia cantonale e le autorità fiscali per poter monitorare il denaro investito dalle organizzazioni criminali in Svizzera».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-16 08:22:36 | 91.208.130.89