Immobili
Veicoli

SVIZZERAIl Röstigraben delle vaccinazioni

21.03.21 - 11:14
Un sondaggio dell'Istituto Link mostra che gli svizzero-tedeschi sono più propensi a farsi vaccinare dei romandi.
Keystone (immagine illustrativa)
SVIZZERA
21.03.21 - 11:14
Il Röstigraben delle vaccinazioni
Un sondaggio dell'Istituto Link mostra che gli svizzero-tedeschi sono più propensi a farsi vaccinare dei romandi.
E questa non è l'unica differenza rilevata. Un terzo dei romandi vorrebbe infatti un cambio di strategia per quanto riguarda la campagna vaccinale.

BERNA - Gli svizzero-tedeschi (43%) sono più propensi a farsi vaccinare contro il coronavirus che i romandi (23%): è quanto emerge da un sondaggio condotto su mille persone dall'Istituto Link e pubblicato oggi dal"SonntagsBlick".

Un terzo dei romandi interrogati vorrebbe che prima venisse vaccinata la popolazione attiva e mobile, mentre gli over-65 dovrebbero possibilmente evitare ogni contatto e i mezzi pubblici. Nella Svizzera tedesca questa idea raccoglie invece meno favori.

Anche per quanto riguarda la questione degli aiuti finanziari vi è un"Röstigraben": il 71% dei romandi è dell'avviso che aziende e singole persone duramente colpite dalla crisi ottengono «chiaramente troppo poche» o perlomeno «tendenzialmente troppo poche» compensazioni. Nella Svizzera tedesca il 51% degli interpellati ritiene per contro gli aiuti statali equilibrati o perfino troppo elevati.

La metà degli svizzero-tedeschi si dice poi «assolutamente» o «piuttosto» favorevole a una tassa speciale Covid per gli imprenditori che durante l'epidemia registrano utili molto elevati. In Romandia il tasso è del 42%.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA