TiPress - foto d'archivio
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
9 ore
«È obbligatorio indossare la mascherina, tranne quando si nuota»
Nuotare in una sola direzione, mascherina obbligatoria fino alla piscina e nessuna rianimazione bocca a bocca
SVIZZERA
12 ore
Accordo quadro: la Svizzera aveva avanzato diciotto proposte
Pubblicati alcuni stralci del mandato negoziale
URI
12 ore
Auto in fiamme sull'A4
Si registrano disagi al traffico in entrambe le direzioni.
VAUD
12 ore
A passeggio con la famiglia, muore un 41enne
L'uomo è stato colpito alla testa da una pietra mentre si trovava nella gola di Chauderon
ZURIGO
13 ore
Ubriaco con fucile d'assalto inseguito e arrestato dalla polizia
La presenza dell'uomo - si trattava di un 21enne - è stata segnalata la scorsa notte a Winterthur
NEUCHÂTEL
13 ore
A Neuchâtel il Governo va verso destra
Il PLR ha conquistato tre seggi su cinque. L'affluenza alle urne è stata del 30,2%
SVIZZERA
16 ore
Viaggi senza quarantena per i vaccinati?
La misura potrebbe rientrare nel pacchetto di allentamenti che il Governo federale discuterà il prossimo mercoledì
BERNA
17 ore
Abortì a Domodossola: tre guardie di confine condannate
Secondo il giudice hanno mancato di coraggio civile. Il loro dovere era quello di chiamare un'ambulanza
SAN GALLO
18 ore
A 227 chilometri orari sull'autostrada A1
Si tratta di un diciottenne che è incappato in un controllo radar della polizia sangallese
ZURIGO
18 ore
Solo la metà del personale si vaccina nelle case anziani di Zurigo
«È deludente», afferma Gabriela Bieri, co-responsabile della campagna di vaccinazione cantonale negli istituti.
SVIZZERA
18 ore
Più minacce nei confronti dei docenti
Il fenomeno sarebbe dovuto all'uso più intensivo di mezzi di comunicazione digitale a causa della pandemia
SONDAGGIO
SVIZZERA
18 ore
«Il 5G per evitare il collasso della rete»
La crescente trasmissione di dati, richiede una tecnologia più performante. Lo mostra uno studio Sotomo
SVIZZERA
18 ore
Elicottero Rega e aereo pericolosamente vicini
Il Servizio d'inchiesta svizzero sulla sicurezza ha avviato un'indagine sull'episodio avvenuto in territorio austriaco
ZURIGO 
19 ore
Il capo della task force: «C'è margine per altri allentamenti»
Lo specialista esprime la sua sorpresa per lo sviluppo della situazione, anche nel confronto con altri Paesi
SVIZZERA
20 ore
Rissa con venti persone: ferite gravi per un 15enne
L'episodio si è verificato la scorsa notte a Basilea. Sono comparsi coltelli, spray urticanti e altri oggetti
SVIZZERA
1 gior
Un funzionario ha falsificato per nove anni dei moduli per gli aiuti statali
Oltre 1 milione di franchi è finito in modo ingiustificato a delle imprese private
LE FOTO
SVIZZERA
1 gior
Fermano il traffico, in nome del clima
Alcuni attivisti del gruppo "Extinction Rebellion" hanno bloccato i veicoli in diverse città elvetiche
SOLETTA
1 gior
Precipita un piccolo aereo, due vittime
Si tratterebbe di un 57enne e di un 49 enne, partiti da Grenchen
SVIZZERA
1 gior
«Gli svizzeri non sono abituati a un forte intervento del Governo»
Secondo il politologo Swen Hutter, è questo il motivo per cui si scende in piazza a protestare
FRIBURGO
1 gior
Sfreccia a 152 km/h sull'80, 19enne nei guai
La patente del giovane - che viaggiava con un mezzo noleggiato - è stata ritirata
SVIZZERA
08.01.2021 - 08:120

C'è poco da dire: la crisi Covid-19 ha pesato sul mercato del lavoro

Nell'ultimo mese dell'anno il tasso si è attestato al 3,5% rispetto al 3,3% di novembre

A fine dicembre 2020, il numero di disoccupati (163’545) superava quello di un anno prima di 46’268 unità ovvero del 39,5%. Non si vedeva un numero simile da febbraio del 1997.

BERNA - Questa mattina la SECO ha pubblicato i dati più recenti relativi al mercato del lavoro svizzero nel 2020. E il dato rilevante sembra ovvio: l’evoluzione del mercato del lavoro nel 2020 è stata dominata dalla crisi Covid-19. L'indennità per lavoro ridotto (ILR), ha permesso di contenere gli effetti negativi della crisi sulle aziende e sui lavoratori, ma a partire da metà marzo il numero di disoccupati e di persone in cerca d’impiego registrate è aumentato notevolmente. Secondo le stime della SECO, nel 2020 il tasso di disoccupazione medio è ammontato al 3,1%

163'545 disoccupati, non si vedevano da 13 anni - Da giugno in poi, il numero di persone in cerca d’impiego è salito solo leggermente e in alcuni periodi si sono riscontrati leggeri cali tra i disoccupati. A fine dicembre 2020, il numero di disoccupati (163’545) superava quello di un anno prima di 46’268 unità ovvero del 39,5%. Rispetto ai dati di dicembre 2019, le 260'318 persone in cerca d’impiego sono aumentate di 67’363 unità (34,9%). Era da febbraio 1997 che non si registravano numeri tanto elevati (in quel mese le persone in cerca d’impiego furono ben 251’377).

Disoccupazione annua al 3,1% (un anno fa era 2,3%) - Nel 2020 la media annua del numero dei disoccupati ammonta a 145’720 persone superando così quella del 2019 (+38’788 ovvero +36,3%). Per l’anno di riferimento 2020, il tasso medio annuo di disoccupazione si attesta al 3,1%, valore che corrisponde a un aumento del 0,8% rispetto al 2019 (2,3%). Sempre nel 2020, in media le persone in cerca d’impiego sono state 230’017. Rispetto al 2019 si tratta di un aumento di 48’219 unità (+26,5%).

+1% sui giovani - Il tasso di disoccupazione dei giovani (persone di età compresa tra i 15 e i 24 anni) supera di 1,0 punti percentuali quello dell’anno precedente e raggiunge pertanto una media annua del 3,2%. Anche il tasso di disoccupazione dei lavoratori più anziani (dai 50 ai 64 anni) è salito fino a sfiorare una media annua del 2,9% (+0,7% rispetto al 2019).

Oltre un milione di persone a lavoro ridotto, è record - Il numero di lavoratori con indennità per lavoro ridotto (ILR), molto basso a febbraio (5’045), è balzato a 1,0 milioni a marzo raggiungendo il massimo storico di circa 1,3 milioni ad aprile. Nei mesi da maggio a settembre, le cifre sono poi scese nuovamente in modo significativo in seguito all’allentamento delle misure di politica sanitaria; finora, stando ai dati di ottobre, i lavoratori a cui è stata conteggiata l’ILR sono 219’388. Nei mesi invernali, questo dato è destinato a crescere di nuovo in maniera sensibile, soprattutto a causa della seconda ondata della pandemia e delle misure correlate. A novembre, i lavoratori che si sono preannunciati per riscuotere l’ILR erano 645’493.

Più soldi alla disoccupazione - A causa degli effetti del coronavirus, la Confederazione ha concesso all’assicurazione contro la disoccupazione un finanziamento supplementare straordinario pari all’indennità per lavoro ridotto versata per i periodi di conteggio dell’anno 2020. Pertanto, secondo le stime attuali, il fondo di compensazione dell’assicurazione contro la disoccupazione chiuderà l’esercizio 2020 con 19,02 miliardi di franchi di entrate (2019: 8,06 miliardi) e 18,83 miliardi di franchi di uscite (2019: 6,50 miliardi), con un’eccedenza pari a 0,19 miliardi di franchi (2019: eccedenza 1,56 miliardi). Le entrate principali sono costituite dai contributi degli assicurati e dei datori di lavoro (7,49 miliardi di franchi, 2019: 7,38 miliardi) e dal contributo federale COVID-19 (10,78 miliardi di franchi). Come di consueto, le uscite principali comprendono l’indennità di disoccupazione, che nel 2020 ammontava a 6,38 miliardi di franchi (2019: 4,83 miliardi). Quest’anno la voce di spesa di gran lunga più elevata è stata l’ILR (10,78 miliardi di franchi, 2019: 0,03 miliardi).

Qualora anche nel 2021 l’assicurazione contro la disoccupazione dovesse difendersi da un eventuale indebitamento dovuto al coronavirus, il Consiglio federale e il Parlamento avranno la possibilità di decidere ulteriori finanziamenti straordinari, che varieranno in base alla situazione finanziaria del momento.

Disoccupazione: dati del mese di dicembre 2020

I disoccupati registrati in dicembre 2020: Secondo i rilevamenti effettuati dalla Segreteria di Stato dell’economia (SECO), alla fine di dicembre 2020 erano iscritti 163’545 disoccupati presso gli uffici regionali di collocamento (URC), ossia 10’275 in più rispetto al mese precedente. Il tasso di disoccupazione è salito dal 3,3% nel mese di novembre al 3,5% nel mese in rassegna. Rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, il numero di disoccupati è aumentato di 46’268 unità (+39,5%).

Disoccupazione giovanile nel mese di dicembre 2020: Il numero di giovani disoccupati (15-24 anni) è aumentato di 204 unità (+1,2%) arrivando al totale di 17’694, ciò che corrisponde a 5’304 persone in più (+42,8%) rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

Disoccupati di 50-64 anni in dicembre 2020: Il numero dei disoccupati di 50-64 anni è aumentato di 3’241 persone (+7,7%), attestandosi a 45’530. In confronto allo stesso mese dell’anno precedente ciò corrisponde a un aumento di 12’391 persone (+37,4%).

Persone in cerca d’impiego nel mese di dicembre 2020: Complessivamente le persone in cerca d’impiego registrate erano 260’318, 9’179 in più rispetto al mese precedente e 67’363 (+34,9%) in più rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente.

Posti vacanti annunciati nel mese di dicembre 2020: Il 1° luglio 2018 è stato introdotto in tutta la Svizzera l’obbligo di annunciare i posti vacanti per i generi di professioni con un tasso di disoccupazione pari almeno all’8%; dal 1° gennaio 2020 questo valore soglia è stato ridotto al 5%. Il numero dei posti annunciati all’URC è diminuito in dicembre di 3’635 raggiungendo le 25’226 unità. Dei 25’226 posti, 13’246 sottostavano all’obbligo di annuncio.

Lavoro ridotto conteggiato nel mese di ottobre 2020: Nel mese di ottobre 2020 sono state colpite dal lavoro ridotto 219’388 persone, ovvero 15’197 in più (+7,4%) rispetto al mese precedente. Il numero delle aziende colpite è aumentato di 2’663 unità (+13,2%) portandosi a 22’853. Il numero delle ore di lavoro perse è aumentato di 940’177 unità (+7,9%), portandosi a 12’812’300 ore. Nel corrispondente periodo dell'anno precedente (ottobre 2019) erano state registrate 129’600 ore perse, ripartite su 1’772 persone in 113 aziende.

Persone che hanno esaurito il loro diritto all’indennità nel mese di ottobre 2020: Secondo i dati provvisori forniti dalle casse di disoccupazione, nel corso del mese di ottobre 2020, 2’245 persone hanno esaurito il loro diritto alle prestazioni dell’assicurazione contro la disoccupazione.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-10 05:47:46 | 91.208.130.87