KEYSTONE
Pil romando mai così giù dalla Seconda Guerra Mondiale a oggi.
SVIZZERA
22.09.2020 - 16:410

La previsione: il Pil della Romandia scenderà del 5,7% rispetto al 2019

Per il 2021 ci si attende un rimbalzo del 4,5%

LOSANNA - In Romandia il Prodotto interno lordo (Pil) scenderà quest'anno del 5,7% rispetto al 2019, il calo più forte dalla Seconda guerra mondiale e superiore alla contrazione della crisi finanziaria del 2008/2009.

La previsione emerge da uno studio pubblicato dalle banche cantonali di sei cantoni romandi, in collaborazione con l'istituto Créa di Losanna, e presentato oggi alla stampa nel capoluogo vodese. Il tasso dei disoccupati è destinato a salire sensibilmente, passando dal 3% dell'anno scorso al 4,4% del 2020.

Per il 2021 gli istituti cantonali si aspettano un rimbalzo del Pil del 4,5% nell'area romanda e del 4,9% a livello svizzero.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-10-25 14:11:44 | 91.208.130.85