Immobili
Veicoli

FORMULA 1«Stava dominando e battendo tutti i record, ora è un secondo dietro gli altri»

19.05.22 - 18:30
Lo spagnolo dice la sua: «Lewis guida bene, ma a volte non si ha la monoposto migliore... Benvenuto nel mio mondo».
keystone-sda.ch (SHAWN THEW)
«Stava dominando e battendo tutti i record, ora è un secondo dietro gli altri»
Lo spagnolo dice la sua: «Lewis guida bene, ma a volte non si ha la monoposto migliore... Benvenuto nel mio mondo».
Alonso, due volte campione del mondo: «La Formula 1 è uno sport di squadra e tendiamo a dimenticarlo. Nei record e nelle vittorie c'è una parte importante: la macchina».
SPORT: Risultati e classifiche

BARCELLONA - Dopo anni e anni passati in prima fila tra Mondiali conquistati e titoli sfiorati - come quello dello scorso anno sfuggito d’un soffio -, Lewis Hamilton sta vivendo un campionato complicato complici gli affanni della Mercedes. Dopo la rivoluzione delle monoposto le Frecce d’Argento stanno faticando, e così anche il 7 volte iridato si trova attardato e fatica a restare nella scia dei più veloci (Red Bull e Ferrari in primis).

A questo proposito ha detto la sua il 40enne Fernando Alonso - due volte campione del mondo -, che si è tolto qualche sassolino dalle scarpe pungendo il rivale.

«A volte hai una macchina migliore e vinci, a volte non hai una macchina così buona e hai ancora bisogno di combattere e fare qualche progresso. È la natura di questo sport», ha spiegato il pilota della Alpine alla “BBC”, pensando anche a situazioni da lui vissute in passato. «Lewis stava dominando e battendo tutti i record, mentre ora è un secondo dietro gli altri. Sta guidando bene come negli ultimi otto anni, ma c’è anche una monoposto. Quindi, benvenuto nel mio mondo, Lewis...».

«Questa è la F1. È uno sport di squadra e tendiamo a dimenticarlo, soprattutto quando abbiamo successo - aggiunge lo spagnolo - In quei momenti siamo così felici per quello che stiamo ottenendo che, anche se proviamo a condividerlo con il team, tutti i titoli e riflettori sono per il pilota. Hamilton si merita ciò che ha vinto in passato, ma quest'anno gli deve servire anche da promemoria. In tutti quei risultati e record c'è una parte importante, e cioè la macchina».

COMMENTI
 
vulpus 6 mesi fa su tio
Ha ragione. Puoi essere un buon pilota, ma se il mezzo fa fatica, diventa ardua la vittoria. O si mette in evidenza il pilota, o la tecnologia. Al momento è questa che prevale.
fildefer 6 mesi fa su tio
La bacheca parla chiaro
Aka05 6 mesi fa su tio
Allora Senna era appena sopra la mediocrità…. Dannata bacheca…🤣
F/A-19 6 mesi fa su tio
Villeneuve poi ....uno scartino, beati quelli che vedono solo od il bianco od il nero. Russel per esempio non vale niente perché non ha vinto niente però a parità di macchina il Luigino evapora, Max ha poi solo rubato un mondiale quindi anche lui non dovrebbe valere niente....., così ragionano i possessori di intelligenza superiore alla media.
Aka05 6 mesi fa su tio
Ops….
fildefer 6 mesi fa su tio
Alonso corridore mediocre!
F/A-19 6 mesi fa su tio
Simpaticone che sei......, anche Hamilton allora.....
gigipippa 6 mesi fa su tio
Dovresti una volta nella vita salire in macchina con uno di loro, per capire dove sta la mediocrità.
NOTIZIE PIÙ LETTE