Immobili
Veicoli
Ti-press (Pablo Gianinazzi)
+16
HOCKEY
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
CHAMPIONS LEAGUE
3 ore
Champions League: il Real Madrid fa 14, piange il Liverpool
Sorretti da un Courtois incredibile, i blancos hanno trionfato in finale grazie all'1-0 rifilato ai Reds.
BASKET
7 ore
Quarto titolo di fila per l'Olympic Friborgo
Nel terzo atto della finale i burgundi si sono imposti nettamente sull'Union Neuchâtel: 94-56 il punteggio finale
TAMPERE & HELSINKI 2022
7 ore
Il dado è tratto: Canada-Finlandia in finale
La seconda semifinale ha premiato nettamente i canadesi, impostisi 6-1 sulla Repubblica Ceca
FOTOGALLERY
PROMOTION LEAGUE
9 ore
Festa promozione a Bellinzona
In virtù del contemporaneo successo del Breitenrain i granata restano al secondo posto della classifica
CICLISMO
9 ore
20esima tappa ad Alessandro Covi, ma a festeggiare è soprattutto Jai Hindley
L'australiano ha sottratto la maglia di leader a Carapaz, ora attardato di 1'25''.
FORMULA 1
10 ore
GP di Monte Carlo: le Ferrari di Leclerc e Sainz davanti a tutti
Definita la griglia di partenza in vista del settimo appuntamento stagionale di F1
MOTOMONDIALE
10 ore
Marquez, calvario senza fine: nuova operazione e nuovo stop
Lo spagnolo: «Da quando ho avuto l'infortunio tutto si è complicato ed è difficile superare questo periodo».
TAMPERE & HELSINKI 2022
11 ore
Finlandia prima finalista
A Tampere i padroni di casa hanno sconfitto 4-3 gli americani.
MOTOMONDIALE
12 ore
Mugello a tutta Italia: prima il ritiro del 46 di Rossi, poi lo show in pista
Prima fila tutta azzurra con Bezzecchi e Marini rispettivamente secondo e terzo
LUGANO
13 ore
Marius "Black" Antonietti combatterà nella sua Lugano il 16 luglio
Il prossimo 16 luglio il pugile ticinese combatterà in riva al Ceresio per il titolo internazionale WBC Mediterraneo
SERIE A
16 ore
La fine di un'era: «Fiero di aver vestito questa gloriosa maglia»
Franck Kessié si è congedato dal Milan dopo aver conquistato uno Scudetto.
MOTOCICLISMO
20 ore
L'incidente a 280km/h di Petrucci: «Felice di essere vivo»
Il pilota italiano: «Non voglio polemizzare, ma ho rotolato per oltre cento metri senza che nessuno mi aiutasse».
HCL
1 gior
L'HCL inizia a preparare la sua stagione a... Lugano Marittima
Il CEO bianconero Marco Werder ha anche parlato di Thürkauf in Nazionale: «Felicissimi di aver puntato su di lui».
HCL
16.01.2022 - 18:240
Aggiornamento : 23:49

Bianconeri ribaltati alla Cornèr Arena

Malgrado un ottimo avvio, il Lugano è stato rimontato nell’ultima frazione dal Bienne, capace di imporsi 3-2.

La truppa di McSorley resta a bocca asciutta ed è ancora a secco di successi nel 2022.

LUGANO - Piegato dal Bienne con il risultato di 2-3, il Lugano è incappato quest’oggi nella sua terza sconfitta consecutiva. Dopo essere stati in vantaggio fino al minuto 47, i bianconeri hanno subito la rimonta della squadra ospite nell’ultima fase di gara. Nonostante la batosta incassata meno di 24 ore fa contro lo Zugo, Chris McSorley ha scelto di confermare nel match odierno la formazione schierata alla Bossard Arena. La fiducia riposta dal coach nei suoi uomini pareva essere stata ripagata, in quanto Riva e soci hanno sin da subito messo in pista un temperamento decisamente superiore rispetto alla prestazione di ieri.

La prima fase di gioco è stata infatti monopolizzata dalla compagine bianconera, che ha costretto il Bienne a rintanarsi nel suo terzo di pista per gran parte del periodo. Dopo aver avuto l’illusione del gol – subito annullato a causa dell’entrata illecita del puck in porta – il Lugano ha trovato il vantaggio a 6’12” grazie al suo capitano Arcobello, svelto nel raccogliere un rebound concesso da van Pottelberghe e nel battere a rete.

La graduale crescita del Bienne – che già aveva dato segnali di ripresa al tramonto della prima frazione – ha dato vita a un periodo centrale maggiormente equilibrato. Alatalo ha avuto sul suo bastone la possibilità di raddoppiare e tarpare le ali degli avversari, ma non ha saputo capitalizzare un’eccellente trama costruita dai compagni. Gli ospiti hanno così continuato a giostrare con entusiasmo, fino a trovare il pari tramite il punto di Künzle (34’37”). La situazione di parità è tuttavia durata solo una manciata di giri d’orologio, poiché Arcobello ha nuovamente portato avanti i suoi, avventandosi ancora su un disco vagante davanti allo slot.

Le due formazioni sono dunque giunte agli ultimi venti minuti con una sola lunghezza a separarle. Alzando la pressione in apertura di periodo, il Bienne ha preso realmente in mano il pallino del gioco per la prima volta, mettendo alle strette Fazzini e soci. La banda di Antti Törmänen è stata estremamente cinica nello sfruttare due penalità inflitte a Troy Josephs nell’arco di sette minuti, prima per acciuffare e poi per scavalcare il Lugano nel punteggio. Nelle due finestre di powerplay, le reti di Jakovenko (47’21”) e Rajala (54’24”) hanno ribaltato i bianconeri, i quali in seguito non hanno più saputo rispondere al doppio colpo incassato. Nemmeno l’assalto finale in 6v5 – con tanto di occasionissima fallita da Herburger – è servito a rimettere in piedi il risultato.

La formazione bianconera rimane così fissa al nono posto in classifica, con 51 punti in 37 gare disputate. Martedì il complesso di Chris McSorley se la vedrà con l’Ajoie a Porrentruy.

LUGANO - BIENNE 2-3 (1-0, 1-1, 0-2)

Reti: 6’12” Arcobello (Loeffel, Müller) 1-0; 34’37” Künzle (Stampfli, Cunti) 1-1; 37’59” Arcobello (Morini, Thürkauf) 2-1; 47’21” Yakovenko (Sallinen) 2-2; 54’24” Rajala 2-3.

LUGANO: Schlegel; Müller, Loeffel; Riva, Alatalo; Wolf, Chiesa; Traber, Nodari; Carr, Arcobello, Josephs; Bertaggia, Thürkauf, Fazzini; Boedker, Herburger, Morini; Stoffel, Walker, Vedova.

Penalità: Lugano 6x2’; Bienne 3x2’.

Note: Cornèr Arena, 3’602 spettatori. Arbitri: Wiegand, Ströbel, Schlegel, Kehrli.

HOCKEY: Risultati e classifiche

Ti-press (Pablo Gianinazzi)
Guarda tutte le 20 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
sergejville 4 mesi fa su tio
Forza Lugano! Nessun appunto sull'arbitraggio? Vabbè, andiamo avanti.
Bibo 4 mesi fa su tio
@sergejville Per me gli arbitri non hanno assolutamente influenzato l'esito della partita.
Evry 4 mesi fa su tio
tutto ciò grazie alla difesa e ai falli inutili, cosa fa l'88 e il 17 ????
Evry 4 mesi fa su tio
Per favore togliete quel 88 dal ghiaccio, sta impalato, inattivo e senza visione sul gioco, e non si vergogna. Cmq troppe penalità per falli inutili. Fazzini cera ??? Auguri e Forza Lugano
angie2020 4 mesi fa su tio
arbitraggio scandaloso. il resto va sa se.
uriah heep 4 mesi fa su tio
Ragazzi, c’è ancora una grossa differenza di gioco e di schemi tattici, tra il Lugano , lo Zugo e anche il Bienne! Continuo a ripetere che il gioco che vuole Mc Sorley è vecchio e passato! Così non si va da nessuna parte!! 😩😩
sergejville 4 mesi fa su tio
@uriah heep A me, come gioca e lotta il Lugano piace. Molto più diretto e piacevole rispetto all'ultimo Oreland e a Pelletier. Il gioco di McSorley è simile ma non lo stesso dei tempi di Ginevra.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-29 03:31:35 | 91.208.130.87